Sondaggio
''Chi sbarca in Italia va via per non morire, va via perché c'hanno una guerra, un maremoto... come fai a fermarli? Bisogna creare delle strutture intelligenti, inserirli piano piano a fare delle cose perché sono gente straordinaria. E' un processo di cui non se ne può fare a meno. Arrivano, arrivano a riprendersi un pochino di quello che gli abbiamo tolto in 200 anni''. Chi è? (vedi poi la soluzione)
Uno che non considera prioritario lo Ius Soli per dare diritti di cittadinanza ai figli della "gente straordinaria" che arriva in Italia.
Uno che non vuole abolire il reato di clandestinità per non portare il suo partito a percentuali da prefisso telefonico.
Uno che ordina ai suoi parlamentari un voto contrario alla legge che ha abolito in Italia il reato penale di clandestinità.
Uno che ha messo come requisito indispensabile per l'appartenenza al suo partito politico la cittadinanza italiana.
Uno che da normale cittadino diceva pacatamente cose di buon senso ma una volta entrato nei meccanismi del potere è costretto a dire e fare minchiate per tenere insieme milioni di ignoranti e razzisti che toglierebbero il voto a proposte pacate e di buon senso.
Tutti quelli nominati finora.

Mostra i risultati (349 voti)
Settembre 2015
Da oggi Chrome e Amazon bloccano Flash negli spot
La bici che ha mandato in crisi l'auto di Google
Agosto 2015
Windows 10 Mobile è troppo grasso
Samsung Galaxy Note 5, scoppia il ''Pengate''
Windows 10 bandito dai tracker BitTorrent
Apple, arriva l'iPad Pro
L'e-diesel senza gasolio di Audi, carburante ''pulito''
Tutti i grandi spioni di Facebook: come aggirarli
Apple chiude tutti i Macbook di 6 gradi
NASA: razzi senza carburante con motore a microonde
La lente bionica per correggere i difetti di vista meglio del laser
Kim Dotcom: State lontani da Mega
Google cambia nome: nasce Alphabet
Un trucco per velocizzare Android (o rallentarlo fino alla morte)
Fusione Wind e 3, diventa primo gestore in Italia (ma russo-cinese)
Tutti gli Arretrati

Windows 8 gira anche su iPad

E' possibile provare le novità dell'ultima creazione di Microsoft anche dal tablet di Apple.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-04-2012]

windows 8 iPad
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Nonostante tutte le promesse e le rassicurazioni di Microsoft, è piuttosto evidente come Windows 8 - con l'interfaccia di default Metro - si trovi più a proprio agio su un dispositivo con schermo touch che non su un banale PC controllato tramite mouse e tastiera.

Per poter trarre il meglio dalla Consumer Preview, che da un paio di mesi è scaricabile, bisognerebbe quindi poter provare l'ultimo sforzo di Microsoft su un tablet.

Gli utenti di iPad hanno ora una possibilità di raggiungere questo obiettivo, e senza la necessità di dover eliminare iOS per installare la versione per ARM di Windows 8, senza peraltro avere la certezza che funzioni.

È sufficiente invece usare un'app prodotta da Splashtop - chiamata Win8 Metro Testbed - e avere a portata di mano un PC su cui sia installato Windows 8.

Sull'iPad si installa l'app (acquistabile dall'App Store); sul PC occorre aggiungere a Windows 8 anche lo Splashtop Streamer (un client gratuito).

Sondaggio
La sopravvivenza di alcune tecnologie "da ufficio" sarà messa a dura prova. Secondo te, quale tra queste non sopravviverà?
Le calcolatrici
Gli scanner
Gli schedari
I telefoni da scrivania
Le bacheche
I compact disc
I boccioni dell'acqua
I post-it
Le chiavette USB

Mostra i risultati (3765 voti)
Leggi i commenti (18)

A quel punto, avviata l'app e completate le debite configurazioni, sarà possibile utilizzare Windows 8 direttamente dallo schermo dell'iPad, con accesso completo anche a tutte le gesture supportate dall'ultimo sistema operativo di Microsoft.

L'idea è decisamente interessante e permette finalmente di dare un senso a un'interfaccia che, su un normale desktop, sembra un po' fuori luogo.

Occorre tuttavia frenare l'entusiasmo: Win8 Metro Testbed non è rivolta agli utenti occasionali, dato che il costo non è esattamente contenuto. Il prezzo è infatti pari a 49,99 dollari, sebbene attualmente sia adottato lo speciale prezzo di lancio di 24,99 dollari. L'articolo continua dopo il video.

I destinatari di quest'app paiono dunque più di altri gli sviluppatori che hanno necessità di testare il funzionamento del proprio software o del sistema operativo in un ambiente completamente touch.

L'applicazione, peraltro, funziona sia su rete Wi-Fi che via Internet (sebbene nel primo caso la fluidità sia prevedibilmente maggiore).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

{corrado}
Non gira realmente su iPad ma sfrutta il principio di "desktop remoto". La stessa cosa si può fare con VNC e programmi simili (che sono, fra l'altro completamente gratuiti...)non è che tutte le app sono una manna, cose come questa sono per i gonzi.
20-4-2012 17:29

{myheartisblack}
vabbé 49,99 dollari non sono poi molti.. ne spendo di più quando esco il sabato sera
20-4-2012 13:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics