Roaming telefonico, ok definitivo all'abolizione

Andiamo avanti per un vero mercato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-04-2017]

Il Parlamento europeo ha dato il via libera definitivo all'abolizione del roaming telefonico, il sovrapprezzo che si paga per telefonate, Sms e navigazione da e per l'estero. Dal prossimo 15 giugno niente più sorprese o imprevisti quando siamo oltre frontiera e chiamiamo in Italia, e per chi ci chiama all'estero.

Nei giorni scorsi si era paventato un rinvio della scadenza, tutto a vantaggio della voracità delle compagnie telefoniche, ma è stato chiarito che si tratta di una possibilità solo per alcuni casi specifici molto rari.

È un grande passo avanti per il diritto al consumo in Europa, con le frontiere che crollano davanti ai nuovi mezzi di comunicazione e informazione, a dispregio di quanti vorrebbero erigerle in termini politici ed economici. Una rivoluzione che va avanti e che ci dimostra quali siano i vantaggi per i cittadini consumatori.

Lo è stato in passato per tutta la normativa del settore che, se non ci fossero state le direttive europee, avremmo dovuto aspettare chissà quanto per vedere la liberalizzazione oggi in atto nel nostro mercato interno; liberalizzazione senza la quale pagheremmo chissà quanto un telefono o un tablet o un Pc, e chissà quanto i costi per usarli e collegarli alle varie reti.

Questo è il mercato. Per chi avesse ancora dei dubbi. Dubbi che noi in parte continuiamo ad avere perché crediamo che debbano essere ancora levati tutti gli ostacoli, sì che divenga tale a tutti gli effetti.

Sondaggio
Se fossi costretto a scegliere: un mese senza sesso o un mese senza smartphone, cosa sceglieresti?
Il problema non si pone: non faccio sesso.
Il problema non si pone: non ho uno smartphone.
Rinuncerei pių volentieri al sesso piuttosto che separarmi dallo smartphone.
Rinuncerei pių volentieri allo smartphone piuttosto che fare a meno del sesso.

Mostra i risultati (2943 voti)
Leggi i commenti (28)

Ad oggi, l'ostacolo principale non è a livello comunitario, ma nazionale. Le sanzioni ai gestori di servizi per le violazioni delle norme, sono ridicole. Sostanzialmente incentivanti le pratiche illecite tipo: attivazioni di servizi non richiesti, cambio di costi di piani tariffari, mancanza di trasparenza dei costi. A fronte di pratiche illecite che al singolo utente costano al massimo poche decine di euro (milioni di guadagni per i gestori, vista la quantità di utenti), i gestori giocano su un doppio binario:

- i costi di tempo e di denaro che ogni singolo utente deve sostenere per rivalersi degli illeciti subiti, spesso superiori agli importi di cui si reclama rimborso, e quindi disincentivanti all'azione;

- lo scarsa entità di valore delle multe inflitte quando l'Autorità li sanziona, valore che -quando e se arriva- è molto inferiore ai guadagni fino a quel momento ottenuti con la pratica illecita.

Per ovviare a questo occorre, per esempio, che le sanzioni economiche non siano solo con dei valori assoluti (risibili, come abbiamo visto), ma collegate in percentuale al fatturato di chi mette in atto la pratica illecita. Probabilmente così ci penserebbero un po' meglio prima di avviare, per esempio, una illecita rimodulazione tariffaria.

L'esempio che oggi ci arriva dal Parlamento europeo che ha dato il via libera definitivo all'abolizione del roaming, andrebbe eretto a metodo e considerazione del nostro legislatore. A cui rivolgiamo appello.

A cura di Vincenzo Donvito, presidente Aduc

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Sono d'accordo, grande notizia, ma č ancora solo una piccola goccia nel mare dei soprusi e degli illeciti profitti delle grandi compagnie telefoniche come, ad esempio, il caso citato da Siro che mi sembra uno dei pių eclatanti esempi di sopruso nei confronti degli utenti. A proposito per quanto ne so l'AGCOM ha bloccato la tariffazione... Leggi tutto
15-4-2017 14:55

{Siro}
Ottima notizia, ma ho letto non ricordo dove, che si doveva tornare alle tariffe mensili e non quadrisettimanali. Avete novità in merito? P.S.:Vi seguo da più di 10 anni, mai deluso. Buon proseguimento.
11-4-2017 12:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale stanza renderesti pių smart per prima?
La camera da letto
La cucina
Il bagno / lavanderia
La sala

Mostra i risultati (634 voti)
Agosto 2017
Motorola brevetta lo schermo che si ripara da solo
Accesso a reti Wi-Fi
I sospetti della FDA sull'hamburger vegano
Password, abbiamo sbagliato tutto: usare numeri, maiuscole e caratteri speciali non serve
Arrestato l'hacker che fermò WannaCry
Il file sharing monouso di Mozilla
Antibufala: ''robot di Facebook'' che parlano fra loro una lingua sconosciuta
Video: perché questo uccellino sta a mezz'aria con le ali ferme?
Fondatore di Tor: il Dark Web non esiste
Luglio 2017
Windows 10, Creators Update per tutti
L'antivirus gratuito di Kaspersky
Adobe annuncia la morte di Flash
In arrivo Play Protect, ''antivirus'' di Google per Android
Come violare Facebook con un vecchio numero di telefono
La Camera approva data retention a 6 anni, infilato in emendamento su sicurezza ascensori
Tutti gli Arretrati


web metrics