Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Quanto è importante la fotocamera in un tablet?
La fotocamera nel tablet? Ma a che serve?
E' importante ma non essenziale, potrei farne tranquillamente a meno.
E' fondamentale: non comprerei mai un tablet senza una buona fotocamera, o meglio ancora due.
Non ho un tablet e non mi sono mai posto il problema.

Mostra i risultati (1331 voti)
Novembre 2014
Malware nelle sigarette elettroniche
Licenziato per un Like su Facebook
E-book, il governo vuole l'IVA al 4%
Il tablet low cost di Nokia
Pwn2own, cadono tutti gli smartphone tranne Windows Phone
Il sottomarino supersonico che va a 5.800 km/h
Il sito dei guardoni: 73mila telecamere private hackerate
In fuga da WhatsApp, ma verso dove?
Ma quanto sono spione le ''smart TV''?
900 giochi arcade nel browser disponibili gratuitamente
Garante Privacy autorizza controllo dipendenti via Gps
Curriculum vitae, indicare solo l'essenziale
Ottobre 2014
Il gettone telefonico, questo sconosciuto
Honor 6, lo smartphone 4G più veloce del mondo
Trovare le chiavi sotto lo zerbino con Google
Tutti gli Arretrati

Il tablet per anziani

Ricorda gli appuntamenti importanti, l'orario delle medicine da prendere e i numeri di telefono più utili.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-12-2011]

memo touch tablet anziani

Memo Touch è un tablet nato da una rivisitazione dell'Archos 101 ma con dei destinatari particolari: le persone anziane.

Il suo software, basato su Android, è stato pensato per fornire funzionalità limitate ma importanti per chi inizia a soffrire di perdite di memoria a breve termine.

Memo Touch può infatti essere usato per fornire dei piccoli promemoria per varie incombenze come prendere le medicine o andare dal dottore, ma anche per avere a portata di mano i numeri di telefono più utili. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Come preferisci seguire gli aggiornamenti di Zeus News?
Apro Zeus News nel browser e vedo se ci sono novità
Sono iscritto alla newsletter
Sono abbonato ai feed RSS
Seguo le novità dal Forum dell'Olimpo Informatico
Seguo le novità da Twitter
Seguo le novità da Facebook
Tramite un altro sito che aggrega le notizie
In altro modo (suggeriscilo nei commenti!)

Mostra i risultati (5208 voti)
Leggi i commenti (12)
I familiari possono poi intervenire sul calendario tramite il sito web del produttore, dal quale possono inserire anche messaggi personalizzati.

Memo Touch è in vendita a 299 dollari e richiede un abbonamento semestrale e annuale (rispettivamente 174 e 300 dollari).

Chi non è soddisfatto dell'acquisto può inoltre restituirlo entro tre mesi, oppure effettuare un ripristino che riattiva tutte le funzionalità di Android.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
La "truffa del computer" che colpisce gli anziani

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

{ice}
@ Giadati sbaglimia nonna ha 82 anni e la disseminata di foglietti per ricordarsi cosa farema alla fine è tutto inutileperchè se lei si scrive su un foglietto _medicina presasenza che ci siano ora e data, poi i foglietti si accumulano e non si capisce nullaun tablet del generere verrebbe compialto dai figli/nipoti e... Leggi tutto
5-12-2011 12:14

{Lilla}
"Cybernonnetti" lo diventeremo tutti, c'è poco da ridere.
4-12-2011 20:50

{Giada}
Gli "anziani" ( ma poi cosa si intende per anziani?) non hanno bisogno del computer per ricordarsi di prendere le medicine. Cerchiamo di non creare bisogno inutili e ricordarsi di volere un po' più di bene e rispettare chi ci ha messi al mondo.
4-12-2011 20:48


Gladiator
Eh sì, mi sembrano proprio piuttosto esosi anche perchè già l'oggetto ne costa 300 di $, almeno i primi sei mesi di abbonamento darli compresi nel prezzo no? :shock:
4-12-2011 15:57


franz
300 dollari all'anno per un "calendar" condiviso su internet ??? ma questi scherzano. Va bene cavalcare l'onda di una 'nuova esigenza' ma così mi sembra un po' tantino. Se proprio lo devi far pagare 50$ forse sono abbastanza
4-12-2011 10:07

Leggi gli altri 2 commenti nel forum Pc e notebook
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics