Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (164 voti)
Settembre 2014
Si suicida in diretta su Skype e la gente fa il tifo
Chiude Italia.it, costato 60 milioni di euro
Il software-spia usato dai governi contro dissidenti e giornalisti
Velocizzare le ricerche dei file
Windows 9, le prime immagini e un video
Telecom Italia aumenta il canone e raddoppia le tariffe
Gmail, pubblicate le password di 5 milioni di account
10 segnali negativi in un colloquio di lavoro
Guarda Facebook guidando e causa la morte di una donna
Chiavi stampate 3D, un business per i topi d'appartamento
Eee PC, Asus ci riprova
Le false antenne cellulari che intercettano chiamate e messaggi
Sfondare le reti Wi-Fi al primo tentativo
Come disinstallare definitivamente il software
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Tutti gli Arretrati

Le donne italiane cercano lavoro su Internet

Il 60% delle donne italiane è soddisfatto del proprio lavoro eppure l'80% lo vorrebbe cambiare: per farlo si rivolgono alla Rete.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-11-2009]

Donne lavoro insoddisfatte stipendio Subito.it
Foto via Fotolia

Da un'indagine condotta da Subito emerge che il 64% delle donne italiane è contento del proprio lavoro, il 72% ha un ottimo rapporto con il colleghi e il 55% va molto d'accordo anche con il capo; eppure l'86% delle intervistate vorrebbe cambiare mestiere.

L'apparente contraddizione si spiega indagando le motivazioni: il 78% delle lavoratrici del Bel Paese non è soddisfatto del proprio stipendio e il 59% delle donne che vorrebbero cambiare lavoro dichiara di aver necessariamente bisogno di uno stipendio maggiore.

Oltre allo stipendio ci sono altre ragioni: per il 43% la spinta è la voglia di una crescita professionale, per il 37% la ricerca di un contratto migliore, per il 25% la tipologia del lavoro svolto e per il 17% il fatto che l'azienda sia in crisi.

La via maestra per trovare un nuovo lavoro è Internet: ben l'87% cerca e legge annunci di lavoro sulla Rete, che risulta quindi il mezzo più utilizzato; seguono poi il passaparola di amici e conoscenti (51%), gli annunci sui giornali (47%), le agenzie di ricerca e selezione del personale (26%) e le liste di collocamento (23%).

Una volta trovato il lavoro ideale, requisito indispensabile per il 51% delle donne italiane è che non richieda un trasferimento (mentre il 74% degli uomini è disposto a spostarsi).

Per quelle che si sposterebbero la meta ideale è rappresentata da una tranquilla realtà della provincia italiana; una grande città è la seconda scelta, purché sia in Italia. Sono molto meno graditi i trasferimenti all'estero: soltanto il 7% si sposterebbe all'interno di un contesto europeo e ancora meno persone, il 4%, sarebbero disposte a uscire dall'Europa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (2)


mariantonio.inter
a dire la verità nemmeno io ho capito se il lavoratore medio cerca un lavoro che lo soddisfi psicologicamente o una busta paga grassa. Ovvio che sarebbe bello trovare un lavoro che comprenda tutte e due le qualità, ma dubito ce ne siano molti. ciao
2-11-2009 22:18


fulmine
Il lavoro ideale è come l'anima gemella, non esiste, ci sarà sempre qualcosa che non quadra, forse un pò di adeguamento a quello attuale non guasterebbe a meno che non ci sia un senso di malessere psicologico. Tante volte si vuole cercare un lavoro come in questo caso per guadagnare di più ma poi in alcuni casi ci si troverebbe a farne... Leggi tutto
2-11-2009 21:47

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics