Minitel, l'addio dopo 30 anni

Chiude lo storico servizio precursore di Internet e del web.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-07-2012]

minitel chiude dopo 30 anni

Con la conclusione del mese di giugno, la Francia ha deciso di iniziare il pensionamento del servizio Minitel, che ha debuttato esattamente 30 anni fa.

Era il 1982 quando nelle case dei francesi cominciavano a entrare dei terminali costituiti da un monitor CRT, una tastiera integrata e la possibilità di connettersi alla linea telefonica per consultare, in modalità esclusivamente testuale, tutto un mondo di servizi online prima ancora che Internet si diffondesse.

Il Minitel era nato per volonta della PTT (l'azienda telefonica statale francese, oggi France Télécom) quale sostituto degli elenchi telefonici cartacei: gli utenti avrebbero utilizzato il terminale per cercare i numeri telefonici, risparmiando all'azienda il costo di stampa e distribuzione.

Per favorire la diffusione del Minitel, i terminali veniva consegnati gratuitamente.

Quando poi la gente iniziò a utilizzarli, PTT ne intuì le potenzialità che andavano ben al di là della consultazione degli elenchi e iniziò a fornire tutta una serie di servizi a pagamento.

minitel terminale
Un terminale Minitel (Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Al momento del suo massimo splendore, il Minitel poteva vantare nove milioni di abbonati; tuttavia, non riuscì mai a diffondersi al di fuori della Francia nonostante qualche tentativo (da noi per esempio la SIP istituì il Videotel), e infine iniziò a soffrire dalle concorrenza tecnologica di Internet prima (con le BBS innanzitutto) e del web poi.

Tra gli svantaggi del Minitel rispetto al web e che ne hanno determinato il tramonto, si citano spesso sia la modalità esclusivamente testuale che l'impossibilità di inserire contenuti (occorreva ricevere un'apposita autorizzazione da France Télécom), cosa invece normale via PC.

Il Minitel chiude con ancora 800.000 abbonati attivi (e nel 2009 le connessioni mensili era ancora 10 milioni), per lo più anziani che non si sono mai abituati al computer.

Sondaggio
Secondo te sarebbe bene che Metroweb e Telecom Italia costituissero una società per una Rete unica a banda larga in fibra ottica?
Sì, perché non ha senso avere più reti per le telecomunicazioni. - 30.1%
Sì, perché siamo in tempo di crisi economica e bisogna razionalizzare le risorse. - 9.5%
Sì, ma si sbrighino: perdono troppo tempo a parlarne. - 26.3%
No, perché è meglio che ci sia più concorrenza. - 20.7%
No, perché c'è già troppa Telecom. - 13.3%
  Voti totali: 1049
 
Leggi i commenti (7)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Verissimo! Usai sia il Videotel che il Minitel e devo dire che il Minitel era anche più "pronto" di quello italiano. :squeeze: I terminalini italiani poi vennero usati come sistema di messaggistica in molti locali italiani ma abbandonato perchè troppo costoso. Ciao Leggi tutto
5-7-2012 11:51

Io mi ricordo il nome, ma non l'ho mai usato. Peccato, perché ora mi potrei sentire un pioniere dei bei tempi che furono. :lol: Comunque dovrebbe far riflettere il dato che Minitel avesse ancora 800.000 abbonati attivi. Questo forse vuol dire che non tutte le tecnologie più vecchie siano da buttare... magari sono più comode, meno... Leggi tutto
3-7-2012 16:37

Il Videotel!! Amarcord!! :squeeze: Rispetto a quella francese, vera e propria antesignana di internet, la versione italiana era piu' costosa, piu' blindata, piu' difficile da richiedere e da installare ma.. che ricordi!! :old: .. molto lontani perche', per quanto scritto sopra, in Italia e' durato pochissimo..
2-7-2012 11:33

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2355 voti)
Febbraio 2016
Gli hacker della toilette
7 nuove auto tutte ecologiche
Aiuto, un virus ha preso in ostaggio i miei dati e vuole soldi per ridarmeli
iPhone 7, tutti i dettagli
Galaxy S7, il top di gamma di Samsung
Delta V, lo smartphone che si ricarica in tre modi ecologici
La Terra rallenta la rotazione, colpa dei ghiacciai che si sciolgono
Gennaio 2016
Dati sensibili e telefonate sospette
Google progetta di far morire le password
La lampadina a filamento del MIT, più efficiente di quelle a LED
''Sentenza Facebook'', cosa cambia in concreto
Smartphone a prezzi stracciati, armi, droghe e hacker in affitto
Antibufala: scoperto in Austria un telefonino di 800 anni fa!
I 10 siti per torrent più popolari
13 caratteristiche di chi è più intelligente della media
Tutti gli Arretrati


web metrics