Vendita di Loquendo sospesa, per ora

Il governo e la Regione Piemonte chiedono maggiori garanzie per l'occupazione. Ma Telecom Italia ha confermato che venderà.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-08-2011]

Il consiglio di amministrazione di Telecom Italia, svoltosi il 5 agosto per approvare i risultati del primo semestre, ha deciso di rinviare per ora la decisione sulla vendita di Loquendo, la società controllata dal gruppo Telecom al 100%, specializzata in sistemi di sintesi vocale e con sede a Torino.

Un incontro svoltosi al Ministero dello sviluppo Economico, con i rappresentanti della Regione Piemonte, si è concluso con la richiesta da parte delle istituzioni che siano migliorate le garanzie per i lavoratori.

Finora infatti Telecom Italia ha dichiarato che l'acquirente sarebbe disponibile a garantire solo per i prossimi 18 mesi gli attuali livelli occupazionali e il mantenimento della sede a Torino. Al termine di questo periodo, la chiusura sarebbe scontata e così il licenziamento di una buona parte degli addetti, tutti ricercatori di eccellente livello.

La decisione presa dagli amministratori di Telecom, tra cui anche l'appena licenziato dal vertice dell'Atm Elio Catania, "per sprechi e privilegi", come ha dichiato il nuovo sindaco di Milano Pisapia, è comunque definitiva.

La vendita di Loquendo serve a ridurre il forte indebitamento di Telecom Italia. Insomma l'ex monopolista si vende l'argenteria: i suoi pezzi migliori vanno all'estero, per far fronte all'indebitamento voluto da Colaninno e da Tronchetti Provera.

Il caso Loquendo sembra assurgere al ruolo di icona dell'intera Italia, sull'orlo di una tragedia che si può tranquillamente definire greca.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
Che cosa scarichi pi¨ spesso da Internet?
Musica / video musicali
Programmi Tv (telefilm ecc.)
Film
Podcast
Software
Ebook

Mostra i risultati (1873 voti)
Aprile 2016
Badlock, la minaccia è reale: a rischio tutti i Windows e i Linux
Netflix lancia l'HDR, Amazon il Prime Video con pagamento mensile
6 funzionalità interessanti di Android N
Il successo degli ''inculators''
La fibra di Enel sfida Telecom Italia
Arrestati al cinema perché registravano l'audio
Marzo 2016
L'FBI è entrata nell'iPhone del terrorista
Romanzo scritto dal computer va in finale per premio letterario
Il phishing di Equitalia
Il campo magnetico della felicità
Chiavetta Usb con butt plug: i tuoi dati in un posto veramente sicuro
WhatsApp, arrivano le chiamate cifrate
Google svela Android N
Come rubare gli account di Facebook
La foto del ladro con lo scanner per carte di credito senza contatto
Tutti gli Arretrati


web metrics