La notte che censurammo TOR

Il servizio di anonimizzazione è sempre più nel mirino della censura. Ma le vie d'uscita non mancano.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-06-2012]

tor censura

Tra i vari servizi decisamente poco amati da chi vorrebbe avere il pieno controllo sulle comunicazioni in Internet c'è TOR.

TOR - The Onion Router - è un sistema di comunicazione anonima nato per proteggere la privacy degli utenti che ne fanno uso, garantendo la riservatezza delle comunicazioni.

Tutto ciò è proprio quanto chi pretende di avere sott'occhio tutto il traffico della Rete vorrebbe evitare, e per questo nel mondo TOR viene spesso sottoposto a censura con vari sistemi, come per esempio è di recente accaduto in Etiopia (e prima ancora in Cina, Iran e Kazakistan).

Ora Runa A. Sandvik, del Tor Project, ha annunciato sul proprio blog di aver scoperto il sistema usato dal governo etiope - che usa tecniche di Deep Packet Inspection -per bloccare il traffico TOR, e di essere in possesso di un modo per aggirare il blocco.

In attesa che venga pubblicata l'analisi tecnica completa, Runa Sandvik spiega che il metodo più pratico ed efficace per aggirare i blocchi (non solo quello etiope) è utilizzare l'Obfsproxy TOR Browser Bundle.

Sondaggio
Alcuni anni fa, L'Agenzia delle Entrate pubblicò sul web i redditi dei cittadini; poi, dopo l'intervento del Garante Privacy, li mise offline. Questi dati secondo te devono essere disponibili su Internet?
No
Non saprei

Mostra i risultati (4650 voti)
Leggi i commenti (24)

Si tratta di un sistema che altera il traffico TOR prima che venga analizzato dai censori, facendo credere a questi ultimi che si tratti di traffico innocente e aggirando dunque i filtri, e che fa uso dei bridge relay.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
TOR lancia la chat anonima e sicura
NSA accede a TOR e agli smartphone

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

Ai miei tempi, di Urania ne ho letti un bel po'. Ma i due citati mi mancano. :( Circa la guerra. Certo che è una guerra! L'Umanità è in guerra da quando sta al mondo. E l'unica regola della guerra è vincere. Chi vince detta le regole della pace e scrive la storia. Ma l'unica vittoria che conta è quella del giorno di Armageddon. :lol:... Leggi tutto
23-6-2012 14:39

beh intanto si può iniziare a cifrare tutto dai documenti al traffico utilizzare sempre l'opensource darsi una mossa con le varie freenet e non sottovalutare freedombox ... Leggi tutto
5-6-2012 23:51

una guerra è o non è, e chi la sta conducendo contro Internet, perchè è Internet il vero obiettivo, non si cura certo di "fare prigionieri", nè di attenersi alla varie convenzioni, Aia e Ginevra comprese. Io condivido questo modo di condurre una guerra! Sono contrario a qualsiasi regola che stabilisca in che modo e con che... Leggi tutto
5-6-2012 23:40

Più che altro il mio era uno sfogo generalizzato: tra TOR messo sotto osservazione, M.A.F.I.A.A. che impazza facendo chiudere Megaupload e terrorizzando gli altri cyberlocker, Pirate Bay oscurato, decreti ammazzablog e tentativi di censura in varie salse... sembra sia diventata una guerra... :phew: @ gomez: no, forse sono più... Leggi tutto
5-6-2012 15:31

@Dany88 IMHO il problema sicurezza legato a TOR è che i posti pubblici non ti lasciano boostrappare con un un tuo disco e che anche fosse disponibile NON si deve usare una virtualizzazione tipo VB ecc. Se invece hai il tuo accesso privato ad un computer ragionevolmente sicuro, TOR e Virtual Linux sono sicuri almeno nei limiti di... Leggi tutto
5-6-2012 12:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l’impatto dei tempi di indisponibilità di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttività e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l’obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (910 voti)
Luglio 2016
Meglio Telegram, Signal o WhatsApp?
Tim potrebbe licenziare 170 dirigenti su 600
TIM, aumenti in vista per ADSL e fibra
Con Ubuntu Snappy le dipendenze non sono più un incubo
Giugno 2016
In vendita lo smartphone da 3 euro
Godless è il nuovo malware che infetta Android
Mikko Hypponen spiega come hackerare una banca
Se un'auto elettrica finisce in acqua, si rimane folgorati?
Rivoluzione Linux con le snap di Ubuntu ovunque
OnePlus 3, ottimo smartphone a prezzo contenuto
Da Samsung lo smartphone che si srotola e diventa un tablet
Autovelox, riconoscimento targhe e volti tutto in uno
Il keylogger travestito da caricabatterie Usb
Aiuto, Windows 10 si installa a forza sul computer!
Liberare spazio prezioso su disco
Tutti gli Arretrati


web metrics