Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Quale tra queste è l'invenzione più significativa nella storia dell'umanità?
la scrittura
la metallurgia
la ruota
l'esplosivo
le armi da fuoco
la macchina a vapore
l'elettricità
il treno
l'automobile
l'aeroplano
il telefono
la radio
il televisore
il computer

Mostra i risultati (6910 voti)
Ottobre 2014
Windows 10, tutte le novità
Settembre 2014
Ecco come sarà Windows 10
Il Tar del Lazio boccia il Regolamento Agcom
ShellShock, falla critica in Linux e Mac OS X
L'iPhone 6 si piega in tasca
Nuova ondata di foto rubate a celebrità
Si suicida in diretta su Skype e la gente fa il tifo
Chiude Italia.it, costato 60 milioni di euro
Il software-spia usato dai governi contro dissidenti e giornalisti
Velocizzare le ricerche dei file
Windows 9, le prime immagini e un video
Telecom Italia aumenta il canone e raddoppia le tariffe
Gmail, pubblicate le password di 5 milioni di account
10 segnali negativi in un colloquio di lavoro
Guarda Facebook guidando e causa la morte di una donna
Tutti gli Arretrati

Le ultime ore di Luca Napoletone Luciani

Se Luciani sarà rinviato a giudizio per le SIM false, Bernabè dovrà sospenderlo immediatamente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-04-2012]

Luca Luciani
Luca Luciani

È di alcuni giorni fa la notizia del licenziamento in tronco di un gruppo di venditori di Telecom Italia che sarebbero coinvolti nello scandalo dei falsi contratti Teleasing.

In caso si arrivi a un rinvio a giudizio anche Luca Luciani, attuale AD di TIM Brazil e da tempo famoso per la gaffe su Napoletone a Waterloo, non potrà non lasciare la carica nelle prossime settimane; resta da vedere se ciò avverrà con dimissioni spontanee o per licenziamento.

Tutto ruota intorno alla vicenda delle SIM false: secondo la Procura di Milano, infatti, Luciani e l'allora capo del marketing Massimo Castelli insieme a Riccardo Ruggiero, ex amministratore delegato, sarebbero stati corresponsabili di un'operazione in cui milioni di SIM cessate venivano tenute in attivo tramite ricariche di un centesimo, mentendo così agli azionisti, agli investitori e all'Agcom, e ottenendo bonus retributivi ingiustificati.

Luciani, che si era proposto addirittura per il posto di AD di Telecom (poi andato a Marco Patuano) e che non è stato più nominato direttore generale proprio per l'indagine giudiziaria in corso, oggi respinge inoltre le nuove accuse riportate anche dal giornale di Confindustria Il Sole 24 ore: avrebbe adottato la stessa linea di comportamento anche in Brasile, dove in effetti si è registrato un boom di nuove SIM.

Sondaggio
Con quale di queste affermazioni concordi maggiormente?
Il Governo sta facendo troppo poco per portare la banda larga anche nelle zone più remote.
Il Governo riuscirà a migliorare la diffusione della banda larga.
Il Governo vorrebbe fare di più per la diffusione della banda larga, ma mancano le risorse.
Il Governo non sta facendo abbastanza per reperire risorse per la banda larga.
Al Governo non frega nulla della banda larga a meno che qualche lobby o qualche gruppo finanziario o industriale gliela chieda; a quel punto troverà il modo di mettere una nuova tassa ai pensionati o ai lavoratori dipendenti per reperire i fondi.

Mostra i risultati (2244 voti)
Leggi i commenti (8)

Finora Franco Bernabè, presidente di Telecom, si è barcamenato tra l'evitare uno scontro diretto con Luciani - che sembrava piacere molto ad alcuni manager bancari, azionisti dell'azienda, i quali gradivano i suoi "brillanti" risultati - e un'opera di pulizia interna.

Ora dovrà scegliere, a meno che non decida di ritirarsi elegantemente anch'egli dopo l'assemblea degli azionisti prevista per metà maggio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (5)


Danielix
Suvvia... Il bimbominkia altro non ha fatto che seguire le orme del suo grande idolo Napoleone e il suo strabiliante "capolavoro strategico" compiuto a Waterloo, notoriamente culminato con un'ineguagliabile e trionfante vittoria sul campo... [video]http://www.youtube.com/watch?v=3T-z2V9xhgo[/video] =)
25-4-2012 00:32


merlin
R.I.P. Leggi tutto
24-4-2012 10:57

Ermengarda Categna
Non proprio tutti.... Quando si verificano casi simili, alla fine ci rimettono i dipendenti delle aziende nella bufera, i grandi potenziali investitori dall'estero (emiri compresi) rifiutano di investire, dichiarando con candore che nel nostro paese c'è troppo malaffare e ai lavoratori, soprattutto dei livelli meno prestigiosi, vengono... Leggi tutto
24-4-2012 09:01


OXO
E' imbarazzante vedere come in Italia si faccia carriera: poco importa se le vie del successo siano costellate di truffe e malaffare, l'importante è mettersi in tasca i dividendi ed i premi di produttività, tanto se del caso a pagare sarà il coglione di turno... E intanto sprofondiamo sempre più verso il quarto mondo, e tutti felici e... Leggi tutto
23-4-2012 18:34

{Rex}
Bernabè, qualcuno lo vorrebbe alla Rai. Ma Marco de Benedetti? Hanno fatto tutto a sua insaputa? O quel cognome non si tocca?
23-4-2012 13:28

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics