Aruba risarcirà gli utenti spontaneamente

L'azienda indennizzerà i clienti colpiti da disservizio a causa dell'incendio della server farm.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-05-2011]

Aruba ha deciso di rimborsare i clienti dopo i disservizi causati dal principio d'incendio nella server farm di Arezzo.

La decisione - precisa l'azienda - è stata presa «spontaneamente» e non è motivata da alcun accordo con le associazioni di consumatori.

Già dallo scorso 13 maggio Aruba sta avvisando via email i propri utenti della volontà di indennizzarli per quanto accaduto, ma finora non aveva voluto fare pubblicità alla cosa.

I risarcimenti potranno prendere varie forme, dal buono sconto di 5 euro per i prodotti FotoAruba al prolungamento del contratto fino all'attivazione gratuita di un servizio Business Mail.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Che tra l'altro in questi giorni è spesso sugli scudi... Però, purtroppo, non è l'unica... :evil: Leggi tutto
22-5-2011 18:59

Ogni riferimento ad azienda giapponese è puramente voluto... :evil: Leggi tutto
22-5-2011 16:17

Infatti Gladiator, molti si sono lamentati e già erano pronti a far cause su cause per esser risarciti delle immani perdite dei loro inutili servizi! Appena uno vede uno spiraglio per portar a casa due soldi subito ci si butta!
21-5-2011 14:59

Avevo già commentato positivamente la reazione di Aruba al guasto occorsole, questa iniziativa non fa altro che rafforzare il mio apprezzamento nei confronti di un'azienda che - cosa molto rara nel panorama attuale - ha deciso di indennizzare i propri clienti per i disservizi causati senza attendere alcuna richiesta o che venga avviata... Leggi tutto
21-5-2011 14:25

Finalmente una lodevole iniziativa da parte di un'azienda a tutela dei propri clienti... :shock:
20-5-2011 16:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La discriminazione è più difficile da vedere rispetto al passato, ma c'è sempre. Quale di queste affermazioni ti senti di condividere maggiormente?
Le donne spesso sono additate come più pettegole degli uomini e ritenute meno simpatiche.
Le donne hanno più difficoltà degli uomini a ricevere il giusto credito quando partecipano a progetti di gruppo.
Le donne sono giudicate più severamente degli uomini per il loro aspetto.
Le donne in genere ricevono delle proposte economiche più basse degli uomini, a parità di posizione.
Le donne sono ritenute non qualificate fino a quando non hanno dato prova di esserlo, agli uomini accade meno spesso.
Le donne vengono promosse in base ai risultati, gli uomini (anche) in base al potenziale.
Le donne spesso non vengono invitate tanto quanto gli uomini a eventi di socializzazione come le uscite al pub o a vedere le partite.

Mostra i risultati (824 voti)
Marzo 2017
Come violare un account Windows in un minuto
Hai un processore nuovo? Non potrai aggiornare Windows
Come disabilitare i video che partono da soli nei siti Web
Monaco lascia Linux soltanto per motivi politici
Il senatore Bartolomeo Pepe e le ''scie chimiche''
Inflazione e tassi bassi? Ecco perché dire addio al conto corrente
Tagliando assicurativo e dematerializzazione, difficoltà per gli anziani
Il malware che cancella l'hard disk
Quel crack per Mac fa un patatrac
L'altro ieri siete stati buttati fuori dal vostro account Google?
Febbraio 2017
Google ha violato la crittografia SHA-1
Il malware che ti spia dal microfono del PC
WhatsApp attiva l'antifurto: verifica in due passaggi
Il sito per stalkerare chiunque su Facebook
Monaco molla Linux e torna a Windows
Tutti gli Arretrati


web metrics