Da Berlusconi a Carrai, le spie e l'informatica israeliana

Wikileaks mette in evidenza gli stretti rapporti fra Berlusconi e Israele ma con Carrai l'intelligence italiana collaborerebbe strettamente con quella israeliana in campo informatico.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-02-2016]

renzi carrai
Matteo Renzi e Marco Carrai

Forza Italia grida allo scandalo per le rivelazioni del settimanale L'Espresso, peraltro il più grande nemico a livello mediatico di Berlusconi stesso. L'Espresso riprende le rivelazioni di Wikileaks di Assange sullo stretto controllo delle telefonate di Berlusconi, poco prima di essere costretto alle dimissioni, da parte dell'intelligence Usa.

In sostanza Berlusconi, come del resto Merkel e Sarkozy, allora presidente della Repubblica francese, erano oggetto di un serrato monitoraggio dei servizi segreti statunitensi, all'alba della guerra in Libia e dei rapporti privilegiati di Putin con Berlusconi. Grande scalpore desta la telefonata in cui Berlusconi rassicura il premier israeliano Netanyahu sul fatto che si prodigherà per ammorbidire le posizioni degli Usa contro i nuovi insediamenti israeliani in Cisgiordania. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Con quale di queste affermazioni concordi maggiormente?
Il Governo sta facendo troppo poco per portare la banda larga anche nelle zone più remote.
Il Governo riuscirà a migliorare la diffusione della banda larga.
Il Governo vorrebbe fare di più per la diffusione della banda larga, ma mancano le risorse.
Il Governo non sta facendo abbastanza per reperire risorse per la banda larga.
Al Governo non frega nulla della banda larga a meno che qualche lobby o qualche gruppo finanziario o industriale gliela chieda; a quel punto troverà il modo di mettere una nuova tassa ai pensionati o ai lavoratori dipendenti per reperire i fondi.

Mostra i risultati (2850 voti)
Leggi i commenti (8)
Era un'amicizia particolare quella fra Berlusconi e Netanyahu, ma un'amicizia che prosegue anche sotto l'attuale e diverso governo di centrosinistra di Renzi. Un rapporto coltivato soprattutto attraverso il consigliere economico e procacciatore legale di fondi per le riunioni della Leopolda Marco Carrai, che è fruttato a Renzi il privilegio raro di poter parlare di fronte al parlamento d'Israele: è la prima volta per un premier italiano.

Carrai, a cui il premier voleva attribuire un forte ruolo nelle attività di intelligence informatica, importa da Isreaele tecnologie militari che possono essere utilizzate in campo civile per la sicurezza e la segretezza delle comunicazioni, campi in cui l'industria israeliana delle telco ha una leadership mondiale.

Insomma l'asse con Israele per la politica italiana è inossidabile, resiste a qualunque cambiamento di governo e vuole far giocare ai servizi segreti italiani un ruolo più autonomo da Cia e Nsa, ma con una forte partnership con i servizi segreti proprio nel campo della guerra elettronica.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
L'amico di Renzi alla sicurezza informatica
Magistratura USA: intercettazioni NSA furono illegali
Datagate, gli agenti della NSA spiavano anche mogli e fidanzate
Un ex NSA al controllo delle finanze vaticane
Google collaborava segretamente con la NSA
NSA: Google e Facebook sapevano tutto
L'NSA può penetrare anche nei PC non connessi a Internet
NSA chiese a Torvalds di mettere backdoor su Linux
La NSA spiava il governo italiano, quindi...
La NSA può violare ogni crittografia

Commenti all'articolo (1)

Eccerto, che il Berlusca era spiato e non soltanto dagli "alleati" americani; e non soltanto per la questione del petrolio libico, che stava portando a casa al prezzo di un'autostrada e un obelisco, con il criticatissimo baciamano a sigillare il patto in luogo della classica "stretta" benedetta dagli usi mercantili... Leggi tutto
1-3-2016 22:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (4285 voti)
Luglio 2017
L'antivirus gratuito di Kaspersky
Adobe annuncia la morte di Flash
In arrivo Play Protect, ''antivirus'' di Google per Android
Come violare Facebook con un vecchio numero di telefono
La Camera approva data retention a 6 anni, infilato in emendamento su sicurezza ascensori
Antibufala: il video delle ''scie chimiche'' giganti
Gli autovelox non possono rilevare i veicoli della corsia opposta
TIM chiude il data center di Bari
Addio, Windows Phone 8.1
Usare il font sbagliato può costare il posto. O mandare in carcere
Nascosto ma non troppo: la minaccia occulta della steganografia
Come riconoscere una foto falsa
Buran: gli Shuttle sovietici ripresi di nascosto
Autovelox, via tutte le segnalazioni e gli avvisi
Cosa devono fare gli utenti al più presto
Tutti gli Arretrati


web metrics