Sondaggio
Qual è l'affidabilità dell'informazione su internet?
La rete è piena di giornalisti non professionisti che scrivono per lo più sulla base del sentito dire, senza una reale verifica dei dati.
Può andar bene per farsi un'idea velocemente, ma è carente se dall'informazione si vuole approfondimento e commento.
L'informazione reperibile in rete è del tutto paragonabile per contenuti e affidabilità a quella dei media tradizionali.
La qualità dell'informazione su internet è certamente più varia di quella offerta dai media tradizionali, ma sapendo scegliere siti e fonti giuste può essere superiore.
Internet è l'ultima frontiera dell'informazione libera e non irreggimentata.

Mostra i risultati (2157 voti)
Settembre 2015
Da LinkedIn 9 consigli per chi inizia un nuovo lavoro
Da oggi Chrome e Amazon bloccano Flash negli spot
La bici che ha mandato in crisi l'auto di Google
Agosto 2015
Windows 10 Mobile è troppo grasso
Samsung Galaxy Note 5, scoppia il ''Pengate''
Windows 10 bandito dai tracker BitTorrent
Apple, arriva l'iPad Pro
L'e-diesel senza gasolio di Audi, carburante ''pulito''
Tutti i grandi spioni di Facebook: come aggirarli
Apple chiude tutti i Macbook di 6 gradi
NASA: razzi senza carburante con motore a microonde
La lente bionica per correggere i difetti di vista meglio del laser
Kim Dotcom: State lontani da Mega
Google cambia nome: nasce Alphabet
Un trucco per velocizzare Android (o rallentarlo fino alla morte)
Tutti gli Arretrati

Sono un pirata e un signore

Lettera aperta sullo spot antipirateria della Federazione Editori Musicali. Se il vostro obiettivo e' colpire chi fa soldi con la vostra musica io non c'entro: mi limito a regalarla senza scopo di lucro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-04-2012]

sandokan

Carissimi Franco Battiato, Gino Paoli, Caterina Caselli, Enrico Ruggeri, Roberto Vecchioni, Ron.

Ho visto il vostro video promozionale contro la pirateria, e ho rilevato con piacere un cambiamento di posizione da parte degli artisti su questo tema. Fino a qualche anno fa il vostro problema erano servizi come Napster, Emule, la rete Torrent, dove cittadini liberi scambiavano cultura senza scopo di lucro.

Quei servizi sono stati combattuti, avversati e criminalizzati spingendo le iniziative no-profit di scambio culturale a chiudere bottega, lasciando campo libero a servizi commerciali illegali come Megaupload. L'articolo prosegue dopo il filmato.

Ma oggi, osservando il vostro video, sembra che il "nemico" sia stato identificato meglio, e che la vostra denuncia riguardi unicamente i siti che guadagnano illecitamente denaro vendendo spazi pubblicitari o altri servizi su siti di condivisione on-line.

Con mio grande piacere, avete imparato a fare differenza tra lo scambio gratuito di cultura e di conoscenza e le reti illegali che fanno profitti con la riproduzione illecita di materiale coperto da diritto d'autore.

Finalmente avete capito che una parte della pirateria non c'entra nulla con la criminalità, e che scambiare gratuitamente musica e cultura senza ricavarne un ingiusto profitto e' un servizio meritorio, simile a quello che offrono le biblioteche dove si possono leggere libri gratis, le radio dove si può ascoltare musica senza pagare, le televisioni dove si possono guardare film gratuitamente.

Sondaggio
Alle prossime elezioni, voteresti il Partito Pirata, per le libertà digitali?
No, perché ho già un partito preferito. - 13.3%
Sì, perché è quello che ci vuole per difendere la libertà della Rete, e gli altri partiti sono vecchi. - 65.7%
No, perché credo che su questi temi ci si debba battere fuori dalle istituzioni. - 10.1%
No, perché ho deciso di non andare a votare. - 10.9%
  Voti totali: 3441
 
Leggi i commenti (40)

In segno di apprezzamento per questa vostra presa di posizione, ho deciso di sostenere la vostra arte condividendo con i miei amici più cari alcuni vostri brani musicali di cui possiedo i CD originali, come attestazione di stima nei vostri confronti.

Il tutto ovviamente in forma gratuita e senza alcuno scopo di lucro, per il semplice gusto del bello che mi spinge a condividere con altri la bellezza della buona musica.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Cara Caterina Caselli, nessuno può giudicare i pirati no-profit... nemmeno tu.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 17)

Che dire... articolo equilibrato, azzeccato e totalmente condivisibile. Per quanto concerne il fatto che l'utlima finanziaria di Prodi abbia introdotto il pagamento della SIAE anche per i prestiti effettuati dalle bibilioteche in realtà la cosa nasce da una procedure d'infrazione della UE che, anche in questo caso, non ha perso... Leggi tutto
14-4-2012 15:24

Sì. Certamente. Io ho aggiunto un mio ribadimento. Una mia rielaborazione di rinforzo dell'argomento. :D Leggi tutto
13-4-2012 14:07

Leggi tutto
13-4-2012 13:56

Ditino sulla piaga: Libero mercato ed arricchimento. La questione è proprio questa. L'interpretazione del concetto di libero mercato come di un diritto ad arricchirsi a più non posso è una interpretazione distorta, dicesi anche "viziata". Dunque, insana. Il concetto di libero mercato è espressione generica di un metodo, una... Leggi tutto
13-4-2012 11:26

Bell'argomento, parliamone. E possibilmente, appunto, in maniera non ipocrita. La tua teoria e' quindi che chi produce un'opera abbia il diritto indissolubile di deciderne il destino, e di ottenerne del lucro, "vita natural durante". Io aggiungerei che esiste anche un altro diritto, il diritto alla fruizione della cultura,... Leggi tutto
13-4-2012 02:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics