Sondaggio
Come ti colleghi a Internet da casa? Confronta i risultati con quelli del sondaggio precedente (2012-2013).
Modem 56K
Adsl a bassa velocitÓ (fino a 2 Mega)
Adsl a media velocitÓ (fino a 6-7 Mega)
Adsl ad alta velocitÓ (da 8 a 20+ Mega)
Fibra ottica 10 Mega
Fibra ottica fino a 30 Mega
Fibra ottica 100 Mega
Smartphone o chiavetta o modem 2G (Gprs, Edge)
Smartphone o chiavetta o modem 3G (Umts, Hspa, Hspa+)
Smartphone o chiavetta o modem 4G (Lte)
Satellite
Wi-Max

Mostra i risultati (2854 voti)
Aprile 2015
La falla in iOS che rende inutilizzabili iPhone e iPad
Nuove tariffe, Agcom chiede più trasparenza a Telecom Italia
Eliminare le funzionalità di Windows indesiderate
Auto senza chiave troppo facili da aprire
La guida alla banda larga Comune per Comune
È un treno? È un aeroplano? No, è Horizon
Il browser per navigare su piattaforma distribuita
La batteria prossima ventura
Carcerato manda via mail un falso ordine di scarcerazione
Modificare la schermata di login
Poteva cancellare tutti i video di Youtube e non l'ha fatto
WhatsApp, le chiamate vocali sono realtà
Marzo 2015
Decreto antiterrorismo, evitato il trojan di Stato (per ora)
Come riutilizzare uno smartphone
Attenzione a Whatsappchiamate
Tutti gli Arretrati

PSN, l'ennesimo disservizio

Un problema nel cambio delle password costringe Sony a un intervento di emergenza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-05-2011]

PlayStation Network Password reset url exploit

«Non c'è stato hacking» dice il blog ufficiale di Sony, ma il problema è stato reale ugualmente.

Pochi giorni dopo aver ripristinato il PlayStation Network l'azienda giapponese ha dovuto spegnerne nuovamente una parte, quella che permette agli utenti il cambio della propria password.

Ora è tornato tutto alla normalità e la spiegazione dell'ennesimo disservizio sta in un exploit scoperto in extremis, per risolvere il quale è stato necessario effettuare un po' di manutenzione straordinaria, sospendendo il servizio.

Il problema stava nella possibilità di cambiare la password di un utente conoscendone, oltre al nickname, la data di nascita e l'indirizzo email, dati diventati quasi "pubblici" dopo la violazione dei server.

Sony afferma che ora il sistema è nuovamente sicuro, ma non si può fare a meno di pensare che il Giappone abbia fatto bene a intimare all'azienda di non riattivare il PSN finché non sarà certa che non ci saranno altre falle.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)


OXO
Direi che Sony sta vergognosamente sprofondando nel grottesco, una cosa simile credo non sia mai avvenuta, se si pensa poi all'importanza dell'azienda c'Ŕ da rabbrividire...
24-5-2011 15:13

dany88
sarebbe il terzo.....per˛ questo Ŕ trascurabile.... Leggi tutto
20-5-2011 09:29

{max}
E' il secondo disservizio, non l'ennesimo..
19-5-2011 14:44


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics