Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
''Chi sbarca in Italia va via per non morire, va via perché c'hanno una guerra, un maremoto... come fai a fermarli? Bisogna creare delle strutture intelligenti, inserirli piano piano a fare delle cose perché sono gente straordinaria. E' un processo di cui non se ne può fare a meno. Arrivano, arrivano a riprendersi un pochino di quello che gli abbiamo tolto in 200 anni''. Chi è? (vedi poi la soluzione)
Uno che non considera prioritario lo Ius Soli per dare diritti di cittadinanza ai figli della "gente straordinaria" che arriva in Italia.
Uno che non vuole abolire il reato di clandestinità per non portare il suo partito a percentuali da prefisso telefonico.
Uno che ordina ai suoi parlamentari un voto contrario alla legge che ha abolito in Italia il reato penale di clandestinità.
Uno che ha messo come requisito indispensabile per l'appartenenza al suo partito politico la cittadinanza italiana.
Uno che da normale cittadino diceva pacatamente cose di buon senso ma una volta entrato nei meccanismi del potere è costretto a dire e fare minchiate per tenere insieme milioni di ignoranti e razzisti che toglierebbero il voto a proposte pacate e di buon senso.
Tutti quelli nominati finora.

Mostra i risultati (260 voti)
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Come ti buco l'app di Gmail (e non solo)
Il video dell' ''alieno'' sulla Luna
Microsoft accelera e toglie i veli a Windows 9 a settembre
Curriculum vitae per aziende hi-tech
Google offre un milione a chi creerà un piccolo inverter
La batteria al grafene che ricarica l'auto in pochi minuti
Ripulire l'isola di plastica del Pacifico
Si fotografa nuda nel palazzo del governo
L'estensione per gli ebook di Amazon in versione pirata
Il robot-origami è il primo vero transformer
Napoli lascia il Pinguino e ritorna con Microsoft
Il Comune di Torino abbandona Windows per Linux
La super tempesta solare che minaccia la Terra
Tutti gli Arretrati

Un biocarburante pulito dalla CO2

Un processo ispirato alla fotosintesi permette di produrre carburante a partire dall'anidride carbonica dell'atmosfera.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-04-2013]

Michael Adams
Michael Adams

Il biossido di carbonio (CO2) immesso nell'atmosfera è ritenuto responsabile di danni al clima, e infatti da più parti si cercano soluzioni che possano ridurne la concentrazione.

Un gruppo di ricercatori dell'Università della Georgia (UGA) ha ideato un sistema per catturare il biossido di carbonio e trasformarlo in qualcosa di utile: per esempio, biocarburante.

Michael Adams, dell'UGA, spiega: «Sostanzialmente, quello che abbiamo fatto è creare un microorganismo che fa con il biossido di carbonio esattamente quello che fanno le piante: assorbirlo e generare qualcosa di utile».

Il microorganismo in questione è una versione modificata del Pyrococcus Furiosus, la cui particolarità è riuscire a vivere grazie all'anidride carbonica presente nelle zone oceaniche riscaldata dalle correnti geotermiche sino a temperature intorno ai 100 gradi centigradi.

Michael Adams e il suo team hanno manipolato il Pyrococcus in maniera tale che sia in grado di trasformare l'anidride carbonica a temperature molto più basse; quindi hanno adoperato dell'idrogeno per dare vita a una reazione chimica nel microorganismo che incorpora il biossido di carbonio nell'acido 3-idrossipropionico, sostanza chimica comunemente usata a livello industriale.

Sondaggio
La cosiddetta green economy genera nuova ricchezza e aumenta sempre di più. Secondo te:
E' un sintomo di vera innovazione.
Significa che bisogna ripensare il concetto di sviluppo.
Lo sviluppo economico non può fare a meno dello sfruttamento ambientale.
E' la prova che economia e ambiente possono andare di pari passo.
E' solo una speculazione temporanea.

Mostra i risultati (2858 voti)
Leggi i commenti (4)

Tramite manipolazioni genetico i ricercatori ritengono di poter creare una versione del microorganismo che generi vari prodotti utili, carburante compreso.

Tale carburante, una volta bruciato, rilascerebbe nell'ambiente lo stesso quantitativo di CO2 utilizzato per crearlo, e ciò ne farebbe una alternativa molto più pulita rispetto al petrolio e ai suoi derivati.

Michael Adams conclude: «Questo è un primo passo importante che apre una strada promettente verso un metodo di produzione dei carburanti efficiente ed economico. In futuro raffineremo il processo e inizieremo i test su scala maggior».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Il satellite NASA che sorveglia l'anidride carbonica
Il primo cherosene solare
La nave che va ad acqua di mare
La radio alla clorofilla
L'impianto che trasforma l'anidride carbonica in mattoni
Il biocarburante ottenuto grazie all'Escherichia Coli
La pianta bioluminosa
(Zio Paperone e) l'auto alla clorofilla
Ridurre la fuliggine per rallentare l'innalzamento dei mari
L'aereo di linea che va a olio da cucina
L'auto che viaggia a formaggio
Il gene che moltiplica il biocarburante
Biocarburante dalle alghe, ci pensa Ford

Commenti all'articolo (6)



Zievatron
@fuocogreco Mi spiace, ma non mi veniva più sintetico. Ho usato una sola abbreviazione, dopo averla spiegata. Che poi la stessa abbreviazione possa essere usata in tutt'altro contesto con altro significato, capita. L'importante è limitarsi e, soprattutto, non usarle mai senza prima usare le parole intere ed indicare tra parentesi... Leggi tutto
22-4-2013 00:52


fuocogreco
@ Zievatrov Ma non puoi stringere un pochino i tuoi commenti :) Poi , ti prego, non usare abbreviazionilink
21-4-2013 23:48


Zievatron
E non è tutto! Moltiplicare x 10 le foreste esistenti (rimaste) significa dedicare a foresta tantissiiimooo territorio. Territorio che serve per colture, impianti di produzione energia ed industrie di ogni genere nonchè, non dimentichiamolo, per aree abitative per 7 e passa miliardi di homo-sapiens-ssapiens (hss) ancora in aumento. Il... Leggi tutto
21-4-2013 22:01


fuocogreco
Mattakkione La tua idea la sosterrei subito anch'io. Peccato però che ci sono piromani PAGATI dalle mafie delle costruzioni edilizie abusive che se ne FOTTONO del destino del nostro pianeta ma pensano solo a fare soldi :grrr:
21-4-2013 15:54

Mattakkione
Da ignorantone in materia dico che se proprio ci teniamo tanto a far diminuire la CO2 forse sarebbe più semplice usare i soldi usati per queste ricerche, per rinforestare zone che sono state completamente private di alberi ottenendo un triplice risultato: 1-meno CO2 e al bilancio energetico non ci pensa nessuno 2-ambiente naturale per... Leggi tutto
19-4-2013 20:50


Milton
Questa sarebbe una bella strada da percorrere per arrivare a sostituire il petrolio. Da letture di approfondimento sembra però che l'umanità sia ancora ben lontana dall'arrivare allo sviluppo di progetti concreti. La termodinamica del resto parla chiaro: un (bio)carburante deve contenere energia nei legami delle proprie molecole. La... Leggi tutto
19-4-2013 11:09

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics