Le password al sicuro nel cloud

Norton Identity Safe ricorda le credenziali di accesso ai vari siti, su PC, smartphone o tablet.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-05-2012]

norton identity safe password

Le password sono un problema: usare sempre la stessa, anche se virtualmente impossibile da indovinare, è un serio rischio per la sicurezza; usarne diverse rende difficile ricordarsele tutte.

Un rimedio a questo problema può essere quello proposto da Symantec con Norton Identity Safe, un sistema ideato apposta per tenere traccia di tutte le identità online.

La prima funzione è infatti quella che consente di conservare tutti i propri dati di accesso all'interno di Norton Identity Safe stesso, che provvederà a inserirli nelle varie form di login presentate dai siti.

Il servizio è disponibile per varie piattaforme - Windows, OS X, iOS e Android - permettendo quindi di accedervi da una pluralità di dispositivi diversi.

Inoltre, Norton Identity Safe comprende le funzioni Safe Search e Safe Web, che indicano il grado di pericolosità dei siti restituiti all'interno dei risultati delle ricerche.

Sondaggio
Utilizzi la funzione di salvataggio delle password nel browser?
Sì, è molto utile
Sì, ma ora non lo farò più perché non è sicuro.
Sì, ma solo per password di poco conto.
No, per sicurezza non ho mai memorizzato alcuna password nel browser.
No, perché? Le password si possono salvare?

Mostra i risultati (5065 voti)
Leggi i commenti (16)

Norton Identity Safe si può scaricare gratuitamente dal sito ufficiale sino al primo ottobre; non è dato sapere quali prezzi saranno praticati nel periodo successivo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

quoto :o Leggi tutto
8-5-2012 21:43

Quoto! Penso sia meglio usare KeePass[/url] per memorizzarle sul PC o [url=http://forum.zeusnews.com/link/88601]LastPass per averle disponibili sempre anche se per chi non si fida del cloud quest'ultima opzione sicuramente non è il massimo. Leggi tutto
6-5-2012 18:59

Direi che il servizio offerto da Symantec sia ben diverso dal tenere le password in un rar. Come metodo (il rar) poi non mi sembra molto comodo; ci sono diversi password manager (io utilizzo KeePass) che permettono la gestione in modo ben più comodo e funzionale, integrato col sistema e multipiattaforma. Leggi tutto
6-5-2012 16:55

con delle semplici precauzioni ci si può fidare, le password basta metterle sotto rar con una password "seria" Leggi tutto
5-5-2012 15:37

Io non mi fido di symantec!
5-5-2012 15:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1090 voti)
Gennaio 2017
La backdoor in WhatsApp che permette di intercettare i messaggi
Quei titoloni su Draghi, Renzi e Monti ''hackerati'' sono una bufala
Galaxy S8, lo smartphone che è anche un PC
Sì, le smart TV sono infettabili
Dicembre 2016
Quanto guadagna una celebrità da una foto su Instagram o Twitter? Tanto
Il governo si prepara a entrare in Telecom Italia
Arrestato per aver venduto set-top box con Kodi
iPhone 8, lo schermo sarà curvo e di plastica
KickassTorrents è tornato, e stavolta è quello vero
L'aggiornamento di Windows 10 che blocca Internet
Nokia ritorna con due cellulari a basso costo
UE: i set-top box con Kodi sono illegali
Aiuto, il mio Android è in bianco e nero!
Aggiornate Firefox e Tor
Netflix, film e serie TV sono anche offline
Tutti gli Arretrati


web metrics