Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (163 voti)
Settembre 2014
Sfondare le reti Wi-Fi al primo tentativo
Come disinstallare definitivamente il software
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Come ti buco l'app di Gmail (e non solo)
Il video dell' ''alieno'' sulla Luna
Microsoft accelera e toglie i veli a Windows 9 a settembre
Curriculum vitae per aziende hi-tech
Google offre un milione a chi creerà un piccolo inverter
La batteria al grafene che ricarica l'auto in pochi minuti
Ripulire l'isola di plastica del Pacifico
Si fotografa nuda nel palazzo del governo
L'estensione per gli ebook di Amazon in versione pirata
Il robot-origami è il primo vero transformer
Napoli lascia il Pinguino e ritorna con Microsoft
Tutti gli Arretrati

iOS 5.0.1 regala Siri agli hacker

Ora è possibile accedere ai file di sistema e portare l'assistente personale su altri dispositivi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-12-2011]

iphone_4s_siri

Apple ha rilasciato un aggiornamento di iOS - il 5.0.1 - destinato unicamente all'iPhone 4S.

Scopo di questa versione è sistema una volta per tutte i problemi di batteria che sin dal lancio dell'ultima versione del melafonino diversi utenti lamentano.

Sembrerebbe pertanto un aggiornamento certamente atteso ma di routine, eppure c'è una piccola sorpresa che farà contenti quanti sperano di poter utilizzare Siri, l'assistente personale dell'iPhone che comprende i comandi vocali, anche su altri iDevice.

Con iOS 5.0.1, infatti, viene usata una chiave crittografica accessibile per il file system principale, il che significa che è possibile accedere ai file da un PC (o un Mac). L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Secondo te, come bisogna definire chi commette intrusioni informatiche?
un hacker
un cracker
un grissino

Mostra i risultati (3394 voti)
Leggi i commenti (108)
Ciò significa che diventa possibile accedere legalmente a Siri e lavorare su un port per gli altri sistemi, cosa finora illegale o scomoda dal punto di vista pratico.

Era necessario infatti utilizzare l'ID univoco di un iPhone 4S e cambiarlo ogni 24 ore per evitare che Apple scoprisse il misfatto.

Non è chiaro, tuttavia, perché con questo rilascio Apple abbia lasciata aperta una porta agli hacker, che non aspettavano altro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Svelata l'identità di Siri: è Susan Bennett
Siri alla guida è pericoloso quanto gli SMS
Apple conferma: dati di Siri per due anni sui nostri server

Commenti all'articolo (2)

{paolo_del_bene}
io non so come ragionino in apple, a volte mi meraviglia che abbiano avuto successo tanto da riuscire a farsi largo fra tante hardware houses, ma davvero apple pensa che abbiamo bisogno delle sue autorizzazioni per fare dei ports di sistemi operativi od applicativi su altre architetture ? comunqe visto che si sta parlando anche di... Leggi tutto
20-12-2011 12:09

amldc
Potrebbero aver imparato dal successo di Android che un sistema più aperto rccoglie più proseliti - e ciò potrebbe essere una conseguenza della mancanza di un dittatore fanatico dei sistemi chiusi - o potrebbero semplicemente essersi lasciati sfuggire qualcosa - e potrebbe essere la conseguenza della mancanza di un leader perfezionista... Leggi tutto
18-12-2011 18:58

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics