Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (828 voti)
Gennaio 2015
Google: Gli utenti dei vecchi Android si arrangino
Se la prof invia un selfie sexy agli studenti
Windows 10 è gratis per gli utenti di Windows 7 e 8
Antibufala: SismAlarm
Quei cellulari cinesi preinfettati in fabbrica
Bandire WhatsApp
Oltre 2.000 giochi per DOS disponibili gratis nel browser
Nasa, scoperti otto nuovi fratelli della Terra
Ventiduenne svela il trucco per trovare voli sottocosto
iPad da 12 pollici, spuntano le prime foto
Addio Internet Explorer, arriva Spartan
Dicembre 2014
Per rubare le impronte digitali basta una foto
Nuovo blackout Wind (risolto), utenti senza Internet e telefono
Agcom: ''Contratti di telefonia siano sempre in forma scritta''
Uomo entra in Facebook. Sul computer della casa che sta svaligiando
Tutti gli Arretrati

Google Drive prossimo al debutto

Il servizio di file hosting di Google offrirà 2 Gbyte e la possibilità di guadagnare altro spazio.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-03-2012]

googledrive

Se ne parla ormai dal 2006 ma GDrive, il servizio di file hosting (qualcosa di analogo a Dropbox e servizi similari) su cui Google starebbe lavorando resta tuttora poco più di un'ipotesi, così come i fantomatici 5 Gbyte di spazio che concederebbe agli utenti.

Di recente l'interesse si è risvegliato a causa di un articolo apparso sul Wall Street Journal, e ora - stando a fonti come TalkAndroid - sembra che GDrive possa vedere la luce intorno alla metà di aprile (al momento la data più probabile pare il giorno 16). L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Ora che la musica è soprattutto digitale, che cosa farai dei vecchi CD audio che non ascolti più?
Li butto via
Li vendo
Li regalo
Li "rippo" sul Pc
Li metto sul lunotto dell'auto per evitare gli autovelox
Ci tappezzo la stanza o ne faccio sottobicchieri

Mostra i risultati (1428 voti)
Leggi i commenti (43)
Se veramente le voci prenderanno corpo, il nome dovrebbe passare da GDrive al forse più evocativo Google Drive, mentre ancora non è chiaro quanto spazio l'azienda di Mountain View offrirà agli utenti.

Secondo TalkAndroid, infatti, pare che l'offerta base sia limitata a 1 solo Gbyte (anche se alcuni screenshot dell'applicazione che sarebbe collegata a Google Drive lascerebbe intendere che i Gbyte a disposizione siano 2), ma con possibilità di arrivare a 5 Gbyte in base al numero di amici "presentati" al servizio e ad altre iniziative simili, che peraltro non sono una rarità per servizi come questo.

Google Drive screenshot

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

simonelosi
intanto n disco esterno non lo puoi condividere...poi, ad esempio, io utilizzo questi storage virtuali per salvare file temporanei da spostare poi su pc diversi. Leggi tutto
2-4-2012 09:33


Gladiator
Ho attivato il servizio di Megacluod, effettivamente dichiarano che hai 512 Gb gratis, ma solo per backup e condivisione personale, se vuoi attivare la condivisione con amici o altro devi accedere ai servizi a pagamento. Per ora provo il servizio gratis poi vediamo come va.
1-4-2012 16:26


Danielix
...e pure multipiattaforma... 512 Gb mi sembrano tanti tanti... Qualcosa mi puzza di bruciato... :-k
31-3-2012 22:43

thunderbolt
Salve a tutti. Da una decina di giorni sto usando Megacloud, un HD in rete della capacità di 512 Gb (cinquecentododici gigabite) ASSOLUTAMENTE GRATIS!!!!!!!!. Provare per credere. Michele
31-3-2012 20:54

Roberto1960
Per un uso temporaneo non nego che disporre di uno spazio personale in rete possa essere utile. Mi sfugge tuttavia il motivo per cui io dovrei preferire in via permanente uno spazio remoto ad un semplice disco esterno. Un disco esterno è tipicamente centinaia di volte più capiente e più veloce, ed inoltre è PRIVATO, mentre i dati in... Leggi tutto
31-3-2012 19:40


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics