Wolfram Research rilascia Mathematica 9

Pronta la nuova release del più potente pacchetto di elaborazione matematica del mondo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-11-2012]

Mathematica Version9

A distanza di circa due anni dall'ultima uscita, è disponibile sul mercato la nuova edizione dell'eccezionale pacchetto Mathematica di Wolfram Research, divenuto de facto il punto di riferimento dell'elaborazione analitica e logico-matematica di livello avanzato.

Il sistema è da tempo ampiamente e universalmente utilizzato dalla comunità scientifica per simulazioni, proiezioni e data science; in campo industriale è utilizzato in maniera efficace e diffusa nella progettazione di sistemi di automazione.

Oggi Mathematica 9 si arricchisce di una libreria di nuove funzioni composta da oltre 400 elementi. Particolare interesse risveglia la nuova Wolfram Predictive Interface, una suite dotata di un modulo intelligente capace di suggerire, durante un'elaborazione, il passo successivo in base all'analisi di un potente motore euristico che verifica in tempo reale i dati provenienti da milioni di query, patrimonio della lunga esperienza Wolfram.

Tra le nuove più interessanti funzioni aggiuntive, segnaliamo un sistema di analisi di affidabilità di un processo, un ambiente dedicato alle catene di Markov (analisi di processo per la verifica di passaggio tra stati), un sistema di sviluppo di teoria delle code, di serie temporali e di soluzione di equazioni differenziali stocastiche (ove possibile).

E' stato potenziato il linguaggio di programmazione originale, che si integra perfettamente nell'ambiente di workflow del sistema principale. Da notare infine l'ambiente di sviluppo di immagini tridimensionali che adotta il sistema di scalatura vettoriale preventiva per ridurre tempi e carichi di elaborazione.

Sondaggio
Ti piacciono i giochi e gli enigmi matematici?
La matematica l'ho lasciata a scuola e non ne sento la mancanza
La utilizzo e mi piace nel mio lavoro, non per giocarci
Si, ma il mio limite Ŕ "unisci i puntini"
Quando me ne capita uno tra le mani, non mi tiro indietro
Li faccio di frequente e sono il miglior modo per mantenere attiva la mente
Giurerei che questo sondaggio nasconde un messaggio cifrato

Mostra i risultati (2581 voti)
Leggi i commenti (3)

Ricordiamo che Wolfram è presente, nel campo dei motori di ricerca, con il potentissimo Wolfram|Alpha, un ambiente dalla struttura e dalla tipologia d'uso del tutto originale e personale.

Il software è disponibile per Windows (da XP fino a Windows 8) Mac OS X, Linux x86.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Arriva Wolfram Alpha ma Google non trema
Wolfram Alpha risponderà alle domande degli utenti
Wolfram Alpha sfida Google nel web semantico

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilitÓ di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttivitÓ e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1014 voti)
Giugno 2017
Microsoft: ''Sì, disabilitiamo gli antivirus. Per il bene degli utenti''
Banda larga, scontro assurdo fra Tim e Governo
Il caso del sindacalista che criticava gli stipendi d'oro
Italia, via libera al trojan di Stato
Difendersi dalle app-truffa presenti nell'App Store di Apple
Roaming dati nell'UE ''gratuito'' da ieri: occhio alle sorprese
Firefox 54, più sicuro con la sandbox e più leggero
Il link che infetta il Pc senza nemmeno dover cliccare
Ecco come vengono sfruttati in concreto i dati delle nostre navigazioni
Windows 10, un assaggio del Fall Creators Update
Dai gattini bonsai alla disinformazione pianificata
Ex pornostar chiama in causa i pirati
Qualche chicca nascosta di Google
Antivirus e installazioni
Il forno a microonde per videogiocare
Tutti gli Arretrati


web metrics