Pagati una miseria per risolvere i captcha

Persone reclutate nei Paesi più poveri superano le difese dei siti web in cambio di una paga misera.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-03-2012]

kolotibablo captcha
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

I captcha sono attualmente uno dei sistemi più diffusi in Rete per arginare fenomeni come lo spam: i bot si trovano inermi di fronte a delle lettere scritte in maniera distorta, mentre un essere umano non ha (in teoria) alcuna difficoltà.

Tuttavia, questo sistema ha un punto debole: che cosa accadrebbe se qualcuno organizzasse un esercito di decifratori di captcha, pagandoli per superare quelle barriere che i software non riescono a oltrepassare? Ovviamente, le protezioni offerte dai captcha diventerebbero subito inutili.

Ciò è esattamente quanto sta succedendo in Russia, dove società come KolotiBablo offrono ricompense a chi invia le soluzioni ai captcha.

Si tratta di un lavoro estremamente semplice, che si può fare da casa e che non richiede alcun addestramento: basta registrarsi e iniziare a decifrare.

Sfortunatamente, non è un lavoro particolarmente remunerativo: la paga (accreditata su un conto WebMoney), va da un minimo di 0,35 dollari a un massimo di 1 dollaro per ogni 1.000 captcha risolti.

Sondaggio
Worm, virus, trojan horse, spyware, rootkit, dialer, hijacker. Chi li produce?
Smanettoni che vogliono provare la loro abilità
Pirati informatici professionisti con lo scopo di trarne profitto
Gli stessi che poi fanno gli antivirus
Gruppi con finalità politiche di destabilizzazione

Mostra i risultati (4640 voti)
Leggi i commenti (25)

Tuttavia, c'è gente che aderisce. Anzi, KolotiBablo presenta la propria offerta di lavoro quasi come un'azione umanitaria.

«Probabilmente penserete che usare delle risorse umane sia inappropriato o inumano» si legge sul sito. «Tuttavia, ricordate che paghiamo la maggior parte del denaro guadagnato a lavoratori che risiedono negli angoli più poveri del nostro pianeta, e questo lavoro fornisce loro una possibilità stabile di acquistare cibo e vestiti per sé stessi e i loro familiari. La maggior parte del nostro staff si trova in Cina, India, Pakistan e Vietnam».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 21)

Su quelli ad associazione posso essere d'accordo, ma... quelli ad immagine più sicuri di quelli Q&A?????? Hai mai gestito una community online? Con un captcha a immagine (specialmente con il GD), tempo una settimana il forum si RIEMPIE di post di xrumer o altri spam bot. Con il captcha Q&A invece non succede nulla di male. Leggi tutto
24-3-2012 20:13

un database con 10.000 domande e risposte (che non è certo facile da creare da zero paese per paese), lo ottieni tutto in un giorno. I captcha a immagini (o anche quelli ad associazioni) sono molto, molto, molto più pratici e "sicuri", generati dinamicamente ad ogni richiesta (ti può capitare la stessa parola deformata... Leggi tutto
7-3-2012 09:54

Dipende da quanto intelligente è la domanda. Se un forum è specialistico, puoi fare delle domande che richiederebbero a un non esperto dei buoni quarti d'ora a googlare e pensare. Se su un forum di fotografia chiedi: fotograferesti un paesaggio a F/11 o a F/1.4? Uno che non è appassionato di fotografia e che sta in uno scantinato... Leggi tutto
6-3-2012 00:10

@dany: c'è però da dire che difficilmente un extracomunitario pagato per questo servizio saprebbe dire con cosa mangiamo noi solitamente la pasta, per non contare poi che dovrebbe anche tradurre domanda e risposta!
5-3-2012 23:59

@Zievatron: ma infatti queste cose non sono (quasi) mai utilizzate dall'utente finale (in questo caso te), ma solo da bot\servizi che offrono questo tipo di automazione. @ZapoTex: quelli che chiamo Q&A sono comunque captcha e possono essere risolti nella stessa maniera con analoghi servizi.
5-3-2012 20:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
Con quale delle seguenti affermazioni, tutte relative a siti che vendono coupon e buoni sconto online, concordi di più? (Se vuoi dare risposte multiple utilizza i commenti)
Sono un cliente abituale dei siti di coupon e in generale posso dichiararmi soddisfatto delle promozioni attivate tramite questo mezzo innovativo.
Apprezzo i coupon soprattutto per provare quelle strutture dove non sono mai stato, o servizi che non ho mai utilizzato prima.
Acquisto talvolta i coupon ma purtroppo molte volte non riesco a utilizzarli prima della loro scadenza, pertanto penso di diminuire questa attività o di continuare a farlo saltuariamente.
Acquisto i coupon soprattutto per usufruire dello sconto e raramente acquisto nuovamente un servizio o torno in una struttura a "prezzo pieno".
Solitamente acquisto un coupon soltanto se conosco già la struttura o il servizio offerto, non voglio fregature.
Mi è capitato spesso di prendere delle fregature o di non essere servito alla stregua degli altri clienti, pertanto penso che non acquisterò più coupon.
Non ho mai acquistato un coupon.

Mostra i risultati (1129 voti)
Maggio 2016
Lo smartphone economico dell'ex CEO di Apple
Aprile 2016
Badlock, la minaccia è reale: a rischio tutti i Windows e i Linux
Netflix lancia l'HDR, Amazon il Prime Video con pagamento mensile
6 funzionalità interessanti di Android N
Il successo degli ''inculators''
La fibra di Enel sfida Telecom Italia
Arrestati al cinema perché registravano l'audio
Marzo 2016
L'FBI è entrata nell'iPhone del terrorista
Romanzo scritto dal computer va in finale per premio letterario
Il phishing di Equitalia
Il campo magnetico della felicità
Chiavetta Usb con butt plug: i tuoi dati in un posto veramente sicuro
WhatsApp, arrivano le chiamate cifrate
Google svela Android N
Come rubare gli account di Facebook
Tutti gli Arretrati


web metrics