Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Questo sondaggio è stato visto sul sito di un ristorante a domicilio: Qual è il motivo principale per cui hai fatto un ordine nel nostro ristorante online?
Ho cliccato su un annuncio o un banner pubblicitario.
Avevo un coupon o un buono sconto.
Me l'ha raccomandato un amico o un parente.
Me l'ha suggerito un collega di lavoro.
Avevo già ordinato qui e mi ero trovato bene.
Dalle immagini i piatti proposti sembravano appetitosi.
Altro, specificare --> "AVEVO FAME"

Mostra i risultati (297 voti)
Novembre 2014
Google rende più semplice vedere tutti i dispositivi connessi al proprio account
Toyota Mirai, l'auto a idrogeno che produce energia per la casa
Malware nelle sigarette elettroniche
Licenziato per un Like su Facebook
E-book, il governo vuole l'IVA al 4%
Il tablet low cost di Nokia
Pwn2own, cadono tutti gli smartphone tranne Windows Phone
Il sottomarino supersonico che va a 5.800 km/h
Il sito dei guardoni: 73mila telecamere private hackerate
In fuga da WhatsApp, ma verso dove?
Ma quanto sono spione le ''smart TV''?
900 giochi arcade nel browser disponibili gratuitamente
Garante Privacy autorizza controllo dipendenti via Gps
Curriculum vitae, indicare solo l'essenziale
Ottobre 2014
Il gettone telefonico, questo sconosciuto
Tutti gli Arretrati

100 milioni di navigatori Garmin

Il traguardo suggella un periodo positivo per l'azienda.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-05-2012]

garmin 100 milioni

È un buon momento per Garmin: le vendite accelerano, tutte le divisioni registrano risultati positivi e ha da poco raggiunto un traguardo importante.

L'azienda ha infatti annunciato di aver venduto 100 milioni di navigatori GPS dal giorno della sua fondazione, nel 1989 (sebbene il primo dispositivo sia stato messo in commercio nel 1991).

Per raggiungere il primo milione di navigatori venduti, Garmin ha impiegato 6 anni; nel 2007 ere arrivata a 25 milioni e ora, appena cinque anni dopo, ha superato i 100 milioni (2,7 milioni di unità nel primo trimestre del 2012, il 7% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).

I numeri indicano il successo dei prodotti dell'azienda, che deve buona parte del proprio fatturato alla divisione che progetta soluzioni per l'industria automobilistica, che nei primi tre mesi di quest'anno ha registrato un aumento degli introiti rispetto al 2011 pari al 6%, attestandosi a 280 milioni di dollari.

Sondaggio
iPad/iPhone, Android, Windows Phone hanno servizi che localizzano gli utenti. La privacy è violata?
Sì, almeno potenzialmente.
No, è tutta una bolla di sapone.
Non so.

Mostra i risultati (2686 voti)
Leggi i commenti (3)

Il traguardo storico dei 100 milioni di prodotti venduti sarà celebrato da un logo che apparirà sul packaging dei prodotti, sui materiali destinati ai punti vendita e sul sito di Garmin.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (1)

dany88
se li meritano, attualmente danno ottimi prodotti a prezzi molto concorrenziali. E' stata la prima (e attualmente credo l'unica) a dare aggiornamenti "a vita" gratuiti delle mappe, e tra l'altro la loro app per iOS è la migliore per navigazione.
3-5-2012 16:10

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics