Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Il comandante dei vigili urbani di Roma ha proposto ai cittadini di segnalare su Twitter il numero di targa delle auto in sosta vietata.
E' giusto, la devono smettere.
E' una violazione grave della privacy.
Dovrebbero pensare ai parcheggi, altro che Twitter.
I vigili dovrebbero girare di più invece di stare in ufficio.

Mostra i risultati (1167 voti)
Settembre 2014
Come disinstallare definitivamente il software
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Come ti buco l'app di Gmail (e non solo)
Il video dell' ''alieno'' sulla Luna
Microsoft accelera e toglie i veli a Windows 9 a settembre
Curriculum vitae per aziende hi-tech
Google offre un milione a chi creerà un piccolo inverter
La batteria al grafene che ricarica l'auto in pochi minuti
Ripulire l'isola di plastica del Pacifico
Si fotografa nuda nel palazzo del governo
L'estensione per gli ebook di Amazon in versione pirata
Il robot-origami è il primo vero transformer
Napoli lascia il Pinguino e ritorna con Microsoft
Il Comune di Torino abbandona Windows per Linux
Tutti gli Arretrati

Piccoli azionisti Telecom contro Luca Luciani

L'AD di Tim Brasil sta contrattando una buonuscita miliardaria da Telecom Italia. Ma i piccoli azionisti vogliono che invece paghi i danni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-05-2012]

luca luciani tim

Luca Luciani, secondo le indiscrezioni riportate da molti organi di informazione, starebbe contrattando un'uscita consensuale dal gruppo Telecom Italia.

Le sue dimissioni da amministratore delegato della società brasiliana del gruppo, Tim Brasil, avverrebbero ovviamente in cambio della proverbiale "paccata di milioni", almeno 5 milioni di euro.

Per Luciani e per Telecom le dimissioni sarebbero una via di uscita elegante per lo scandalo delle SIM false: milioni di Sim attribuite a personaggi di fantasia o a persone ignare ma mai realmente funzionanti, attivate solo per far numero e utilizzate, a volte, persino da personaggi legati alla criminalità o comunque tenute attive artificialmente con meccanismi fraudolenti.

Sono queste, infatti, le ipotesi di reato su cui lavora il PM Alfredo Robledo di Milano, lo stesso che sta indagando sui soldi della Lega Nord.

I piccoli azionisti di Telecom Italia, raggruppati nell'ASATI, chiedono però l'esatto contrario di quanto richiesto da Luciani: che - cioè - i manager indagati paghino per i danni arrecati al gruppo.

Sondaggio
In quale modo la Rete ti assiste di più per risparmiare?
Trovare gli stessi prodotti disponibili offline, ma a un prezzo inferiore
Accedere a beni introvabili nei negozi solitamente frequentati
Acquistare prodotti altrimenti inaccessibili senza sconti e promozioni online

Mostra i risultati (1446 voti)
Leggi i commenti (5)

Gli azionisti sono pronti a dare battaglia nella prossima assemblea, che si svolgerà il prossimo 15 maggio a Rozzano (MI).

Il loro programma si può sintetizzare così:
- abolizione del Long Plan Incentive di 15 milioni di Euro per i 40 dirigenti considerati risorse strategiche;
- distribuzione degli eventuali bonus solo a fine piano 2012-2014, a fronte di effettivi risultati e di un debito della società più contenuto;
- recupero dei bonus e degli incentivi elargiti negli anni 2005-2008 a tutti i dirigenti che hanno compiuto attività illecite (come emerso dalle indagini della magistratura) e che hanno percepito in quel periodo diverse decine di milioni di Euro a fronte di obiettivi fittizi;
- riacquisizione nella società di tutte quelle attività date in outsourcing, anche all'estero, come il servizio clienti, il 187, il 119, il 191, e delle consulenze non strategiche espletabili mediante il personale sociale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Telecom, l'azionariato diffuso piace ai dipendenti

Commenti all'articolo (8)


OXO
Purtroppo questo individuo è l'immagine che l'Italia dà di sé nel mondo... credo non ci sia altro da aggiungere... :twisted:
11-5-2012 14:45


Gladiator
@ linguist, non per strafare, ma hai dimenticato questi: :lurk: :flame: :headz: :hammer: :pistols: Ciao. :wink:
10-5-2012 20:50

Roberto1960
Guardatevi un po' chi è questo fenomeno a cui Telecom vuole dare una buonuscita milionaria: Luca Luciani incita i venditori TIM però vi consiglio di tenervi l'antiemetico a portata di mano, a me sinceramente è venuto da vomitare... Questa è l'Italia, signori. La terra dove un ministro si permette di dire che ai giovani che non trovano... Leggi tutto
9-5-2012 06:17

thecumo
Luca Luciani Leggi tutto
7-5-2012 19:18


linguist
Quel che meritano Luciani e i compagni di merende... :taptap: :sparo: :assault: :axe: :camper: :rambo: :zap:
7-5-2012 17:52

elisam
E state certi che in futuro rivedremo questo Waterloo da altre parti a far danni e a incassare altre paccate di soldi ..
7-5-2012 15:34

Freestyler
Visto che si parla di escrementi, secondo il detto "gli stronzi galleggiano" temo che il protagonista di questo articolo avrà la sua bella ricompensa monetaria :roll:
7-5-2012 11:46


budspanzer
Con rispetto parlando... La legge è uguale per totti. Per gli altri si interpreta. Per totti galera e sequestri, per gli altri: non finisci dentro, se sei davvero cattivo, ti buttano fuori e per essere sicuri che tu resti fuori, ti danno una buona uscita. Se fai una cagata, almeno falla grossa, così sembrerà una merda d'artista.
7-5-2012 11:09

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics