Sondaggio
Qual il tuo linguaggio di programmazione preferito, tra questi?
PHP
Java
C#
VB.Net

Mostra i risultati (862 voti)
Marzo 2015
Decreto antiterrorismo, evitato il trojan di Stato (per ora)
Come riutilizzare uno smartphone
L'auto che evita di prendere multe per eccesso di velocità
Windows 10 sarà gratis anche per i pirati
Microsoft manda in pensione Internet Explorer dopo 20 anni
La chiavetta Usb che ti frigge il Pc
La falla FREAK è risolta
Chi ha inventato la correzione automatica?
Non ridete: i colori di quel vestito virale sono una cosa seria
Spostare la barra delle applicazioni, registrare ciò che avviene sul desktop
L'Europa vuole Internet a due velocità
Nerdcensione: Cinquanta Sfumature di Grigio
Febbraio 2015
Eliminare i file superflui, aprire il prompt ovunque e limitare l'UAC
WhatsApp, arrivano le chiamate vocali
Lenovo ha preinstallato malware sui suoi PC
Tutti gli Arretrati

A Trenitalia non piace la satira on line

La società delle ferrovie fa rimuovere dal giudice una pagina web satirica che esprimeva dissenso sulla collaborazione di Trenitalia stessa al trasporto di materiale per la guerra in Iraq.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-08-2004]

Che a Trenitalia non piaccia la satira on line ormai lo sappiamo per certo, vista l'iniziativa giudiziaria che ha assunto contro il sito Autistici.org: tale sito aveva pubblicato una pagina in cui si ironizzava sulla collaborazione data dalle Ferrovie italiane al trasporto di materiale bellico per la guerra in Iraq.

Trenitalia ha chiesto e ottenuto la rimozione della pagina dal giudice, giudicandola pesantemente diffamatoria; inoltre Trenitalia intende promuovere una causa per danni contro il sito Autistici.org, un'associazione di servizio che mette a disposizione gratuitamente spazi web autogestiti, non intromettendosi nell'elaborazione dei contenuti, e rischia così di dover chiudere in caso di un'elevata richiesta di risarcimento.

Trenitalia non ama la satira ma, purtroppo, non ama neanche la critica, come testimonia la vicenda dei quattro ferrovieri licenziati in tronco per aver collaborato a una puntata della trasmissione Rai Report dedicata alla sicurezza dei trasporti ferroviari: anche contro Report, Trenitalia aveva promosso una causa chiedendo un formidabile risarcimento danni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Sergio
Che dire... Leggi tutto
22-8-2004 10:11

Andrea
Hanno troppi scheletri negli armadi. Leggi tutto
18-8-2004 13:25

rosa
... e li lasciamo così, strapotenti e strafottenti?Proviamo a vedere come si viaggia sicuri di notte: a suo tempo perfino la polizia ferroviaria s'era dichiarata impotente nei confronti dei furti sistematicamente attuati e programmati di notte (io ne so qualosa).
18-8-2004 04:40

Riccardo
La rete si "autodifende"... Leggi tutto
17-8-2004 13:47

el mungo
Alla faccia della libertà d'espressione.. Leggi tutto
17-8-2004 12:44


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics