Mettere (gratis) la propria attività su Google

Quasi tutti conoscono le pagine gialle; pochi sanno che esiste un servizio simile e gratuito, fornito da Google.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-10-2009]

Google maps business center screenshot

A chi non è mai capitato di cercare un'attività commerciale con Google? In molti casi si trova un sito dell'attività stessa con in relativi contatti. Ma non tutti gli esercizi commerciali, specie se piccoli, le piccole associazioni locali e via dicendo hanno interesse economico e capacità per creare e gestire un proprio sito.

Google nella sua lenta e regolare espansione ha evidentemente considerato questo fatto: da un lato le mappe di Google e la ricerca si arricchiscono gratuitamente di contenuto, raggiungendo mercati che sinora non hanno avuto interesse verso la rete e aumentando la propria importanza; dall'altro lato, i piccoli esercizi commerciali possono inserirsi gratuitamente aumentando la propria visibilità a costo zero.

L'operazione è semplice: con un account Gmail si può accedere al Business Center di Google Maps ed aggiungere una o più attività (che verranno verificate telefonicamente o per posta prima della pubblicazione) inserendo una breve descrizione di massimo 200 caratteri, alcune foto, il proprio orario (un po' macchinoso da inserire) e poco altro. In pochi minuti, cercandosi da Google ci si troverà con indicazioni stradali, contatti telefonici e quanto altro inserito.

Pian piano la nuvola, pur con tutte quelle caratteristiche che destano sospetto e dubbi, si diffonde; un nuovo modello di "vita" si sta diffondendo sempre più. Il futuro sarà certo più comodo, vedremo col tempo quale sarà il rovescio di questa medaglia. Per ora il bilancio è positivo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

è sicuramente un business anche per chi fa il rappresentate qui dò un bel suggerimento a chi fa il rappresentante: un mio amico che fa lo stesso mestiere, di ferramenta, con google maps quando si trova in una città distante da casa (magari ha visitato un unico cliente per cui si è dovuto fare 200 km solo per lui) se ha tempo a... Leggi tutto
27-10-2009 11:12

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
Se il telefonino è generalmente personale, spesso il tablet è condiviso in casa. E' così?
Ho un tablet e lo uso solo io.
Ho un tablet e lo condivido con i miei familiari.
Non ho un tablet ma utilizzo quello di un mio familiare.
Non ho un tablet.

Mostra i risultati (1204 voti)
Maggio 2016
Come far durare più a lungo la batteria di un dispositivo Android
Ragioni per usare la modalità aereo quando non sei in aereo
Il ''Service Pack 2'' di Windows 7
TeslaCrypt, arriva la chiave di sblocco universale
Red Ronnie e la Sindrome delle Due Campane
CryptXXX torna a colpire e non c'è antidoto che tenga
Metroweb, Enel e Telecom: come ricomprare ciò che era tuo
CEO di BioViva si inietta virus e si allunga vita di 20 anni
Tre pianeti simili alla Terra distanti pochi anni luce da noi
Lo smartphone economico dell'ex CEO di Apple
Aprile 2016
Badlock, la minaccia è reale: a rischio tutti i Windows e i Linux
Harry Potter accusa Wikipedia di pirateria
6 funzionalità interessanti di Android N
Il successo degli ''inculators''
La fibra di Enel sfida Telecom Italia
Tutti gli Arretrati


web metrics