Controllo tramite PC o smartphone

In prova: Airlive WN-200HD (2)



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-05-2012]

(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
In prova: Airlive WN-200HD.

La camera supporta i protocolli FTP, TCP/IP e SMTP e offre la possibilità di eseguire monitoraggi specifici su 10 zone della visuale, catturando immagini e inviandole anche attraverso l'e-mail a intervalli stabiliti dall'utente.

L'alimentazione può avvenire tramite PoE (Power over Ethernet, ossia utilizzando lo stesso cavo dei dati per fornire anche la corrente) e i dati sono trasmessi usando un formato di compressione a scelta tra MPEG 4, H.264 o Motion JPEG.

È disponibile inoltre un canale audio a 2 vie (è necessario quindi avere, in uscita, un altoparlante collegato alla camera mentre è già presente un microfono integrato di buon guadagno) per monitorare l'ambiente controllato.

Inoltre, proprio perché per il monitoraggio si utilizza un browser, la periferica può essere controllata attraverso uno smartphone: il funzionamento è preciso anche tramite la versione di Safari presente sull'iPhone.

AirLive, in collaborazione con lo sviluppatore di IPCAM Viewer, ha poi incluso più di recente il completo supporto per i dispositivi Android.

Un'apposita pagina, sul sito, illustra tutte quante le caratteristiche di quest'ultimo ambiente e le tecniche per configurarlo. L'articolo continua dopo il video.

Occorre infine evidenziare che la videocamera può essere corredata con un software professionale (CamPro Express), fornito a parte e dalle caratteristiche particolarmente sofisticate, capace com'è di gestire, nello stesso tempo, fino a 64 differenti canali (destinati ad altrettante periferiche).

Lo stesso software, utilizzato su una sola camera, permette di visualizzare a schermo 1, 4, 9, 16, 32 o 64 istantanee diverse a intervalli definiti dall'utente.

Sondaggio
iPad/iPhone, Android, Windows Phone hanno servizi che localizzano gli utenti. La privacy è violata?
Sì, almeno potenzialmente.
No, è tutta una bolla di sapone.
Non so.

Mostra i risultati (2793 voti)
Leggi i commenti (3)

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Specifiche, pro e contro e tabelle..

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi di questi 10 non ha meritato il premio Nobel per la Pace?
Elihu Root, segretario di Stato USA, vincitore nel 1912, indagato per la repressione degli indipendentisti filippini.
Aristide Briand, politico francese, vincitore nel 1926, nonostante molti sostengano che gli accordi da lui voluti abbiano portato la Germania a tentare la successiva espansione verso est.
Frank Kellogg, vincitore nel 1929: la sua idea per evitare le guerre fu sconfessata di lì a breve dalla politica tedesca.
Carl von Ossietzky, giornalista tedesco, vincitore nel 1935 per aver rivelato la politica tedesca di riarmo in violazione dei trattati. Meritava il premio, ma la tempistica fu pessima: venne deportato in un campo di concentramento.
Nessuno: nel 1948 il premio non venne assegnato. Sarebbe potuto andare a Mohandas Ghandi, ma era stato assassinato e il Comitato non permise che il premio fosse assegnato alla memoria.
Henry Kissinger e Le Duc Tho, vincitori nel 1973 per aver negoziato il ritiro delle truppe USA dal Vietnam. Il primo però approvò il bombardamento contro la Cambogia; il secondo rifiutò il premio.
Yasser Arafat, Shimon Peres e Yitzakh Rabin, vincitori nel 1994, sebbene gli accordi di Oslo abbiano avuto effetti molto brevi.
Kofi Annan e le Nazioni Unite, vincitori nel 2001, investigato nel 2004 per il coinvolgimento del figlio in un caso di pagamenti illegali nel programma Oil for Food.
Wangari Muta Maathai, vincitrice nel 2004, convinta che il virus HIV sia stato creato in laboratorio e sfuggito per errore.
Barack Obama, vincitore nel 2009, appena eletto presidente degli USA.

Mostra i risultati (1377 voti)
Agosto 2016
WhatsApp condivide i dati dell'utente con Facebook
La realtà virtuale di Google è pronta al lancio
Android 7.0 Nougat, ecco le novità
L'NSA si lascia sfuggire armi informatiche segrete
Fuchsia, il nuovo sistema operativo di Google
Bug di Linux, a rischio un miliardo e mezzo di smartphone Android
Tutte le Volkswagen vendute dopo il 1995 si possono aprire con Arduino
10.000 titoli Amiga giocabili gratuitamente nel browser
Sì, le chiavette USB lasciate in giro come esca funzionano
Cambiare le password troppo spesso fa male alla sicurezza
I 10 siti torrent più popolari
Andate in vacanza? Usare una VPN per proteggervi può portarvi in carcere
Luglio 2016
Lo smartphone da 50 dollari di Amazon
Il simil-MacBook economico di Xiaomi
Windows 10 Anniversary Update, le novità più importanti
Tutti gli Arretrati


web metrics