e-Gate per scansione dell'iride in aeroporto

Secondo AOptix, i tornelli biometrici velocizzeranno il check-in aumentando anche la sicurezza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-10-2011]

e-Gate scanner biometrico aeroporti check-in

Un giorno, il controllo dell'identità dei viaggiatori in aeroporto non si baserà più sull'intervento umano, ma su una scansione dell'iride praticata all'e-Gate.

È questa la promessa di AOptix, l'azienda che ha inventato gli e-Gate e promette, con questo sistema, di ridurre drasticamente le code, i tempi, i costi e la possibilità di errori umani.

Il funzionamento in sé è semplice. Ogni passeggero si avvicina a un e-Gate (una sorta di "tornello" biometrico) con la propria carta d'imbarco, appoggia quest'ultima su un lettore e avvicina il proprio occhio allo scanner della retina.

Il sistema provvede a quel punto a confrontare la scansione con i dati registrati sulla carta e, se le informazioni combaciano, lascia passare il viaggiatore.

L'e-Gate è già stato approvato dalla IATA, che mira a renderlo parte del Checkpoint del Futuro, un sistema di controllo dell'identità dei viaggiatori basato su tre corsie (una per i passeggeri "noti", una per quelli "ad alto rischio" e una per tutti gli altri) dotate di sensori e scanner.

Per decidere lo smistamento in una delle tre corsie si usano scanner oculari (come l'e-Gate, appunto) e chip biometrici per verificare l'identità e analizzare i "precedenti di volo" di ciascuno.

Qui sotto, un video che illustra il funzionamento dell'ipotetico Checkpoint del Futuro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Come al solito: ci rimettono gli onesti e le persone rispettose della legge e i disonesti non saranno minimamente dissuasi o bloccati e noi paghiamo...
9-10-2011 10:24

Breve OT: il telefilm Ŕ decisamente godibile, anche se alcune trame sono troppo tirate.. consiglio per chi pu˛ di vederlo in lingua, ne guadagna molto. Fine OT La scansione dovrebbe essere un metodo pi¨ sicuro per controllare l'identitÓ. Poi, parere mio, ovviamente un'organizzazione terroristica di rilievo di certo non si lascia... Leggi tutto
6-10-2011 20:32

Non solo ma Ŕ inutile! Secondo la FBI quelli che (secondo la loro storia) fecero precipitare gli aerei contro le torri NON erano segnalati minimamente come terroristi! Io posso arrivare in ogni parte del mondo senza usare il passaporto come dimostrato da un giornalista Americano semplicemente usando passaggi dei contrabbandieri.... Leggi tutto
6-10-2011 19:39

che sia il controllo del passaporto, dell'iride o di qualcosa d'altro non cambia molto nella sostanza...identificare chi con il biglietto in mano sale a bordo. Pertanto il punto cruciale -come sempre- non Ŕ tanto il costo ne la comoditÓ... ma i dati acquisiti e conservati..che presentano dunque il rischio di essere trafugati, di essere... Leggi tutto
6-10-2011 15:15

bella mario che l'hai capita! (eureka mi piace un casino, ma solo il telefilm... non per viverci sul serio. ammetto per˛ che mi trasferirei da sara)
5-10-2011 23:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual Ŕ il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google Ŕ veramente brutta! Pi¨ che un auto Ŕ un'ovovia.
Ci toglierÓ il piacere di guidare e la nostra vita sarÓ un po' pi¨ triste.
AvrÓ un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarÓ maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi pi¨ lunghi o pi¨ lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non Ŕ chiaro di chi sarÓ la responsabilitÓ civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
SarÓ esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocitÓ o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno pi¨: giÓ immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (1504 voti)
Giugno 2017
Le torri di Amazon per i droni
Microsoft: ''Sì, disabilitiamo gli antivirus. Per il bene degli utenti''
Banda larga, scontro assurdo fra Tim e Governo
Il caso del sindacalista che criticava gli stipendi d'oro
Italia, via libera al trojan di Stato
Difendersi dalle app-truffa presenti nell'App Store di Apple
Roaming dati nell'UE ''gratuito'' da ieri: occhio alle sorprese
Firefox 54, più sicuro con la sandbox e più leggero
Il link che infetta il Pc senza nemmeno dover cliccare
Ecco come vengono sfruttati in concreto i dati delle nostre navigazioni
Windows 10, un assaggio del Fall Creators Update
Dai gattini bonsai alla disinformazione pianificata
Ex pornostar chiama in causa i pirati
Qualche chicca nascosta di Google
Antivirus e installazioni
Tutti gli Arretrati


web metrics