Tim, il cliente concilia?

Sottoscritto un protocollo di intesa con le principali associazioni dei consumatori per gestire in rete le procedure di conciliazione con i clienti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-07-2004]

Telecom Italia Mobile e le maggiori associazioni italiane per la tutela dei consumatori hanno sottoscritto un protocollo di intesa sulla procedura di conciliazione online per la composizione delle controversie tra Tim e i propri clienti.

Hanno aderito le associazioni Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori.

Per usufruire della nuova procedura di conciliazione bisogna collegarsi al sito Tim, dove si trova un link che permette l'accesso all'area dedicata ai consumatori.

L'area è divisa in una parte pubblica e in una privata. Quella pubblica è dedicata al mondo dei consumatori e affronta problematiche e argomenti di loro interesse, mentre l'area privata è riservata alle associazioni dei consumatori che hanno sottoscritto l'accordo per la gestione delle controversie online.

I consumatori possono stampare dal sito i moduli necessari per le procedure di conciliazione e le associazioni potranno gestire per via telematica le controversie dei consumatori che si recheranno presso le loro sedi.

La procedura di conciliazione, che è gratuita, dà la possibilità di trovare, se possibile, un accordo su temi come il rimborso dell'anticipo conversazioni, la cessazione del contratto di abbonamento, i servizi a valore aggiunto, la domiciliazione bancaria delle bollette e altro ancora.

La procedura di conciliazione online partirà subito dopo l'estate, dopo un periodo di formazione per i "conciliatori" che seguiranno la risoluzione delle controversie.

Per i 4 mesi di sperimentazione la procedura sarà operativa solo nelle sedi nazionali delle associazioni, per essere poi estesa su tutto il territorio nazionale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di queste previsioni ritieni che diventerÓ realtÓ per prima?
Si potranno trapiantare organi di ricambio cresciuti in laboratorio.
I computer svilupperanno capacitÓ creative, riuscendo a creare vere opere d'arte senza intervento umano.
Il teletrasporto delle persone diventerÓ realtÓ.
Su Marte e sui pianeti abitabili si costruiranno colonie nelle quali si potrÓ vivere per lunghi periodi.
Riusciremo a controllare il tempo atmosferico, cancellando siccitÓ, inondazioni e catastrofi naturali.

Mostra i risultati (1616 voti)
Febbraio 2017
Il malware che ti spia dal microfono del PC
WhatsApp attiva l'antifurto: verifica in due passaggi
Il sito per stalkerare chiunque su Facebook
Monaco molla Linux e torna a Windows
Cerber, il ransomware che prende di mira gli utenti italiani
Mozilla uccide Firefox OS e licenzia
Il trojan che imperversa sui sistemi Linux
Gennaio 2017
La rivincita delle musicassette
I 10 siti di torrent più popolari
Microsoft termina il supporto al Windows 10 originale
La backdoor in WhatsApp che permette di intercettare i messaggi
Quei titoloni su Draghi, Renzi e Monti ''hackerati'' sono una bufala
Galaxy S8, lo smartphone che è anche un PC
Sì, le smart TV sono infettabili
Dicembre 2016
Quanto guadagna una celebrità da una foto su Instagram o Twitter? Tanto
Tutti gli Arretrati


web metrics