Sondaggio
Come passi maggiormente il tuo tempo online?
Sui social network
Leggendo e scrivendo email
Guardando filmati
Cercando e leggendo informazioni
Giocando online
Leggendo i blog
Sui forum
Ascoltando musica e radio online
Leggendo quotidiani e riviste
Altro (specificare nei commenti)

Mostra i risultati (995 voti)
Gennaio 2015
Windows 10 è gratis per gli utenti di Windows 7 e 8
Antibufala: SismAlarm
Quei cellulari cinesi preinfettati in fabbrica
Bandire WhatsApp
Oltre 2.000 giochi per DOS disponibili gratis nel browser
Nasa, scoperti otto nuovi fratelli della Terra
Ventiduenne svela il trucco per trovare voli sottocosto
iPad da 12 pollici, spuntano le prime foto
Addio Internet Explorer, arriva Spartan
Dicembre 2014
Per rubare le impronte digitali basta una foto
Nuovo blackout Wind (risolto), utenti senza Internet e telefono
Agcom: ''Contratti di telefonia siano sempre in forma scritta''
Uomo entra in Facebook. Sul computer della casa che sta svaligiando
Amazon regala 175 euro di app per Natale
La chiavetta USB che ti hackera il PC in meno di un minuto
Tutti gli Arretrati

Pulizie di primavera in casa Google: le prossime dismissioni

Spariscono Google Sync per BlackBerry, Picasa per Linux e diversi altri prodotti ormai non più essenziali o non considerati strategici.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-04-2012]

google pulizie primavera

Dopo le pulizie di primavera in autunno, Google ha deciso di fare le pulizie di primavera anche in primavera.

Nella pratica, si tratta di eliminare prodotti o servizi che l'azienda non considera più strategici, non hanno ricevuto il successo sperato o non vale più la pena sviluppare.

Tra le vittime di questa pulizia, la prima è Google Sync per BlackBerry, che non sarà più disponibile a partire dal primo di giugno: dato che RIM fornisce il medesimo servizio, Google ritiene che questa app sia ormai inutile.

Spariranno ugualmente la web app mobile di Google Talk (Google invita a usare l'app per Android o i client compatibili), il Picasa Web Albums Uploader per Mac, il Picasa Web Albums Plugin per iPhonto e Picasa per Linux, e il progetto Google Flu Vaccine Finder (per chi interessa esiste HealthMap Flu Vaccine Finder).

Chiudono anche OnePass (la piattaforma di pagamento per gli editori di notizie online) e vengono ritirate alcune API ormai obsolete e raramente usate.

Sondaggio
Secondo te, Google+ avrà successo? Soppianterà Facebook?
Google+ non avrà successo. Ma comunque lo userò più di Facebook. - 10.3%
Google+ avrà successo. Ma preferisco Facebook. - 12.0%
Google+ non avrà successo. Pertanto rimango su Facebook. - 20.7%
Google+ avrà successo. "Mi piace" più di Facebook. - 19.2%
Non frequento i social network. - 37.8%
  Voti totali: 2546
 
Leggi i commenti (10)

L'elenco dettagliato dei prodotti cancellati è presente sul blog ufficiale dove Matthias Schwab, direttore dei Servizi Cloud, spiega che «apportare cambiamenti ai prodotti o ai servizi è difficile, ma dobbiamo restare concentrati se vogliamo fare cose importanti che sono utili al mondo».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Addio a Google Reader

Commenti all'articolo (2)


Zeus
Picasa per Linux non è mai esistito. Google distribuisce un pacchetto con Wine e una (vecchia) versione di Picasa Windows.
26-4-2012 07:01


mda
Picasa (che non uso)per Linux dicevano che sarebbe diventato Open. E' vero? Del resto per una azienda che usa Android e ChromeOS.... Ciao
25-4-2012 23:40


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics