I televisori intelligenti marchiati... Ikea

Quattro modelli Full HD, dotati di connettività Wi-Fi e integrati in un mobile Ikea, per dire addio per sempre ai cavi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-04-2012]

uppleva tv ikea
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Sostenere che l'Ikea fa mobili è ormai decisamente riduttivo: non solo si appresta a lanciarsi nell'edilizia, ma ha in programma anche la vendita di televisori.

L'azienda nordica ha infatti lancaito Uppleva, un mobile che integra un televisore, permettendo di liberarsi del groviglio di cavi che generalmente si affollano dietro (e intorno a) gli apparecchi.

I televisori sono tutti Full HD, disponibili in quattro varianti - da 24, 36, 40 e 60 pollici - e retroilluminati a LED; dispongono di connettività Wi-Fi e offrono funzioni di Smart TV, compreso il browser Opera (tranne che nella versione da 24 pollici)-

Nel mobile sono integrati anche un lettore di Blu-ray e DVD e gli altoparlanti (il woofer si collega in wireless), mentr le possibilità di espansione sono affidate a porte USB e HDMI; è presente anche un modulo per l'ascolto della radio in FM.

I prezzi partono da 6.500 corone svedesi (circa 735 euro), mentre la disponibilità è fissata per l'autunno.

Sondaggio
Qual è la tua piattaforma preferita per la Tv digitale?
Digitale terrestre "liscio"
Sky
Satellitare free to air
Mediaset Premium
Tv di Fastweb
Telecom Italia IpTv
Infostrada Tv
Altre (specificare nei commenti)

Mostra i risultati (3234 voti)
Leggi i commenti (20)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
IKEA lancia i mobili di carta
Pannelli solari fai da te in vendita all'Ikea

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Magari potrebbero fare anche la versione con schermo al plasma, sarebbe già qualcosa...
25-4-2012 20:18

chiaro OXO, se c'è un giusto compromesso tra qualità/prestazioni e prezzo il prodotto può essere un buon prodotto per chi si guarda tv e film senza specifiche esigenze... un purista ma anche un appassionato si rivolgerà su componenti ad hoc scelti diversamente.....
25-4-2012 10:33

ri-LOL Leggi tutto
25-4-2012 10:29

L'idea in sé, non è per niente male ed il prezzo sinceramente concorrenziale: certo, ci sarebbe da verificare l'effettiva qualità dei componenti AV utilizzati (mi verrebbe da pensare a Philips come partner, visti i precedenti), ma le funzionalità sembrano piuttosto complete. Ovviamente è un tipo di prodotto destinato a chi bada al sodo... Leggi tutto
23-4-2012 18:55

ce un piccolo problema... è tutto da assemblare quindi nel caso della tv vi arrivano i cavi di rame, i led, lo schermo ecc... ec... viti cristalli bottoni :)
23-4-2012 12:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1058 voti)
Agosto 2016
BlackBerry, causa contro Android per i brevetti
Android 7.0 Nougat, ecco le novità
L'NSA si lascia sfuggire armi informatiche segrete
Fuchsia, il nuovo sistema operativo di Google
Bug di Linux, a rischio un miliardo e mezzo di smartphone Android
Tutte le Volkswagen vendute dopo il 1995 si possono aprire con Arduino
10.000 titoli Amiga giocabili gratuitamente nel browser
Sì, le chiavette USB lasciate in giro come esca funzionano
Cambiare le password troppo spesso fa male alla sicurezza
I 10 siti torrent più popolari
Andate in vacanza? Usare una VPN per proteggervi può portarvi in carcere
Luglio 2016
Lo smartphone da 50 dollari di Amazon
Il simil-MacBook economico di Xiaomi
Windows 10 Anniversary Update, le novità più importanti
Se il Wi-Fi diventa il nemico del popolo
Tutti gli Arretrati


web metrics