Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Cosa pensi della domotica?
Se ne parla da almeno dieci anni ma di applicazioni pratiche ne ho viste ben poche.
I prodotti disponibili sono troppo costosi, non hanno mercato.
E' il futuro ma qualcosa si vede già oggi.
Si possono ottenere dei discreti risultati senza svenarsi: basta la propensione al "fai da te" e un po' di hacking.
Prima che io finisca di rispondere a questo sondaggio... il frigorifero avrà fatto la spesa on line da solo e il forno avrà deciso la mia cena sulla base dei miei gusti e degli ingredienti che ho in casa, mentre sullo smartphone mi sarà apparsa l'immagine di un venditore di aspirapolveri che ha appena suonato al citofono. Ma ovviamente a pulire i pavimenti ci pensa il robottino.

Mostra i risultati (778 voti)
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Come ti buco l'app di Gmail (e non solo)
Il video dell' ''alieno'' sulla Luna
Microsoft accelera e toglie i veli a Windows 9 a settembre
Curriculum vitae per aziende hi-tech
Google offre un milione a chi creerà un piccolo inverter
La batteria al grafene che ricarica l'auto in pochi minuti
Ripulire l'isola di plastica del Pacifico
Si fotografa nuda nel palazzo del governo
L'estensione per gli ebook di Amazon in versione pirata
Il robot-origami è il primo vero transformer
Napoli lascia il Pinguino e ritorna con Microsoft
Il Comune di Torino abbandona Windows per Linux
La super tempesta solare che minaccia la Terra
Tutti gli Arretrati

SOPA, Wikipedia sciopera per protesta

L'enciclopedia online resterà inaccessibile per 24 ore: in gioco c'è la libertà della Rete.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-01-2012]

wikipedia sciopero sopa

Mentre Rupert Murdoch, tramite Twitter, si scaglia contro Google e il presidente americano in sostegno alla legge SOPA in discussione al Congresso, Wikipedia inizia un'azione di protesta contro la stessa legge.

A partire dalle 5.00 di domani (UTC) e per 24 ore, le pagine dell'enciclopedia online saranno inaccessibili: la comunità di Wikipedia ha infatti votato a favore di uno sciopero come quello portato avanti dall'edizione italiana per protestare contro il ddl intercettazioni. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Se Internet potesse migliorare la tua vita, che cosa vorresti?
Conoscere amici e comunicare
Risparmiare sugli acquisti
Innamorarti
Guadagnare tanti soldi
Imparare (lingue, culture, cucinare, suonare, ecc.)
Lavorare di meno
Altro

Mostra i risultati (2479 voti)
Leggi i commenti (9)
Il blackout riguarderà l'edizione inglese di Wikipedia, che non sarà raggiungibile da nessuna nazione: come spiega l'enciclopedia stessa, si è deciso di non limitare la protesta ai soli USA perché il problema di fondo è più ampio della legge in discussione al Congresso (accompagnata peraltro dalla gemella PIPA).

«In tutto il mondo» - si legge sul sito - «assistiamo allo sviluppo di una legislazione pensata per combattere la pirateria online, e regolare Internet in altri modi, che ferisce le libertà online. Le nostre preoccupazioni vanno oltre SOPA e PIPA: esse sono soltanto parte del problema. Vogliamo che Internet resti libera e aperta, dovunque e per chiunque».

Il 18 gennaio Wikipedia resterà al buio per cercare di far rinsavire quanti approvano una legge che lo stesso presidente Obama ha deciso di non sostenere, ricevendo così il plauso della Electronic Frontier Foundation per bocca di Trevor Timm, uno dei suoi membri.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (9)


Gladiator
Piena solidarietà e accordo con Wikipedia e con chiunque lotti contro questi abusi e soprusi! La Democrazia e la libertà le dobbiamo difendere noi e non lamentarci se qualcuno ci aiuta o sprona a farlo!
21-1-2012 14:39


mda
Infatti! Colpevoli che non protestino! Del resto è una violazione della Democrazia che è più grave di un omicidio!!! Ciao Leggi tutto
18-1-2012 21:00

dany88
per 2 giorni potrai usare la cache di google, e questo non fa altro che onore a wiki, che insieme a facebook e google e centinaia di altri siti protesteranno contro queste nosense SOPA e PIPA Leggi tutto
18-1-2012 10:26

loangeman
é comprensibile che Wikipedia protesti come è giusto che la rete sia libera
18-1-2012 08:37

aldorote
un fastidio temporaneo, per evitare che diventi permanente Leggi tutto
18-1-2012 07:10

Gregoriorosso
difendiamo la rete ho sottoscritto 20 euro a wiki perché se li merita e non comprerò più niente in rete da chi non si schiera apertamente per la libertà della rete
18-1-2012 01:43

MaXXX eternal tiare
Fanno benissimo a protestare in modo attivo.
17-1-2012 18:39

{andyanz}
c'è qualcuno a cui non piace la (propria) libertà... :-)
17-1-2012 13:49

{Pessimismo}
Un fastidio agli utenti e basta.
17-1-2012 11:31

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics