Sondaggio
iPad/iPhone, Android, Windows Phone hanno servizi che localizzano gli utenti. La privacy violata?
S, almeno potenzialmente.
No, tutta una bolla di sapone.
Non so.

Mostra i risultati (2701 voti)
Febbraio 2015
100 trucchi per Windows 7 e Windows 8
WhatsApp, arrivano le chiamate vocali
Lenovo ha preinstallato malware sui suoi PC
Velocizzare Windows all'avvio, selezionare più file senza la tastiera
Samsung Galaxy S6, ecco come pagarlo meno
La casa di Fazio dovrà rimanere segreta
Abilitare il God Mode, cancellare dati in modo sicuro e login automatico
Vulnerabilità nelle BMW, le auto in balia dei malintenzionati
Facebook adesso ti pedina ovunque su Internet
Galaxy S6, le immagini in anteprima
Arriva LibreOffice 4.4, più bello e più snello
Gennaio 2015
Google: Gli utenti dei vecchi Android si arrangino
Se la prof invia un selfie sexy agli studenti
Windows 10 è gratis per gli utenti di Windows 7 e 8
Antibufala: SismAlarm
Tutti gli Arretrati

L'iPhone? Va letteralmente a ruba

Il telefonino di Apple è lo smartphone più rubato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-10-2011]

iGotYa iPhone smartphone pi rubato New York Times

Nonostante Samsung abbia sottratto lo scettro a Apple, l'iPhone resta lo smartphone più desiderato, anche da chi non può permetterselo.

Il New York Times ha infatti scoperto, consultando gli schedari della polizia di New York, che il melafonino è l'oggetto più rubato nella Grande Mela.

Rispetto al 2010 i furti di apparecchiature elettroniche nella città americana sono aumentati del 17%, e sempre più spesso sono i proprietari di iPhone a farne le spese: cinque telefonini rubati in metropolitana su sette portano infatti una mela morsicata sul retro. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quanto sei dipendente dal tuo smartphone?
Non posseggo uno smart phone.
Spesso lo dimentico e quando lo porto con me a volte lo lascio o lo dimentico spento.
Lo utilizzo con una certa frequenza, ma ne potrei fare a meno.
Per lavoro un compagno inseparabile, ma alla sera e nei week-end lo spengo volentieri.
Lo porto sempre con me: senza mi sentirei incompleto.

Mostra i risultati (3632 voti)
Leggi i commenti (5)
I furti avvengono in metropolitana, per l'appunto, ma anche mentre i proprietari passeggiano per la città o sono fermi al semaforo.

C'è chi non si limitano a rubare: un gruppo di adolescenti del Queens ha accoltellato e ucciso un un diciassettenne per potergli sottrarre l'iPhone.

Chi è abbastanza fortunato da subire soltanto un semplice furto può utilizzare un'app per avere qualcosa di concreto da presentare alla polizia al momento di denunciare il fatto.

L'articolo continua dopo il video

iGotYa è un software per iPhone il cui nome si potrebbe tradurre in Ti ho beccato: se qualcuno tenta di sbloccare il telefonino e sbaglia la password, l'app scatta con la fotocamera frontale una foto georeferenziata e la spedisce all'indirizzo email del legittimo proprietario.

L'unico problema è che, per qualche ragione, iGotYa non è disponibile su iTunes ma si installa soltanto sugli iPhone jailbroken, ossia quelli sui quali sono state disattivate le protezioni imposte da Apple.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (3)


Gladiator
:malol: :malol: :malol: :malol: :malol: Leggi tutto
1-11-2011 15:44


mda
Bellissimo!!! :sbav: Ma esiste una versione anche per altri come Android?? In questo caso si potrebbe fare un aggiunta hardware come l'emoticon : :pc: Ciao
31-10-2011 19:38

dany88
La ragione semplicissima: un tweak del genere deve poter fare l'handle dell'evento di password errata e successivamente eseguire una porzione di codice, cosa che assolutamente non permessa dall'SDK offerto, d'altronde poter fare l'hook di eventi dell'OS non sinonimo di sicurezza. Tutte le app in AppStore non vanno oltre il loro... Leggi tutto
31-10-2011 13:40


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics