Sondaggio
A Milano l'Ecopass si è trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi città: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, è solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai né a Milano né in altre grandi città.

Mostra i risultati (1900 voti)
Luglio 2015
La lampadina a Led più economica del mondo
Giugno 2015
Google Chromebit trasforma la Tv in un Pc
Sabotaggio verso gli utenti di μTorrent
Su Google Play Music la musica adesso è gratis
A cosa serve prenotare Windows 10?
Aggiungere una cartella alla barra delle applicazioni
Jobs Act, permesso il controllo a distanza dei dipendenti
11 bufale hi-tech a cui molti continuano a credere
Navigare senza limiti in 4G LTE? Sì, ma solo di notte
Come passare da MBR a GPT e viceversa
Riutilizzare le vecchie batterie dei telefonini si può
Porn Time è il Popcorn Time a luci rosse
Google Maps, navigatore anche senza la connessione
Rubare soldi al bancomat con l'iPod Nano
Otto applicazioni vulnerabili agli hacker
Tutti gli Arretrati

Facebook, salgono i prezzi delle azioni

A tre giorni dall'IPO, la stima per ogni azione passa a 34-38 dollari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-05-2012]

facebook alza prezzo azioni

Soltanto una settimana fa si diceva che le azioni di Facebook sarebbero state collocate sul mercato con un valore compreso tra i 28 e i 35 dollari l'una.

Oggi, a breve distanza dal debutto in Borsa (fissato per il 18 maggio), si apprende che il social network ha deciso di alzare il prezzo dell'IPO, che ora varia tra i 34 e i 38 dollari per azione. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Facebook è un gran bel social network, però...
... genera dipendenza e condiziona la mia vita reale.
... mi rende più ansioso o più depresso del solito.
... non c'è nessun "però".
... non lo uso.

Mostra i risultati (1570 voti)
Leggi i commenti
La mossa sarebbe stata decisa a seguito della forte domanda registrata, che ha consigliato l'azienda di immettere sul mercato ulteriori 50,6 milioni di azioni: ciò ha portato all'innalzamento del valore di ciascuna.

Così ora Facebook raggiunge una valutazione che oscilla tra i 92 e i 105 miliardi di dollari, mentre l'IPO dovrebbe a questo punto consentire di raccogliere - considerando il prezzo medio di 36 dollari per azione - 12,1 miliardi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

..ricordo pochi casi di neteconomy così sgonfiata da subito....
1-6-2012 13:39

un trader che specula sul titolo non guarda il p/e perchè gli interessa speculare....un investitore serio guarda anche il p/e e probabilmente si tiene alla larga da un collocamento simile... quelli che abboccano sono il parco buoi in questo momento il titolo perde un 13% circa (sui 33 dollari)...non significa che Facebook non possa... Leggi tutto
21-5-2012 16:10

Ma quale p/e!! Il popolo :mucca: bue :mucca: compra qualsiasi cosa sia pubblicizzata senza capire ne' domandarsi se ne valga la pena..
21-5-2012 14:43

@ioSOLOio mi pare che la storia recente, ma anche meno recente, della finanza Usa abbia ampiamente dimostrato che lo scopo del management non è distribuire buoni utili a investitori e/o risparmiatori, ma distribuirsi per il più lungo tempo possibile altissimi emolumenti e share option, ma queste solo fino a che il loro prezzo è... Leggi tutto
21-5-2012 11:11

Il lancio diciamolo pure è stato molto soft...in ambito finanziario una azienda super attesa che chiude alla pari sul prezzo di collocamento non può certo dire di aver fatto un boom...Linkedin lo scorso anno fece al debutto il 100% Ok che non significa nulla sulla longevità e fondatezza del business...si parla solo di finanza.. Ma il... Leggi tutto
19-5-2012 13:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics