Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (798 voti)
Novembre 2014
Licenziato per un Like su Facebook
E-book, il governo vuole l'IVA al 4%
Il tablet low cost di Nokia
Pwn2own, cadono tutti gli smartphone tranne Windows Phone
Il sottomarino supersonico che va a 5.800 km/h
Il sito dei guardoni: 73mila telecamere private hackerate
In fuga da WhatsApp, ma verso dove?
Ma quanto sono spione le ''smart TV''?
900 giochi arcade nel browser disponibili gratuitamente
Garante Privacy autorizza controllo dipendenti via Gps
Curriculum vitae, indicare solo l'essenziale
Ottobre 2014
Il gettone telefonico, questo sconosciuto
Honor 6, lo smartphone 4G più veloce del mondo
Trovare le chiavi sotto lo zerbino con Google
La batteria che dura vent'anni e si ricarica in due minuti
Tutti gli Arretrati

In prova: Airlive AirMax5 (2)

IL TEST DI ZEUS - L'Access Point di Arlive alla prova sul campo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-05-2011]

Airlive AirMax5
I LED, posti su un lato, permettono di orientare in maniera precisa l'allineamento con il bersaglio

Articolo multipagina, leggi la prima parte

Abbiamo testato Airmax 5 collegando senza problemi tra loro due abitazioni in due paesi vicini, distanti in linea d'aria circa 14 km (a vista) con una velocità di circa 88 Mbps.

Poi, all'interno dello stesso paese, abbiamo collegato tra loro due abitazioni distanti tre fabbricati l'una dall'altra, a vista ma con numerosi intralci, tra cui un traliccio di media tensione (le abitazioni sono in periferia, in un parco).

In questo caso siamo riusciti a ottenere una perdita di circa il 5%: ciò è stato dovuto anche alla presenza delle chiome di tre alberi che, come è noto, non "fanno bene" alle trasmissioni.


L'AP disassemblato: in evidenza il grosso processore Atheros Super-A

Inoltre - fatto curioso - anche avvicinando il ricevitore al fabbricato a fianco, distante circa 20 metri, non abbiamo avuto problemi di near field effect.

Nel primo caso abbiamo utilizzato due access point, nel secondo invece un Fritz 7270. In quest'ultimo caso abbiamo provato anche a inserire una comunicazione VoIP, senza notare ritardi o rumori di fondo.

Il dispendio energetico è molto curato. Oltre alla possibilità di stabilire una messa in stand-by notturna (con consumo ridotto al 15%) l'AirMax ha un sistema di autoregolazione della potenza di trasmissione in base alle richieste.

La documentazione è eccezionale e si divide in due parti: un tutorial breve per neofiti e una documentazione tecnica di circa 150 pagine.

AIRLIVE AIRMAX5
Prezzo Euro 87,5 (Iva compresa)
Pro Capace di coprire grandi distanze. Firmware di grande qualità. Antenna integrata di ragguardevole potenza. POE. Eccellente documentazione (su CD). Costo contenuto.
Contro Due soli led per visualizzare l'intensità del segnale
Funzionalità 4.5
Prestazioni 5
Condizioni Commerciali 4.5
Giudizio Globale 4.5

Infine, come molti dei prodotti Airlive, AirMax5 supporta firmware di terze parti, inclusi i prodotti di DD-WRT. A questo indirizzo, battendo nel campo di ricerca la sigla "airlive", è possibile scegliere i firmware compatibili.

AirMax5 può essere fissato a un bastone tramite le due strip di plastica fornite nella confezione. Inoltre, a parte sono disponibili due "accrocchi" metallici che permettono di agganciare l'AP a un muro.

Torna all'inizio

Indice
1 - Airlive AriMax5
2 - La prova sul campo

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

.Nicola.
Salve, Ottimo Articolo,veramente completo, ma dove si puo' acquistare ? Grazie
29-3-2012 20:52

{gionato}
Scusate l'ignoranza, ma per connettere le due abitazioni bisogna acquistare due Airmax 5 ?
18-7-2011 20:46


maxismakingwax
Con una sola parola: LOVOGLIO!
19-5-2011 11:18

dany88
direttiva...c'è solo un collegamento tra i due punti.... Leggi tutto
19-5-2011 09:58

ziomik
Scusate, ma non mi è chiaro.. Con questo gingillo ho la possibilità di "offrire" connettività in un ipotetico raggio di 20Km e a un numero di decine di client che si collegano?? Oppure è una specie di direttiva ?
19-5-2011 09:07

Leggi gli altri 4 commenti nel forum Wireless
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics