Falla in Wordpress, a rischio 1 milione di siti

Un plugin difettoso mette in pericolo i dati degli utenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-03-2017]

wordpress bug

Sono oltre un milione i siti realizzati con Wordpress potenzialmente vulberabili a causa di una falla scoperta nel plugin NextGEN, usato per creare gallerie di immagini.

Sebbene il bug sia stato recentemente risolto, sono molti i siti che ancora non hanno applicato la correzione.

Nel caso di siti amatoriali, poi, spesso i gestori non si preoccupano granché dell'installazione delle versioni più recenti dei plugin: a causa di ciò i dati degli utenti dei siti che usano NextGEN possono finire nelle mani di malintenzionati.

«È un problema critico» afferma Slavco Mihajloski di Sucuri.

Un hacker che si trovasse di fronte a un sito che adoperi una versione vulnerabile di NextGEN non dovrebbe far altro che modificare leggermente l'URL della galleria per poter aggiungere delle direttive sprintf/printf alle query SQL effettuate dal plugin.

Sondaggio
Per quale servizio collegato a un prodotto per la smart home saresti pi¨ disposto a pagare fino a 15 euro al mese?
Lo scongiurare dei guasti dei prodotti smart, per esempio lavastoviglie, connettendoli ai fabbricanti, in modo da identificarli e anticiparne qualsiasi problema.
Collegamento alla compagnia assicuratrice che interviene in caso di allagamento, intrusione o allarme quando non sono in casa.
Assistenza nella vita di tutti i giorni per gli anziani.
Collegamento dei dati relativi alla salute al medico o al reparto ospedaliero per il monitoraggio dei parametri vitali chiave.
Collegamento alla societÓ di sicurezza che intervenga quando l'allarme si spegne.
Nessuno di questi

Mostra i risultati (603 voti)
Leggi i commenti (7)

In questo modo potrebbe ottenere informazioni riservate conservate nel database, comprese password e indirizzi email.

La pericolosità è in parte limitata dal fatto che per funzionare questo sistema ha bisogno di un sito in cui sia consentito agli utenti di inviare post che saranno approvati prima di essere pubblicati.

In ogni caso, come ricorda Mihajloski, «Se state usando una versione vulnerabile del plugin, aggiornate al più presto».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il plugin Wordpress con la backdoor che ti ruba il sito
Falla in Wordpress, milioni di siti vulnerabili
Il malware che ha infettato centomila siti con Wordpress

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole a tassare l'uso del denaro contante per diffondere l'uso della moneta elettronica?
Totalmente favorevole.
Favorevole, ma timoroso della sicurezza delle transazioni.
Favorevole, ma bisogna tutelare chi non vuole o non sa usare la moneta elettronica.
Totalmente contrario.
Basterebbe abolire i costi bancari sulle transazioni elettroniche.

Mostra i risultati (4980 voti)
Marzo 2017
Hai un processore nuovo? Non potrai aggiornare Windows
Come disabilitare i video che partono da soli nei siti Web
Monaco lascia Linux soltanto per motivi politici
Il senatore Bartolomeo Pepe e le ''scie chimiche''
Inflazione e tassi bassi? Ecco perché dire addio al conto corrente
Tagliando assicurativo e dematerializzazione, difficoltà per gli anziani
Il malware che cancella l'hard disk
Quel crack per Mac fa un patatrac
L'altro ieri siete stati buttati fuori dal vostro account Google?
Febbraio 2017
Google ha violato la crittografia SHA-1
Il malware che ti spia dal microfono del PC
WhatsApp attiva l'antifurto: verifica in due passaggi
Il sito per stalkerare chiunque su Facebook
Monaco molla Linux e torna a Windows
Cerber, il ransomware che prende di mira gli utenti italiani
Tutti gli Arretrati


web metrics