Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Secondo te in quale settore si faranno sentire maggiormente gli effetti positivi dell'Agenda Digitale?
La comunicazione
La scuola
L'accesso alle informazioni e ai contenuti culturali
La modalità di interazione con la Pubblica Amministrazione
Il Servizio Sanitario
La qualità dell'ambiente e dell'aria
La qualità della vita
Il costo della vita
La vivibilità delle grandi metropoli con la creazione di Smart City
La trasparenza
Risparmi per lo Stato e per il cittadino
Riduzione del digital divide
L'Agenda... de che?

Mostra i risultati (563 voti)
Settembre 2014
Chiude Italia.it, costato 60 milioni di euro
Il software-spia usato dai governi contro dissidenti e giornalisti
Velocizzare le ricerche dei file
Windows 9, le prime immagini e un video
Telecom Italia aumenta il canone e raddoppia le tariffe
Gmail, pubblicate le password di 5 milioni di account
10 segnali negativi in un colloquio di lavoro
Guarda Facebook guidando e causa la morte di una donna
Chiavi stampate 3D, un business per i topi d'appartamento
Eee PC, Asus ci riprova
Le false antenne cellulari che intercettano chiamate e messaggi
Sfondare le reti Wi-Fi al primo tentativo
Come disinstallare definitivamente il software
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Tutti gli Arretrati

La corretta scrittura e la comprensione dei dialoghi

Le tre i: inglese (5)



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-05-2012]

Il secondo problema consiste nell'imparare a esprimersi in inglese per iscritto. Per ottenere questo risultato non c'è niente di meglio della posta elettronica e dei forum del web. Cercate un argomento che vi appassioni davvero e iscrivetevi a una o più mailing list o a uno o più forum.

Seguite le discussioni, fate domande e cercate di capire le risposte. Se conoscete già la lingua abbastanza bene, cercate di tenere un blog in inglese sull'argomento. Sforzatevi di scrivere articoli chiari e comprensibili. Leggete i commenti e sforzatevi di rispondere.

Il terzo problema consiste nel comprendere l'inglese parlato. A questo scopo vi consiglio di iniziare con i video di TED Talks. Si tratta di presentazioni in lingua inglese sui temi della tecnologia, dell'intrattenimento e del design, molto interessanti.

Sondaggio
Secondo te la riforma dell'articolo 18 proposta dal Governo...
Modernizzerà l'economia e creerà nuova occupazione. - 10.7%
Peggiorerà le condizioni di lavoro ed aumenterà la disoccupazione. - 65.3%
E' negativa ma necessaria, data la crisi economica nazionale e mondiale. - 6.8%
Non peggiorerà né migliorerà economia e lavoro in Italia. - 17.2%
  Voti totali: 3160
 
Leggi i commenti (42)

Ogni video è disponibile con i sottotitoli in varie lingue (tra cui l'inglese e l'italiano) ed è anche "navigabile" grazie ad un'apposita funzione (vedi il pulsante Interactive transcript nella pagine dei vari video). Quando sarete in grado di seguire uno o più di questi video senza i sottotitoli, passate ai DVD.

Provate a seguire uno o più film in lingua inglese con i sottotitoli (quasi tutti i DVD in commercio hanno anche la traccia audio in inglese ed i sottotitoli in inglese ed in italiano). Vi consiglio The Lord of the Rings per cominciare.

Quando cominciate a stancarvi di rivedere sempre lo stesso film, provate a comprare i "cofanetti" delle vostre serie televisive americane preferite. Io uso Medium, Taken, Lost e cose simili. Guardateli in "batch" di due o tre puntate alla volta e lasciate visibili i sottotitoli in inglese.

Per i primi tre o quattro anni di studio, state alla larga dal Late Show di David Letterman che viene trasmesso (in inglese, coi sottotitoli in italiano) da RAI5. Non riuscireste a capire quasi nulla e avreste l'impressione (sbagliata) di non essere portati per l'inglese. Evitate queste fonti di frustrazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 17)


cisco
Le certificazioni come il Cambridge (ma nell'articolo si è dimenticato lo IELTS) sono spesso indispensabili se si vuole emigrare e lavorare in America, Canada, Australia e tutti quei paesi dove si parla inglese. E coi tempi che corrono, penso proprio che convenga farlo comunque, sia per leggere e capire le notizie su internet (magari... Leggi tutto
22-5-2012 18:30


Zeus
Leggi bene la serie di articoli e vedrai che NON si parla solo di "leggere" l'inglese ;)
18-5-2012 15:47

Roberto1960
Giusto, per carità. Ma è un po' riduttivo usare l'inglese solamente per leggere. La verità è che è diventata la lingua ufficiale per comunicare in tutto il pianeta e quindi non puntare anche al parlato e allo scritto mi pare veramente una scelta molto miope. Leggi tutto
18-5-2012 14:29

dany88
un altro consiglio che posso dare per imparare l'inglese parlato, è guardare su link, ci sono madrelingua inglesi (americani, inglesi, etc...) che offrono lezioni da 30\40 minuti per 5$ l'una.
15-5-2012 12:46

catello
La soluzione migliore a livello programmi tv broadcast ce l'hai con SKY che permette la doppia lingua. Ad esempio se ti vedi Gordon Ramsay in cucine da incubo (UK e USA) riesci a comprendere bene e ad apprezzare il suo accento British (anche se è nativo della Scozia) e le sue parolacce :-) Altrimenti serie tv USA/UK con sottotitoli in... Leggi tutto
15-5-2012 11:43

Leggi gli altri 12 commenti nel forum Internet
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics