Immagini di test pronte in un clic

Bastano pochi parametri ed è possibile creare immagini di prova per realizzare bozze di siti o pubblicazioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-05-2010]

Nel realizzare un sito - ma anche la bozza di una pagina o di un'inserzione - sorge facilmente l'esigenza di dover usare testo e immagini di prova, spesso in maniera del tutto svincolata dai contenuti che verranno poi.

Se per il testo tutti - o quasi - conosciamo Lipsum, che permette di creare poche righe o paragrafi riempiti del noto "Lorem ipsum" secondo esigenza, per le immagini è naturalmente possibile cercare in rete o creare ad hoc con il proprio programma di grafica quanto necessario.

Esiste tuttavia un servizio online, gratuito e immediato - ideale specialmente se si ha fretta o per i neofiti - che crea al volo le immagini: si tratta di Dummy Image.

È sufficiente specificare le dimensioni volute in pixel, il colore di sfondo e quello di riempimento del testo, nonché scegliere l'estensione del formato desiderato tra Png, Gif e Jpg, e istantaneamente viene mostrata l'immagine pronta per essere usata.

Seppur in inglese, Dummy Image è assolutamente intuitivo e offre anche diverse scorciatoie per velocizzare ulteriormente il lavoro: per esempio vi sono shortcut che consentono di ottenere immagini di dimensioni standard o legate alle risoluzioni predefinite degli schermi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Interessante, anche se preferisco fare le prove offline e online con le immagini che utilizzerò, l'equilibrio generale della pagina dipende anche dalle immagini che si inseriscono. Alcune di queste hanno una funzione di "cattura" dell'attenzione, altre servono invece di supporto alle descrizioni del testo. Ciò non toglie che... Leggi tutto
20-5-2010 11:33

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa utilizzi per inviare messaggi privati?
Uso varie applicazioni su qualsiasi dispositivo disponibile
Uso varie applicazioni sui miei dispositivi
Uso solo applicazioni affidabili su dispositivi di fiducia
Non invio messaggi privati online

Mostra i risultati (457 voti)
Dicembre 2016
Netflix, film e serie TV sono anche offline
Novembre 2016
Il display coi pixel di grafene
Android, malware in Google Play scaricato un milione di volte
Secondo Apple la malattia del touch è colpa degli utenti
Gli smartphone low-cost con backdoor incorporata
Tim ci riprova con l'operatore mobile low cost
La GdF sequestra 152 siti di streaming: l'elenco completo
BSA "beccata" a usare software pirata
La stampante che intercetta i cellulari
Il tetto solare invisibile
Ottobre 2016
Come dirottare qualsiasi drone in volo
Antibufala: trovata la soluzione al Triangolo delle Bermude
Il Pc con Linux e Wi-Fi, micro anche nel prezzo: 4 euro
Hackerato l'iPhone 6S protetto da password e impronta digitale
Dodicenne riceve una fattura di 100.000 euro da Google: ha confuso AdWords e AdSense
Tutti gli Arretrati


web metrics