Sondaggio
Chi di questi 10 non ha meritato il premio Nobel per la Pace?
Elihu Root, segretario di Stato USA, vincitore nel 1912, indagato per la repressione degli indipendentisti filippini.
Aristide Briand, politico francese, vincitore nel 1926, nonostante molti sostengano che gli accordi da lui voluti abbiano portato la Germania a tentare la successiva espansione verso est.
Frank Kellogg, vincitore nel 1929: la sua idea per evitare le guerre fu sconfessata di lì a breve dalla politica tedesca.
Carl von Ossietzky, giornalista tedesco, vincitore nel 1935 per aver rivelato la politica tedesca di riarmo in violazione dei trattati. Meritava il premio, ma la tempistica fu pessima: venne deportato in un campo di concentramento.
Nessuno: nel 1948 il premio non venne assegnato. Sarebbe potuto andare a Mohandas Ghandi, ma era stato assassinato e il Comitato non permise che il premio fosse assegnato alla memoria.
Henry Kissinger e Le Duc Tho, vincitori nel 1973 per aver negoziato il ritiro delle truppe USA dal Vietnam. Il primo però approvò il bombardamento contro la Cambogia; il secondo rifiutò il premio.
Yasser Arafat, Shimon Peres e Yitzakh Rabin, vincitori nel 1994, sebbene gli accordi di Oslo abbiano avuto effetti molto brevi.
Kofi Annan e le Nazioni Unite, vincitori nel 2001, investigato nel 2004 per il coinvolgimento del figlio in un caso di pagamenti illegali nel programma Oil for Food.
Wangari Muta Maathai, vincitrice nel 2004, convinta che il virus HIV sia stato creato in laboratorio e sfuggito per errore.
Barack Obama, vincitore nel 2009, appena eletto presidente degli USA.

Mostra i risultati (1078 voti)
Maggio 2015
''Effective power'', un messaggino manda in tilt iPhone e Apple Watch
Occhio alla pornotruffa che blocca il computer
La Tv da attaccare come un magnete al frigo
Navigazione più privata e sicura con Freedome
Paypal, multa di 25 milioni per il credito ''revolving''
Google manda le multe ai pirati
Halfbike, bicicletta a metà
I server virtuali hanno un bug peggiore di Heartbleed
Le 7 versioni di Windows 10
Wind e 3 Italia, fusione in vista
8 errori da evitare per non essere hackerati
Da Tesla il Powerwall per risparmiare elettricità in casa
Falla in Wordpress, milioni di siti vulnerabili
Microsoft logga gli IP dei pirati di Windows 7
Se la stazione rivela la password in diretta TV
Tutti gli Arretrati

È ufficiale: Microsoft compra Skype

Nasce la divisione Microsoft Skype. L'operazione è costata all'azienda di Redmond 8,5 miliardi di dollari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-05-2011]

Microsoft compra Skype

Alla fine l'ha spuntata davvero Microsoft: è di poco fa la notizia secondo la quale l'azienda di Redmond acquisirà ufficialmente Skype dalla cordata di investitori che rilevò l'azienda da eBay nel 2009.

Microsoft sborserà la cifra che era stata ipotizzata questa mattina: 8,5 miliardi di dollari.

Il gigante di Redmond ottiene il software e il bacino di 170 milioni di utenti che lo usano.

Il comunicato ufficiale dell'azienda parla dell'integrazione di Skype all'interno di «dispositivi Microsoft come Xbox e Kinect, Windows Phone e una grande varietà di dispositivi Windows; Microsoft connetterà gli utenti di Skype con Lync, Outlook, Xbox Live e le altre community».

Rassicurante la frase successiva - «Microsoft continuerà a investire nelle piattaforme non Microsoft e a offrire supporto agli utenti» - anche se bisognerà vedere come poi questa promessa diventerà realtà.

Steve Ballmer, CEO di Microsoft, festeggia l'acquisizione affermando che Microsoft e Skype, insieme, «creeranno il futuro della comunicazione in tempo reale così che le persone possano restare connesse con familiari, amici, clienti e colleghi in qualunque parte del mondo».

Dal punto di vista dell'integrazione delle due aziende, Skype diventerà una nuova business division di Microsoft; il CEO Tony Bates ne diventerà il presidente e farà rapporto direttamente a Steve Ballmer.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 21)

Sono completamente d'accordo! E oggi il sistema è sempre più diffuso e pervade moltissime aziende, stranamente anche le più innovatrici, o forse no? Non mi stupisce che anche per Skype sia stato così. Leggi tutto
14-5-2011 18:28

Cero! Dicevo per altri e non per te. Comunque esiste (mai provato) plugin-EKIGA per chat GPL come Pitgin e altri. In merito Yahoo (che poi non ricevo spam) è per dire che Skipe non è la sola o la migliore. Ciao Leggi tutto
13-5-2011 19:53

Elencamene qualcuno rilasciato sotto licenza GPL. Scusa ma "gratis" (salvo poi rischiare di vedersi bombardati di pubblicità, come yahoo) non vuol dire libero. :) Leggi tutto
12-5-2011 23:00

{pippolo}
Dalle mie parti si dice :Il ciuccio vecchio va a morire a casa del fesso.Sara' un caso ma non se l'era gia venduta google?
12-5-2011 04:15

Ciao Leggi tutto
12-5-2011 00:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics