Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Con quale delle seguenti affermazioni, tutte relative a siti che vendono coupon e buoni sconto online, concordi di più? (Se vuoi dare risposte multiple utilizza i commenti)
Sono un cliente abituale dei siti di coupon e in generale posso dichiararmi soddisfatto delle promozioni attivate tramite questo mezzo innovativo.
Apprezzo i coupon soprattutto per provare quelle strutture dove non sono mai stato, o servizi che non ho mai utilizzato prima.
Acquisto talvolta i coupon ma purtroppo molte volte non riesco a utilizzarli prima della loro scadenza, pertanto penso di diminuire questa attività o di continuare a farlo saltuariamente.
Acquisto i coupon soprattutto per usufruire dello sconto e raramente acquisto nuovamente un servizio o torno in una struttura a "prezzo pieno".
Solitamente acquisto un coupon soltanto se conosco già la struttura o il servizio offerto, non voglio fregature.
Mi è capitato spesso di prendere delle fregature o di non essere servito alla stregua degli altri clienti, pertanto penso che non acquisterò più coupon.
Non ho mai acquistato un coupon.

Mostra i risultati (943 voti)
Luglio 2014
Il ginecologo che fotografava le donne nude
L'uomo-wiki
BeppeGrillo.it e i macachi di Modena
Gli italiani telefonano di meno, è proprio crisi
Android L aumenta drasticamente la vita della batteria
Tim e Vodafone, gli avvisi diventano a pagamento
La tassa sull'equo compenso e il governo Renzi
Gmail, eliminare la posta già spedita
La Guardia di Finanza oscura DDLStorage
Mondiali di calcio in streaming su Internet
No-IP non funziona, la colpa è di Microsoft
Spyware di stato: le app spione del governo
Giugno 2014
Mappe offline sullo smartphone
Roaming traffico dati, dal 1 luglio costi dimezzati
Bitcoin Generation
Tutti gli Arretrati

65 anni di transistor

Nato nei Bell Labs ha rivoluzionato l'elettronica e permesso ai suoi inventori di vincere il Premio Nobel.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-12-2012]

Bell Labs Transistor team
John Bardeen, Walter H. Brattain e William Shockley.

È una di quelle invenzioni che hanno davvero trasformato il modo di vivere specialmente negli ultimi anni e, se fosse un uomo, avrebbe raggiunto l'età della pensione.

Stiamo parlando del transistor, la cui data di nascita ufficiale è il 16 dicembre 1947, giorno in cui il primo prototipo funzionante venne realizzato nei Bell Labs grazie al lavoro di Walter Brattain, John Bardeen e William Schockely. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Qual è il miglior prodotto tecnologico dell'anno? Scegli tra i seguenti oppure aggiungine uno nei commenti.
Motorola Droid Razr Maxx - 3.2%
Google Nexus 7 - 16.4%
Samsung Galaxy S3 - 31.1%
Apple iPad Mini - 10.4%
Apple iPhone 5 - 16.4%
Samsung Galaxy Note 2 - 16.6%
Microsoft Surface - 5.9%
  Voti totali: 1478
 
Leggi i commenti (6)
Fu proprio questo successo che permise ai tre fisici di vincere, nel 1956, il Premio Nobel per la fisica.

Sebbene la realizzazione del prototipo sia avvenuta il 16 dicembre, l'annuncio ufficiale avvenne soltanto sei mesi dopo; lo stesso termine transistor allora non era stato ancora coniato: venne adottato soltanto nel maggio del 1948, scelto da una lista di alternative e nato dall'unione dei termini transconduttanza e varistore.

transistor
Replica del primo transistor. (Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

La produzione di massa del transistor progettato da Shockley poté avvenire, dopo che il dispositivo fu perfezionato, soltanto nel 1952, e da allora la licenza per costruire transistor fu concessa a molte altre aziende.

Nel 1954, il germanio adoperato inizialmente fu sostituito con il silicio, tuttora adoperato nonostante la ricerca di alternative prosegua e l'evoluzione del transistor continui, come dimostrano per esempio i transistor 3D di Intel.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Il vetro più sottile del mondo è spesso solo due atomi
AMD Trinity aumenta le prestazioni e riduce i consumi
Il transistor più piccolo del mondo
Il microprocessore compie 40 anni
Intel, è l'ora di Ivy Bridge
Intel al lavoro sugli Atom 3D
Ex dirigente di Apple: "I PC sono al tramonto"
Intel lancia i transistor 3D
IBM: il grafene non manderà in pensione il silicio
Il processore più veloce al mondo va a 5,2 GHz
Intel annulla l'invecchiamento dei processori
Intel si prepara ai 22 nanometri
Il primo computer italiano compie 50 anni
Al lavoro per salvare la legge di Moore
Memristor: da Hp il resistore delle memorie

Commenti all'articolo (1)



Gladiator
Non finirò mai di stupirmi per quanto sia stata rapida e travolgente l'evoluzione del transistor e delle sue applicazioni ed implicazioni in poco più di mezzo secolo. Veramente incredibile. :shock:
22-12-2012 10:17

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics