Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (897 voti)
Ottobre 2014
Google lancia Inbox, l'email intelligente
L'ombrello ad aria
L'invenzione italiana che rende potabile l'acqua radioattiva
Samsung sperimenta la rete mobile 5G a 7,5 Gigabit/s
SIAE, una picconata al monopolio
Il chiavistello smart a prova di scassinatore
Hai scaricato Kill Bill? Arriva la multa
Vantablack, il materiale più nero del nero
Violati i server di Yahoo e Winzip
Mac colpiti da malware
Arriva Windows 10, cosa c'è da sapere (e dove si scarica)
Windows 10, torna il menu Start
Windows 10, tutte le novità
Settembre 2014
Ecco come sarà Windows 10
Il Tar del Lazio boccia il Regolamento Agcom
Tutti gli Arretrati

Gmail, posta legittima finisce nello Spam per errore

Un bug nel servizio di posta di Google potrebbe aver contrassegnato erroneamente come indesiderate numerose email legittime.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-02-2014]

Gmail bug
Foto via Fotolia

Scusandosi per l'inconveniente, Google ha avvertito parte degli utenti di Gmail che un bug potrebbe aver erroneamente contrassegnato messaggi email come spam; oppure potrebbe averli spostati direttamente nel cestino. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Che cosa utilizzi prevalentemente per la posta elettronica?
Una webmail
Un client di posta
Entrambi

Mostra i risultati (1630 voti)
Leggi i commenti
Si tratterebbe di un bug che ha afflitto l'app Gmail per iOS, i browser mobili usati sugli smartphone e anche la versione offline di Gmail: i messaggi tra il 15 e il 22 gennaio scorsi potrebbero dunque essere stati gestiti erroneamente e non essere visti dai legittimi destinatari.

Google suggerisce perciò di prendere visione delle cartelle di Spam e del Cestino, entro il prossimo 14 febbraio: prima che siano trascorsi i canonici trenta giorni e che avvenga la consueta cancellazione definitiva, dopo la quale nulla può essere recuperato.

gmail bug
La comunicazione di Google agli utenti

Se non volete scorrere le vostre cartelle (magari particolarmente affollate di spam o di posta nel cestino), potete inserire nella barra di ricerca di Gmail le stringhe seguenti, impostate per maggiore sicurezza con un giorno aggiuntivo rispetto alle date a rischio.

I caratteri da inserire nella barra di ricerca sono: after:2014/01/14 before:2014/01/23 in:spam per visualizzare i messaggi finiti nella cartella dello Spam; after:2014/01/14 before:2014/01/23 in:trash per visualizzare i messaggi finiti nel Cestino.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Gmail, eliminare la posta già spedita

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)


Gladiator
Quoto Andrea88 sia per le considerazioni sulla pubblicità ed i filtri antispam che per quelle su Gmail. Personalmente una scorsa a ciò che Gmail ed il mio filtro antispam personale considerano come spam io la do sempre e, se ritengo che ci sia un messaggio contrassegnato come spam che potrebbe interessarmi, lo esamino in ogni caso (... Leggi tutto
5-2-2014 19:23

Andrea88
Caro Carlo vedo che nonostante la certificazione che hanno solo 10 in Italia (serve un certificato per spammare?) non sai la differenza tra un postino che non consegna la posta e un servizio antispam. L'antispam mette la posta indesiderata, la pubblicità in parole povere (non si sa mai...) in una cartella diversa esattamente come fa un... Leggi tutto
4-2-2014 22:16


freemind
A parte che non è in topic ma perchè, Carlo, i server dovrebbero mettere in span (bug a parte) le sue email legittime? E poi, da quando fermare lo span è illegale?
4-2-2014 20:41

{ViR}
Ma il problema riguarda solo chi ha un sistema operatovo iOS? In ogni caso GMail non mi ha avvisato ... (O se l'ha fatto non c'ho fatto caso, forse scambiandolo per una delle varie pubblicità)
4-2-2014 09:38

{captcha}
Un altro del genere è Tiscali...
4-2-2014 07:41

Leggi gli altri 2 commenti nel forum Goooooooooogle
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics