Xolo X900, lo smartphone di Intel con Atom

Basato sulla CPU Atom Z2460, offre schermo da 4 pollici e sistema operativo Android.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-04-2012]

Intel Lava XOLO X900

Intel ha mantenuto le promesse: grazie alla collaborazione con l'indiana Lava International ha presentato il primo smartphone con il marchio Intel inside: lo Xolo X900.

Si tratta di un telefono basato sul processore Atom Z2460 (realizzato con l'architettura Medfield, sviluppata appositamente a questo scopo) che lavora a 1,6 GHz, supporta la tecnologia HyperThreading ed è assistito da 1 Gbyte di RAM; il reparto grafico è affidato a una GPU a 400 MHz.

Lo schermo touch capacitivo ha una diagonale lunga 4,03 pollici, offre una risoluzione di 1024x600 pixel ed è protetto da un rivestimento Corning Gorilla Glass.

La dotazione hardware comprende anche una fotocamera posteriore con sensore da 8 megapixel in grado di registrare filmati in alta definizione sino a 1080p e dotata di flash a LED.

Vi sono poi 16 Gbyte di memoria interna, uscita HDMI e supporto alla connettività Bluetooth, Wi-Fi e 3G (HSDPA fino a 21 Mbit/s).

Sondaggio
Qual è il peggior difetto del tuo smartphone?
Ha il display troppo piccolo per navigare comodamente.
Le app che vorrei utilizzare non sono disponibili il mio OS.
La tastiera virtuale è scomoda.
E' troppo lento e le app girano a fatica.
Non è dual Sim.
La batteria dura troppo poco.
E' troppo pesante da portare in giro.
Altro (spiegalo nel forum)

Mostra i risultati (3564 voti)
Leggi i commenti (18)

Il sistema operativo è Android 2.3 Gingerbread, ma dopo il lancio sarà disponibile l'aggiornamento over-the-air alla versione 4.0 Ice Cream Sandwich.

Lo Xolo X900 è stato creato inizialmente per il mercato asiatico - debutterà infatti in Cina e in India entro la fine del mese - ed è considerato uno smartphone di fascia media (il prezzo si aggirerà intorno ai 320 euro).

Nei prossimi mesi l'offerta di smartphone Intel si arricchirà anche di modelli destinati alla fascia alta e alla fascia bassa del mercato, tutti basati naturalmente sul processore Atom.

Intel, d'altra parte, non è l'unica azienda a proporre smartphone dotati di cuore x86: anche Lenovo, con il proprio K800, è della partita, e potrebbe arrivare in Europa prima dell'azienda di Santa Clara.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Intel, svolta verso il mobile

Commenti all'articolo (5)

Direi che l'ottimizzazione è semplicemente il nodo centrale ed esiziale nella scelta del dispositivo: purtroppo questo è un concetto difficilmente digeribile, specie per quelli che continuano inopinatamente a denigrare Apple ed i suoi utilizzatori senza sapere di cosa parlano... :roll:
25-4-2012 20:13

a livello "top di gamma" (o top di marketing?) si sta puntando sui dual core (se non oltre) ma credo che un 1,6 Ghz con 1 giga di ram siano più che validi...per lo schermo poi siamo su dimensioni importanti con "gorilla glass" anche se magari non sarà un Amoled (e personalmente direi pure meno male) Sulla carta è un... Leggi tutto
25-4-2012 10:12

"Di fascia media" mi sembra riferito alla qualità ed alle features in generale. Ma il processore sembra potenzialmente superiore...
24-4-2012 09:28

Almeno l'articolo però te lo potevi pure leggere, no...? Leggi tutto
23-4-2012 19:17

Ok, non ho tempo/voglia di documentarmi... come prestazioni è comparabile ai migliori smartphone?
23-4-2012 16:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1205 voti)
Febbraio 2016
Gli hacker della toilette
7 nuove auto tutte ecologiche
Aiuto, un virus ha preso in ostaggio i miei dati e vuole soldi per ridarmeli
iPhone 7, tutti i dettagli
Galaxy S7, il top di gamma di Samsung
Delta V, lo smartphone che si ricarica in tre modi ecologici
La Terra rallenta la rotazione, colpa dei ghiacciai che si sciolgono
Gennaio 2016
Dati sensibili e telefonate sospette
Google progetta di far morire le password
La lampadina a filamento del MIT, più efficiente di quelle a LED
''Sentenza Facebook'', cosa cambia in concreto
Smartphone a prezzi stracciati, armi, droghe e hacker in affitto
Antibufala: scoperto in Austria un telefonino di 800 anni fa!
I 10 siti per torrent più popolari
13 caratteristiche di chi è più intelligente della media
Tutti gli Arretrati


web metrics