Sondaggio
I provider che filtrano il peer to peer
consentono a tutti gli utenti di usufruire della banda larga
ledono i diritti degli utenti che hanno acquistato un abbonamento a banda piena

Mostra i risultati (5754 voti)
Gennaio 2015
Google: Gli utenti dei vecchi Android si arrangino
Se la prof invia un selfie sexy agli studenti
Windows 10 è gratis per gli utenti di Windows 7 e 8
Antibufala: SismAlarm
Quei cellulari cinesi preinfettati in fabbrica
Bandire WhatsApp
Oltre 2.000 giochi per DOS disponibili gratis nel browser
Nasa, scoperti otto nuovi fratelli della Terra
Ventiduenne svela il trucco per trovare voli sottocosto
iPad da 12 pollici, spuntano le prime foto
Addio Internet Explorer, arriva Spartan
Dicembre 2014
Per rubare le impronte digitali basta una foto
Nuovo blackout Wind (risolto), utenti senza Internet e telefono
Agcom: ''Contratti di telefonia siano sempre in forma scritta''
Uomo entra in Facebook. Sul computer della casa che sta svaligiando
Tutti gli Arretrati

Il giudice Garzón difenderà Julian Assange

L'ex procuratore spagnolo assumerà la difesa del fondatore di Wikileaks accusato di stupro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-07-2012]

garzon difende assange
Baltasar Garzón

Baltasar Garzón è il forse giudice spagnolo più famoso nel mondo, noto anche in Italia per aver messo sotto accusa Silvio Berlusconi per un caso di corruzione legato all'emittente Telecinco, di proprietà di Mediaset.

Garzón è anche il giudice che è riuscito a incriminare e far arrestare il dittatore cileno Augusto Pinochet per crimini contro l'umanità. Qualche mese fa, però, la sua brillante carriera in magistratura è terminata.

Radiato dall'ordine giudiziario spagnolo per aver sottoposto a intercettazioni giudicate illegittime dei parlamentari, a Garzón è toccata la sorte che in Italia Berlusconi avrebbe voluto volentieri vedere capitare alla PM milanese Ilda Boccassini, come ha spesso dichiarato pubblicamente l'ex premier.

L'ex giudice è infatti ora un semplice avvocato, ma non per questo è rimasto inattivo: si è già incontrato, presso l'ambasciata dell'Ecuador a Londra, con Julian Assange, fondatore di Wikileaks.

È presso quell'ambasciata, infatti, che Assange ha trovato asilo, ed è lì che Garzón ha accettato l'incarico di suo difensore nel processo per stupro intentatogli in Svezia.

Sondaggio
Wikileaks (con il suo fondatore Julian Assange)...
è un sito pirata, pericolo per l'occidente.
è un paladino della libera informazione e della trasparenza.

Mostra i risultati (2619 voti)
Leggi i commenti (7)

Secondo molti, peraltro, il caso ha un'origine più che altro politica e di vendetta nei confronti dell'hacker che ha rivelato gli altarini di troppi potenti nel mondo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (2)

{wikileaks}
link
5-8-2012 19:59


Gummy Bear
Eh già, povero cocco; gli andò male col Berlusca, che neanche andò in processo per la pretesa corruzione, e ora gli è andata ancor peggio perché finalmente i colleghi se lo son tolto dai c******i, prima che si mettesse a intercettare pure loro. E da un "esperto" così, che ti aspettavi? Dio li fa e poi li accoppia; in linguaggio... Leggi tutto
26-7-2012 11:47


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics