Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (907 voti)
Novembre 2014
Licenziato per un Like su Facebook
E-book, il governo vuole l'IVA al 4%
Il tablet low cost di Nokia
Pwn2own, cadono tutti gli smartphone tranne Windows Phone
Il sottomarino supersonico che va a 5.800 km/h
Il sito dei guardoni: 73mila telecamere private hackerate
In fuga da WhatsApp, ma verso dove?
Ma quanto sono spione le ''smart TV''?
900 giochi arcade nel browser disponibili gratuitamente
Garante Privacy autorizza controllo dipendenti via Gps
Curriculum vitae, indicare solo l'essenziale
Ottobre 2014
Il gettone telefonico, questo sconosciuto
Honor 6, lo smartphone 4G più veloce del mondo
Trovare le chiavi sotto lo zerbino con Google
La batteria che dura vent'anni e si ricarica in due minuti
Tutti gli Arretrati

Governo, al via l'iniziativa Scuole in Wi-Fi

Gli istituti interessati possono richiedere il kit che permetterà loro di creare una zona dotata di connessione wireless.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-05-2011]

La promessa di connettere tutte le scuole con il Wi-Fi entro il 2012, formulata dai ministro Brunetta e Gelmini, inizia a muovere i primi passi verso la concretizzazione.

Entro il 15 luglio le scuole interessate a ricevere il kit Wi-Fi possono avanzare la propria candidatura telefonando al numero 800.254.009.

Lo scopo del progetto non è coprire gli interi edifici scolastici con il Wi-Fi ma di creare all'interno degli edifici stessi delle zone «aperte a studenti e docenti per favorire la fruizione di servizi di didattica innovativa, sia di tipo didattico che amministrativo» dove la connessione wireless sia presente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)


mda
Anzi abbiamo la Gelmini!!!! E prima la Moratti!!!! :lol: :lol: :lol: NDR: Rido per non piangere... Ciao Leggi tutto
26-5-2011 01:32

MaXXX eternal tiare
Tanta roba. Chissà se in Italia vedremmo mai una cosa del genere.. qua uno si deve "ammazzare" sia per la teoria a scuola che per trovare dove far pratica. Leggi tutto
25-5-2011 14:49


mda
Questo si chiama e-learning e funziona benissimo e da decenni in molte zone degli USA (lontano da scuole e comunità), Australia e varie parti dell'Asia, dalle elementari, medie, liceo, tecnici, università. Bisogna di insegnati specificamente preparati e un sistema apposito! Interessante questo libro elettronico "Oltre l’... Leggi tutto
24-5-2011 00:07

neobaumuth
Io credo che creare delle zone wifi possa essere comodo se usato adeguatamente per approfondire concetti e tematiche trattati durante la lezione. Un professore potrebbe cercare e scaricare materiale da condividere con gli studenti al fine di sciogliere eventuali nodi non trattati dai testi utilizzati per il corso (come succede per la... Leggi tutto
23-5-2011 13:41


mda
Tanto che il WiFi è nato in ambito universitario per superare delle barriere architettoniche dell'università stessa e poi dopo per scroccare banda da parte degli studenti! 8) :lol: Alla fine qualcuno vide le applicazioni pratiche ed eccoci qui. :twisted: Questo parte dai corsi professionali, liceo e università. Ma non è il... Leggi tutto
22-5-2011 02:47

Leggi gli altri 15 commenti nel forum Wireless
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics