Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.


La cella solare più nera

Assorbe il 99,7% di tutta la luce, e costa meno di una cella tradizionale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-05-2012]

natcore cella solare silicio nero

Arriva dall'americana Natcore Technology la soluzione che potrebbe abbassare drasticamente i costi dei pannelli fotovoltaici, aumentandone l'efficienza.

Il segreto sta nel cosiddetto silicio nero, materiale (ottenuto a partire dal silicio "normale") che ha permesso di creare la cella solare più "nera" mai realizzata.

In sostanza, ciò significa che la cella realizzata dalla Natcore riflette la luce del sole molto meno di quanto facciano le alternative, e pertanto è più efficiente: l'azienda sostiene che soltanto lo 0,3% della luce viene riflessa (contro il 4% dei pannelli tradizionali).

Inoltre, il processo di creazione di questo tipo di celle non è particolarmente difficile o costoso e non richiede l'utilizzo di prodotti chimici pericolosi, come spiega Chuck Provini, CEO di Natcore.

«Uno dei motivi per cui tutto ciò è importante» - continua Provini - «è che non c'è molta differenza tra l'elettricità che si ottiene nei giorni di sole e quella che si ottiene nei giorni nuvolosi. La luce diffuse non ha tutta questa importanza».

Sondaggio
Considerando costi, tempi di realizzazione e possibili conseguenze, su quale fonte di energia alternativa ai combustibili fossili bisognerebbe maggiormente puntare?
Solare
Eolica
Geotermica
Biomasse
Idrogeno
Nucleare
Idroelettrica

Mostra i risultati (5682 voti)
Leggi i commenti (29)

«Il silicio nero aumenterà l'energia prodotta e ridurrà i costi - le due cose più importanti» conclude Provini.

L'obiettivo, naturalmente, è rendere l'energia solare competitiva dal punto di vista dei costi rispetto alle fonti di energia oggi più utilizzate (in particolare i combustibili fossili).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 10 di 11)

LucioMenci
Se è vero quello che dicono non è il passare dal 96 al 99 per cento che da un aumeto di redimento, è il diminuire dal 4% allo 0.3% la dispersione che permette di avere un buon rendimento anche nei casi non ottimali (nei giorni nuvolosi, perché gli basta la luce diffusa). E io che ho una casa che non ha padiglioni rivolti a sud, non... Leggi tutto
9-5-2012 10:07


mda
Questo non lo dicono ma però una efficienza qui una là una diminuzione dei costi qui e una di qua e pian piano aumenta di molto!!! del resto è la stessa cosa delle CPU dei computer un tempo era impensabile farle viaggiare oltre 8 Khz!!! Però una efficienza qui una là una diminuzione dei costi qui e una di qua e pian piano adesso... Leggi tutto
8-5-2012 22:01


Zievatron
EVVIVAAA!!! :D Allora che aspettiamo! Facciamo la digestione anaerobica dei politici! :twisted:
8-5-2012 15:07

{matia}
L'idrogeno non è una fonte di energia ma solo un mezzo per veicolarla
7-5-2012 21:04

{utente anonimo}
Esiste già: si chiama digestione anaerobica, ed è stracollaudata da generazioni.
7-5-2012 17:30

ghinos
forse la differenza più significativa non è nell'aumento della resa di per sè, ma nella maggiore efficienza dei pannelli con il tempo nuvoloso, però anche queste sono affermazioni che dovrebbero essere verificate sul campo perchè, a sentire gli ideatori, le loro innovazioni sono sempre meravigliose
7-5-2012 12:36

phpwriter
Meno costoso e più efficiente... Direi che di meglio non si potesse chiedere... Magari quando hanno finito di studiare il fotovoltaico possiamo chiedergli di trovare una forma di energia che preveda l'utilizzo di politici come materia primaria... Così potremmo utilizzare quelle che renderebbero più efficiente l'intero pianeta... E... Leggi tutto
7-5-2012 12:34

Freestyler
Quoto l'utente anonimo: mettiamo che l'efficienza attuale sia del 15% circa... con le nuove celle passerebbe al 15,6%... Secondo me l'unica cosa veramente di rilievo è la diminuzione dei costi (con conseguente accorciamento dei tempi di ammortizzazione degli impianti), ma siamo sempre allo stesso punto: di quanto si riducono i costi?
7-5-2012 11:54

{Maurizio}
Abbassare i costi ed aumentare l'efficienza delle celle è uno degli obbiettivi da raggiungere per favorire la diffusione del fotovoltaico. Tuttavia la classe politica continua a minimizzare (leggi snobbare) l'importanza delle rinnovabili nel suo complesso. La vera svolta dovrà necessariamente passare per una... Leggi tutto
7-5-2012 11:47

dany88
si ma diminuisce anche i costi, e cmq incrementi del 4-5% sono passi da giganti in contesti del genere.
7-5-2012 11:43

Leggi gli altri 1 commenti nel forum Scienze e nuove tecnologie
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1115 voti)
Aprile 2014
2015, tutti gli smartphone avranno l'antifurto
10 case stampate 3D in 24 ore
Come cifrare e autenticare la mail
Amazon, il progetto droni è reale
L'iWatch arriva a settembre con l'iPhone 6
Come difendersi da Heartbleed
La nave che va ad acqua di mare
Windows XP, fine di un'era
Hacker di 5 anni viola la Xbox One
Windows 8, Microsoft uccide le piastrelle
Il bus che offre 400 euro a chi si spoglia
Dal 1 aprile si pagano le commissioni sulla benzina
Apple brevetta l'SMS anti-urto
Tredicenne costruisce reattore nucleare nel garage di casa
Marzo 2014
Parolacce nel codice dei primi Word e MS-DOS
Tutti gli Arretrati

web metrics