Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (319 voti)
Marzo 2015
Decreto antiterrorismo, evitato il trojan di Stato (per ora)
Come riutilizzare uno smartphone
L'auto che evita di prendere multe per eccesso di velocità
Windows 10 sarà gratis anche per i pirati
Microsoft manda in pensione Internet Explorer dopo 20 anni
La chiavetta Usb che ti frigge il Pc
La falla FREAK è risolta
Chi ha inventato la correzione automatica?
Non ridete: i colori di quel vestito virale sono una cosa seria
Spostare la barra delle applicazioni, registrare ciò che avviene sul desktop
L'Europa vuole Internet a due velocità
Nerdcensione: Cinquanta Sfumature di Grigio
Febbraio 2015
Eliminare i file superflui, aprire il prompt ovunque e limitare l'UAC
WhatsApp, arrivano le chiamate vocali
Lenovo ha preinstallato malware sui suoi PC
Tutti gli Arretrati

RIM taglia 2.000 posti di lavoro

I licenziamenti interesseranno anche i dirigenti. L'obiettivo è risparmiare 1 miliardo di dollari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-05-2012]

rim licenzia 2000

Mentre gli sforzi si concentrano sulla realizzazione di BlackBerry 10, RIM deve vedersela con una situazione tutt'altro che rosea.

L'innegabile ridimensionamento delle quote di mercato porterà ben presto l'azienda a dover apportare tagli drastici al proprio personale: così afferma una fonte anonima, riportata dal quotidiano canadese The Globe and Mail.

Sarebbero 2.000 i dipendenti su cui si abbatterà - forse già a partire dal prossimo primo giugno - la scure del CEO Thorsten Heins, circa l'11% della totale forza lavoro di RIM, ma pare che tale cifra possa lievitare sino a interessare 6.000 persone.

I tagli dovrebbero avvenire in tutti i settori e in tutte le sedi, senza risparmiare i ruoli dirigenziali: Heins sarebbe intenzionato a eliminare tutti i dirigenti «improduttivi».

Parte del lavoro gli sarà tuttavia risparmiato: alcuni dei dirigenti di più alto livello hanno già, in tempi recenti, abbandonato l'azienda di propria volontà; gli ultimi sono il responsabile delle vendite Patrick Spence e la Chief Legal Officer Karima Bawa.

Sondaggio
In quale modo la Rete ti assiste di più per risparmiare?
Trovare gli stessi prodotti disponibili offline, ma a un prezzo inferiore
Accedere a beni introvabili nei negozi solitamente frequentati
Acquistare prodotti altrimenti inaccessibili senza sconti e promozioni online

Mostra i risultati (1471 voti)
Leggi i commenti (5)

I tagli andrebbero inquadrati nel tentativo di risparmiare un miliardo di dollari in quest'anno fiscale, operazione annunciata dal CEO insieme agli ultimi risultati finanziari.

«La questione strategica» - ha commentato la fonte citata da The Globe and Mail - «è questa: state accelerando verso un futuro migliore, o restringendovi verso un'operazione di nicchia?».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (1)


Gladiator
Certo che un taglio che va dall'11 al 33 % della forza lavoro - se 2000 è l'11 %, 6000 è il 33 % - non è cosa da poco, la situazione mi sembra assai poco allegra per RIM anche perchè se si dice da 2000 a 6000 la cifra più probabile in questi ultimi tempi è 6000...
30-5-2012 19:13


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics