Sondaggio
Gli smartphone integrano fotocamere sempre più potenti e tecnologicamente avanzate. Pensi che le fotocamere compatte diverranno un prodotto di nicchia?
Sì, perché è più comodo avere un unico dispositivo che faccia tutto quanto e che porto sempre con me
No, perché le fotocamere compatte saranno sempre un passo avanti con l'ottica, lo zoom, il flash e via dicendo
Non voglio azzardare una previsione.

Mostra i risultati (1147 voti)
Febbraio 2015
100 trucchi per Windows 7 e Windows 8
WhatsApp, arrivano le chiamate vocali
Lenovo ha preinstallato malware sui suoi PC
Velocizzare Windows all'avvio, selezionare più file senza la tastiera
Samsung Galaxy S6, ecco come pagarlo meno
La casa di Fazio dovrà rimanere segreta
Abilitare il God Mode, cancellare dati in modo sicuro e login automatico
Vulnerabilità nelle BMW, le auto in balia dei malintenzionati
Facebook adesso ti pedina ovunque su Internet
Galaxy S6, le immagini in anteprima
Arriva LibreOffice 4.4, più bello e più snello
Gennaio 2015
Google: Gli utenti dei vecchi Android si arrangino
Se la prof invia un selfie sexy agli studenti
Windows 10 è gratis per gli utenti di Windows 7 e 8
Antibufala: SismAlarm
Tutti gli Arretrati

Il carrello della spesa che segue il ragazzo in carrozzina

Realizzato grazie a Kinect, permette a chi non può camminare di fare la spesa in completa autonomia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-06-2011]

Wi-GO Kinect carrello spesa

Sin da quando è stato rilasciato, Kinect è diventato una manna per gli hacker che lo hanno usato - e lo stanno usando - per ogni genere di compito.

Uno dei più interessanti e utili è tuttavia quello scaturito dalla mente di Luis de Matos, dell'Università di Beira Interior (in Portogallo), ossia il progetto Wi-GO.

Partendo dalla constatazione di quanto sia difficile, per chi è costretto su una sedia a rotelle, spingere contemporaneamente sedia e carrello della spesa, de Matos ha creato un apparecchio che, semplicemente, segue in autonomia il proprietario.

Dall'unione di un laptop, un Kinect e un software scritto appositamente è nato Wi-GO, il carello della spesa che semplifica la vita a chi non può camminare: mantiene sempre la giusta distanza per evitare di scontrarsi contro la sedia pur restando a portata di braccio.

Al momento non sono disponibili molti dettagli tecnici ma Luis de Matos ha pubblicato un filmato (che potete vedere qui sotto) in cui mostra il funzionamento della propria invenzione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)


freemind
Uhm... penso che meno di così per ora non si possa usare... All'epoca avevo proposto un progetto alla mia scuola (che ovviamente hanno bocciato perchè ritenuto un giochino): partendo da un lavoro che avevano fatto i ragazzi di quinta dell'anno prima avevo intenzione di mettere su una macchinina radiocomandata una webcam, collegata ad un... Leggi tutto
7-7-2011 17:18

Ruzzolo
Questo e' quello che chiamo "over engineering" - l'idea del carrello che ti segue la trovo geniale, gliela rubo per me stesso :P; ma forse per inseguire un punto bastava molto molto meno.
7-7-2011 17:01

utonto_medio
geniale l'idea di chiamarlo wi-qualcosa :-) ma sto kinect è stato liberamente lasciato perchè visti gli insuccessi nel proteggere win hanno preferito non spenderci soldi?
13-6-2011 19:45


Gladiator
Infatti è l'uso che si fa delle tecnologie che può essere buono o cattivo. 8) Leggi tutto
13-6-2011 19:12


ioSOLOio
neutre banalmente.... :wink: Leggi tutto
12-6-2011 14:13


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics