Critichi Duke Nukem? Come get some!

L'agenzia di PR minaccia chi scrive recensioni negative.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-06-2011]

Duke Nukem recensioni negative Redner minaccia

Le recensioni a Duke Nukem Forever, da poco in vendita, sono per lo più poco lusinghiere.

Nel complesso l'atteso titolo non ha entusiasmato i recensori, che gli hanno assegnato un punteggio basso, un fatto particolarmente grave per un gioco con una così grande campagna di marketing alle spalle: su Metacritic la versione per Xbox 360 è arrivata solo a 49.

Tutto ciò non ha fatto altro che irritare oltre misura The Redner Group, l'agenzia di PR che si è occupata del lancio, al punto che sulla pagina Twitter di questa è apparsa una minaccia per nulla velata, rivolta a chi parla male di Duke Nukem Forever.

«Troppi sono andati troppo oltre con le loro recensioni... stiamo riconsiderando coloro che la prossima volta riceveranno i giochi e coloro che non li riceveranno sulla base del veleno di oggi» si legge: una specie di lista dei buoni e dei cattivi, redatta in base a quanto è positiva l'opinione espressa sull'ultimo videogioco.

Al di là del fatto che annunciare pubblicamente ritorsioni causate da recensioni negative assomiglia molto a un suicidio per un'agenzia di pubbliche relazioni, l'effetto negativo di queste parole ha rischiato di riflettersi anche su 2K Games, editore del gioco.

Così l'azienda non ha impiegato molto a scaricare The Redner Group con un comunicato in cui spiega che le opinioni espresse da Jim Redner non sono le stesse di 2K Games e che da ora l'agenzia non la rappresenta più: «con la stampa abbiamo sempre mantenuto un rapporto di lavoro improntato al mutuo rispetto e non perdoneremo le sue azioni [di Jim Redner, NdR] in alcun modo» ha scritto 2K Games.

A nulla sono valse le scuse pervenute dall'agenzia, tramite le quali Redner ha spiegato di essersi reso conto di aver esagerato ma in buona fede, essendosi impegnato tanto nella promozione di Duke Nukem Forever e di aver quindi scritto quelle parole sull'onda dell'emozione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Duke Nukem 3D vent'anni dopo

Commenti all'articolo (5)

Senza dubbio in questo modo! :sparo: :sparo: :sparo: Comunque ce l'ho in casa da una settimana e sono riuscito a malapena ad installarlo - in questo mi ha lasciato un pò perplesso perchè praticamente dopo aver installato Steam ha riscaricato completamente il gioco dal sito :? - però appena riesco a giocarci forse riesco anche a... Leggi tutto
18-6-2011 16:07

Che poi io non capisco, era sufficente notificare la cosa al duca che sarebbe uscito dal videogame e sarebbe andato a insegnargli l'educazione....
17-6-2011 15:22

{commercio}
sicuramente un ulteriore modo di far parlare del gioco...
17-6-2011 14:58

Per essere un'agenzia di PR, mi sembra un atteggiamento veramente poco professionale. Io oltre a scaricarla avrei anche chiesto i danni.
17-6-2011 13:06

Dai :D politica come dice l'articolo piuttosto discutibile, posso capire che uno che si impegna a promuovere qualcosa che poi riceve recensioni negative ci rimanga male ma.. caz. sei un direttore di una società di marketing che devi rappresentare, ogni tua parola è soppesata.. non sei il blogger qualunque (come potrei essere io o... Leggi tutto
17-6-2011 11:19

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Ad alta quota, secondo te, qual è il comportamento più fastidioso?
Il passeggero della fila avanti che reclina lo schienale, senza nemmeno girarsi e avvisarti gentilmente.
Il passeggero della fila dietro che punta le piante dei piedi (o le ginocchia) nella parte alta del sedile.
I bambini che urlano ripetutamente o infastidiscono gli altri passeggeri, senza che i genitori intervengano.
Il passeggero che puzza di sudore.
Il passeggero che ascolta la musica ad alto volume.
Il passeggero che si ubriaca in volo.
Il passeggero che cerca di psicanalizzarti... per tutto il viaggio.
Il passeggero che si allarga sui braccioli del vicino.
I passeggeri che amoreggiano durante il volo.
Il passeggero che cerca di rimorchiare.

Mostra i risultati (1945 voti)
Luglio 2017
L'antivirus gratuito di Kaspersky
Adobe annuncia la morte di Flash
In arrivo Play Protect, ''antivirus'' di Google per Android
Come violare Facebook con un vecchio numero di telefono
La Camera approva data retention a 6 anni, infilato in emendamento su sicurezza ascensori
Antibufala: il video delle ''scie chimiche'' giganti
Gli autovelox non possono rilevare i veicoli della corsia opposta
TIM chiude il data center di Bari
Addio, Windows Phone 8.1
Usare il font sbagliato può costare il posto. O mandare in carcere
Nascosto ma non troppo: la minaccia occulta della steganografia
Come riconoscere una foto falsa
Buran: gli Shuttle sovietici ripresi di nascosto
Autovelox, via tutte le segnalazioni e gli avvisi
Cosa devono fare gli utenti al più presto
Tutti gli Arretrati


web metrics