Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Secondo te quale di questi è il progetto (realizzabile) che cambierà di più le nostre vite?
L'accesso a Internet in tutto il mondo, tramite dirigibili o mongolfiere
Gli smartwatch
Le lenti a contatto con sensori e microcamera
L'hoverboard
L'auto che si guida da sola, senza pilota
Calico, contro l'invecchiamento o addirittura la morte
L'ascensore spaziale
I Google Glass
L'accesso a Internet in fibra ottica
Ara, lo smartphone modulare

Mostra i risultati (1268 voti)
Ottobre 2014
Google lancia Inbox, l'email intelligente
L'ombrello ad aria
L'invenzione italiana che rende potabile l'acqua radioattiva
Samsung sperimenta la rete mobile 5G a 7,5 Gigabit/s
SIAE, una picconata al monopolio
Il chiavistello smart a prova di scassinatore
Hai scaricato Kill Bill? Arriva la multa
Vantablack, il materiale più nero del nero
Violati i server di Yahoo e Winzip
Mac colpiti da malware
Arriva Windows 10, cosa c'è da sapere (e dove si scarica)
Windows 10, torna il menu Start
Windows 10, tutte le novità
Settembre 2014
Ecco come sarà Windows 10
Il Tar del Lazio boccia il Regolamento Agcom
Tutti gli Arretrati

Pulizie di primavera in casa Google: le prossime dismissioni

Spariscono Google Sync per BlackBerry, Picasa per Linux e diversi altri prodotti ormai non più essenziali o non considerati strategici.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-04-2012]

google pulizie primavera

Dopo le pulizie di primavera in autunno, Google ha deciso di fare le pulizie di primavera anche in primavera.

Nella pratica, si tratta di eliminare prodotti o servizi che l'azienda non considera più strategici, non hanno ricevuto il successo sperato o non vale più la pena sviluppare.

Tra le vittime di questa pulizia, la prima è Google Sync per BlackBerry, che non sarà più disponibile a partire dal primo di giugno: dato che RIM fornisce il medesimo servizio, Google ritiene che questa app sia ormai inutile.

Spariranno ugualmente la web app mobile di Google Talk (Google invita a usare l'app per Android o i client compatibili), il Picasa Web Albums Uploader per Mac, il Picasa Web Albums Plugin per iPhonto e Picasa per Linux, e il progetto Google Flu Vaccine Finder (per chi interessa esiste HealthMap Flu Vaccine Finder).

Chiudono anche OnePass (la piattaforma di pagamento per gli editori di notizie online) e vengono ritirate alcune API ormai obsolete e raramente usate.

Sondaggio
Secondo te, Google+ avrà successo? Soppianterà Facebook?
Google+ non avrà successo. Ma comunque lo userò più di Facebook. - 10.3%
Google+ avrà successo. Ma preferisco Facebook. - 12.0%
Google+ non avrà successo. Pertanto rimango su Facebook. - 20.7%
Google+ avrà successo. "Mi piace" più di Facebook. - 19.2%
Non frequento i social network. - 37.8%
  Voti totali: 2546
 
Leggi i commenti (10)

L'elenco dettagliato dei prodotti cancellati è presente sul blog ufficiale dove Matthias Schwab, direttore dei Servizi Cloud, spiega che «apportare cambiamenti ai prodotti o ai servizi è difficile, ma dobbiamo restare concentrati se vogliamo fare cose importanti che sono utili al mondo».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Addio a Google Reader

Commenti all'articolo (2)


Zeus
Picasa per Linux non è mai esistito. Google distribuisce un pacchetto con Wine e una (vecchia) versione di Picasa Windows.
26-4-2012 07:01


mda
Picasa (che non uso)per Linux dicevano che sarebbe diventato Open. E' vero? Del resto per una azienda che usa Android e ChromeOS.... Ciao
25-4-2012 23:40

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics