Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Che cosa guardi o ascolti più spesso in streaming?
Video musicali
Televisioni online
Musica
Radio online
Film
Eventi in diretta (partite, concerti ecc.)

Mostra i risultati (707 voti)
Settembre 2014
Chiude Italia.it, costato 60 milioni di euro
Il software-spia usato dai governi contro dissidenti e giornalisti
Velocizzare le ricerche dei file
Windows 9, le prime immagini e un video
Telecom Italia aumenta il canone e raddoppia le tariffe
Gmail, pubblicate le password di 5 milioni di account
10 segnali negativi in un colloquio di lavoro
Guarda Facebook guidando e causa la morte di una donna
Chiavi stampate 3D, un business per i topi d'appartamento
Eee PC, Asus ci riprova
Le false antenne cellulari che intercettano chiamate e messaggi
Sfondare le reti Wi-Fi al primo tentativo
Come disinstallare definitivamente il software
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Tutti gli Arretrati

Un vaccino definitivo per la dipendenza da nicotina

Il vaccino uccide il piacere di fumarsi una sigaretta. I fumatori non ricominciano più; chi non ha mai fumato non prende il vizio.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-07-2012]

vaccino nicotina

Un gruppo di ricercatori del Weill Cornell Medical College (a New York) ha ideato e sperimentato sui topi un vaccino che promette di vincere per sempre la dipendenza da nicotina.

Il principio al quale si sono ispirati è semplice: se si impedisce che la nicotina raggiunga il cervello, questa non potrà innescare alcuna reazione né dare il piacere che i fumatori ne ricavano, e quindi non genererà dipendenza.

Realizzare un sistema che funzionasse è stato invece più complicato. A oggi esistono già alcuni vaccini, definiti "passivi", che in effetti funzionano: contengono già degli anticorpi in grado di intercettare e distruggere la nicotina. Sfortunatamente, perché l'effetto duri, è necessario ripetere l'iniezione ogni poche settimane.

Un vaccino tradizionale o "attivo" - inoculare un agente esterno che il corpo riconosca come pericoloso e quindi faccia dare il via alla produzione di anticorpi - non può essere realizzato: la molecola della nicotina è troppo piccola per essere riconosciuta dal sistema immunitario.

Così i ricercatori hanno ideato una terza via, quella del "vaccino genetico", già utilizzata sui topi per trattare certe malattie agli occhi e certi tipi di tumore.

Hanno inserito la sequenza genetica di un anticorpo per la nicotina, creato in laboratorio, all'interno di un virus adeno-associato, istruendolo per raggiungere gli epatociti (cellule del fegato).

In questo modo la sequenza genetica dell'anticorpo ha raggiunto il nucleo degli epatociti, i quali hanno iniziato a produrre gli anticorpi; questi a loro volta hanno potuto così iniziare il loro lavoro di intercettazione della nicotina non appena questa entra nel flusso sanguigno.

Sondaggio
Recenti scoperte genetiche affermano che l'invecchiamento è controllabile e quindi potremo vivere tutti più a lungo. Cosa ne pensi?
E' una grande scoperta, sono contento di vivere più a lungo.
L'importante è poter vivere bene e in salute.
Trovo che la genetica si stia spingendo oltre i limiti umani.
Significa che dovremo tutti lavorare più a lungo e andare in pensione più tardi.
Questo contribuirà al sovraffollamento del pianeta.

Mostra i risultati (4344 voti)
Leggi i commenti (12)

I test sui topi hanno dati risultati positivi: la produzione di anticorpi è sempre rimasta costante, e pochissima della nicotina somministrata ha raggiunto il cervello, senza peraltro riuscire a scatenare alcuna reazione (il gruppo di controllo ha invece mostrato subito i sintomi dell'assunzione, quali un calo della pressione sanguigna e un abbassamento del ritmo cardiaco).

Secondo il dottor Ronald G. Crystal tutto ciò mostra come il vaccino funzioni e non perda efficacia con il passare del tempo: i fumatori che dovessero sottoporvisi, qualora la sperimentazione sull'uomo dia esito positivo, «sapranno che se ricominceranno a fumare non ne trarranno alcun piacere a causa del vaccino, e ciò potrà aiutarli ad abbandonare questa abitudine».

Inoltre, sempre secondo il dottor Crystal, il vaccino potrebbe essere somministrato anche a chi non ha mai iniziato a fumare: qualora anche dovesse iniziare, non ne proverebbe piacere e non continuerebbe.

Specificando che per ora si tratta solo di un'ipotesi, il dottor Crystal prospetta che un giorno i genitori possano decidere di vaccinare i bambini contro la dipendenza da nicotina: «Naturalmente dovremo valutare rischi e benefici, e ci serviranno anni di studi prima di stabilire una soglia».

Per il momento, la sperimentazione va avanti: dopo i topi ora tocca ai ratti; quindi sarà la volta dei primati, e infine si potrà iniziare il test sull'uomo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Il corpo umano come batteria? Yes we can

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)


OXO
Io non starei a formalizzarmi sui termini: chiamiamolo vaccino, cura, placebo, o come meglio credete, resta il fatto che sarebbe l'ora che si trovasse una soluzione semplice, relativamente economica e soprattutto definitiva alla dipendenza. Certo, l'uso indiscriminato e preventivo lo aborro, ma questo sta anche alla coscenza dei... Leggi tutto
20-7-2012 16:24


mda
Intanto la nicotina è una droga (usata anche in medicina) e quindi non esiste antidoto (è solo per il veleno, la droga non è veleno in quando agisce sui recettori) o vaccino (sono per i virus) o antibatterico (per i batteri) proprio per sua natura di Droga. Secondo non è spiegato minimamente il come faccia salvo tirare in ballo una cosa... Leggi tutto
19-7-2012 16:43


Stx
A me pare un ottimo farmaco per chi vuol smettere di fumare. Senz'altro meglio dei chewingum alla nicotina e alla sigaretta elettronica. Qualla della vaccinazione dei bambini e' una evidente esagerazione. Leggi tutto
19-7-2012 15:05

Roberto1960
:clap: Stavolta l'applauso te lo sei proprio meritato! Hai detto bene: si tratta di una mostruosità, senza nemmeno dire che molto probabilmente non funzionerebbe affatto. E' proprio il concetto stesso che c'è dietro, una insensata "ipermedicalizzazione", che è da contrastare. Vaccinare i bambini dal rischio che diventino... Leggi tutto
18-7-2012 14:39


Zievatron
No, certo. Non è colpa SOLO di quel qualcuno che se ne approfitta. Io, però, non voglio finire ancora più di tanto nel romanzo di D.K. "Il lastrico dell'inferno", o altri pressapoco simili. Semmai, vorrei che il mondo ne uscisse fuori del tutto, o quasi del tutto.
18-7-2012 11:42

Leggi gli altri 6 commenti nel forum Scienze e nuove tecnologie
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics