Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Utilizzi una VPN?
Sì, utilizzo un servizio gratuito.
Sì, utilizzo un servizio a pagamento.
No, ma mi piacerebbe risultare anonimo quando uso Internet.
No, non mi interessa essere anonimo.
Non so che cosa sia una VPN.

Mostra i risultati (609 voti)
Settembre 2014
Chiude Italia.it, costato 60 milioni di euro
Il software-spia usato dai governi contro dissidenti e giornalisti
Velocizzare le ricerche dei file
Windows 9, le prime immagini e un video
Telecom Italia aumenta il canone e raddoppia le tariffe
Gmail, pubblicate le password di 5 milioni di account
10 segnali negativi in un colloquio di lavoro
Guarda Facebook guidando e causa la morte di una donna
Chiavi stampate 3D, un business per i topi d'appartamento
Eee PC, Asus ci riprova
Le false antenne cellulari che intercettano chiamate e messaggi
Sfondare le reti Wi-Fi al primo tentativo
Come disinstallare definitivamente il software
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Tutti gli Arretrati

Governo, al via l'iniziativa Scuole in Wi-Fi

Gli istituti interessati possono richiedere il kit che permetterà loro di creare una zona dotata di connessione wireless.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-05-2011]

La promessa di connettere tutte le scuole con il Wi-Fi entro il 2012, formulata dai ministro Brunetta e Gelmini, inizia a muovere i primi passi verso la concretizzazione.

Entro il 15 luglio le scuole interessate a ricevere il kit Wi-Fi possono avanzare la propria candidatura telefonando al numero 800.254.009.

Lo scopo del progetto non è coprire gli interi edifici scolastici con il Wi-Fi ma di creare all'interno degli edifici stessi delle zone «aperte a studenti e docenti per favorire la fruizione di servizi di didattica innovativa, sia di tipo didattico che amministrativo» dove la connessione wireless sia presente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)


mda
Anzi abbiamo la Gelmini!!!! E prima la Moratti!!!! :lol: :lol: :lol: NDR: Rido per non piangere... Ciao Leggi tutto
26-5-2011 01:32

MaXXX eternal tiare
Tanta roba. Chissà se in Italia vedremmo mai una cosa del genere.. qua uno si deve "ammazzare" sia per la teoria a scuola che per trovare dove far pratica. Leggi tutto
25-5-2011 14:49


mda
Questo si chiama e-learning e funziona benissimo e da decenni in molte zone degli USA (lontano da scuole e comunità), Australia e varie parti dell'Asia, dalle elementari, medie, liceo, tecnici, università. Bisogna di insegnati specificamente preparati e un sistema apposito! Interessante questo libro elettronico "Oltre l’... Leggi tutto
24-5-2011 00:07

neobaumuth
Io credo che creare delle zone wifi possa essere comodo se usato adeguatamente per approfondire concetti e tematiche trattati durante la lezione. Un professore potrebbe cercare e scaricare materiale da condividere con gli studenti al fine di sciogliere eventuali nodi non trattati dai testi utilizzati per il corso (come succede per la... Leggi tutto
23-5-2011 13:41


mda
Tanto che il WiFi è nato in ambito universitario per superare delle barriere architettoniche dell'università stessa e poi dopo per scroccare banda da parte degli studenti! 8) :lol: Alla fine qualcuno vide le applicazioni pratiche ed eccoci qui. :twisted: Questo parte dai corsi professionali, liceo e università. Ma non è il... Leggi tutto
22-5-2011 02:47

Leggi gli altri 15 commenti nel forum Wireless
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics