Apple, pace in vista con Proview

Il contenzioso con l'azienda cinese detentrice del marchio iPad potrebbe avviarsi verso la conclusione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-05-2012]

ipad apple proview

C'è da tempo una guerra silenziosa che vede contrapposta Apple e la sconosciuta - per lo meno da noi - azienda cinese Proview.

Motivo del contendere è il marchio iPad: Proview ne detiene infatti i diritti esclusivi per l'uso sul suolo cinese, e per questo motivo ha chiesto al gigante di Cupertino una somma esorbitante qualora intenda adottarlo per vendere i propri tablet anche in quella nazione.

La cifra richiesta da Proview si aggirerebbe intorno al miliardo di dollari, e sinora Apple aveva preferito ufficialmente ignorare la questione, non lasciando trapelare alcunché circa le proprie intenzioni.

Ora, però, le cose sarebbero cambiate: stando a quanto dichiarato da Proview, Apple avrebbe inziato un approccio teso a ricomporre amichevolmente la questione.

Per l'azienda cinese si tratta senz'altro di una buona notizia, considerate le pessime condizioni economiche in cui versa.

Sondaggio
Chi fa la coda fuori dal negozio per acquistare il nuovo iPhone / iPad / iPod il primo giorno è...
Un vero appassionato
Un fanatico
Un iDiota

Mostra i risultati (11101 voti)
Leggi i commenti (55)

Per Apple si tratta di mantenere la presa salda su un mercato che attualmente già vale il 15% del fatturato, ed è in continua espansione.

Non è detto, comunque, che la soluzione sia dietro l'angolo. Da un lato Proview sembra voler continuare a richiedere cifre elevate - anche per poter pagare i debiti contratti con le banche - mentre dall'altro Apple ha dalla propria parte una prima vittoria: la richiesta di bloccare le vendite dell'iPad, avanzata da Proview, è infatti stata respinta dalla magistratura cinese.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Concordo con Blind Guardian.
12-5-2012 11:34

Con tutti i soldi che hanno per pagare i giudici possono permettersi benissimo di sedersi e aspettare che la Proview soccomba sotto il peso dei propri debiti...
8-5-2012 12:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo una ricerca dell'Australian Relationship Queensland, tra tecnologia e solitudine esisterebbe un collegamento. Secondo te:
È la solitudine che spinge le persone a usare "più tecnologia".
È l'utilizzo massiccio di tecnologia che porta le persone a isolarsi e, conseguentemente, a provare solitudine.
Le due cose non sono affatto correlate.

Mostra i risultati (878 voti)
Settembre 2016
La stufetta a candele che non consuma elettricità
Come vedere tutto quello che avete mai cercato in Google
Hissgate, il fastidioso fischio dell'iPhone 7
Rubati sei milioni di username e password conservati in chiaro
iPhone 7, le cose realmente da sapere
Android nei guai: falle critiche e app infette
Truffatori online rubano 40 milioni di euro a un'azienda tedesca
Rubare le credenziali di accesso a un PC in 20 secondi
UE: stop alle tariffe di roaming, ma col trucco
Siete nel mondo reale: guardatevi intorno e non fate gli stupidi
Sesso e porno sul MegaUpload dell'FBI
Agosto 2016
WhatsApp condivide i dati dell'utente con Facebook
La realtà virtuale di Google è pronta al lancio
Android 7.0 Nougat, ecco le novità
L'NSA si lascia sfuggire armi informatiche segrete
Tutti gli Arretrati


web metrics