Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
L'app che permette di noleggiare un'autovettura direttamente dallo smartphone è molto contestata dai tassisti.
Non è necessario introdurre nuove regole per l'app. I tassisti hanno torto, perché il mondo si evolve ma loro ragionano come se Internet non esistesse, difendendo ciecamente la loro casta (che ha goduto di fin troppi privilegi negli ultimi anni).
I tassisti dovranno adeguarsi e mandare giù il boccone amaro, anche se un minimo di regolamentazione per l'app è necessaria.
L'app non va vietata del tutto, ma va limitata in modo pesante così da poter salvaguardare le esigenze dei tassisti.
L'app va completamente vietata: i tassisti hanno ragione a protestare, perché Uber minaccia il loro lavoro e viola leggi e regolamenti.
Non saprei.

Mostra i risultati (1028 voti)
Ottobre 2014
L'ombrello ad aria
L'invenzione italiana che rende potabile l'acqua radioattiva
Samsung sperimenta la rete mobile 5G a 7,5 Gigabit/s
SIAE, una picconata al monopolio
Il chiavistello smart a prova di scassinatore
Hai scaricato Kill Bill? Arriva la multa
Vantablack, il materiale più nero del nero
Violati i server di Yahoo e Winzip
Mac colpiti da malware
Arriva Windows 10, cosa c'è da sapere (e dove si scarica)
Windows 10, torna il menu Start
Windows 10, tutte le novità
Settembre 2014
Ecco come sarà Windows 10
Il Tar del Lazio boccia il Regolamento Agcom
ShellShock, falla critica in Linux e Mac OS X
Tutti gli Arretrati

Un Pin per evitare i dialer

Telecom Italia introdurrà un codice per abilitare dai fissi le numerazioni a pagamento 899 e simili.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-04-2006]

Bancomat di Emiglia :)

Il contenzioso di Telecom Italia con milioni di utenti a proposito di chiamate vere, o mai fatte, o fatte fare in modo truffaldino, con software che si inseriscono all'insaputa dell'utente durante la navigazione Internet è uno dei problemi che più affliggono il vertice aziendale per i problemi di immagine, chiamate ai call center, recupero crediti connessi.

Finora l'unica risposta era stata l'offerta di un servizio di disabilitazione temporanea, con chiave numerica e a pagamento, per tutte le chiamate non urbane: quindi anche per i servizi "a valore aggiunto" come i famigerati 144, 166, 899, 0878 e via dicendo; e poi c'è la disabilitazione permanente gratuita, su richiesta dell'abbonato, per 166 e 899.

Entro la fine dell'anno Telecom intende introdurre un codice Pin a 4 cifre, che verrà distribuito a tutti gli abbonati: una volta digitato, consentirà di chiamare i servizi a valore aggiunto. A questo punto, in caso di chiamate effettuate da quell'utenza, la responsabilità dovrebbe ricadere solo sul titolare dell'utenza, senza possibilità di contestazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

{Davide}
Chiarimenti sul PIN Leggi tutto
28-6-2006 21:29


ioSOLOio
serve il modem analogico Leggi tutto
12-5-2006 13:39

aldosolimena
Impazzisco con gli addebiti non dovuti su bolletta Telecom Leggi tutto
12-5-2006 09:38

Daviz
Beh, avranno chi incolpare... 8) Leggi tutto
5-4-2006 16:36

{utente anonimo}
A me non succederà ma considerando la media... Leggi tutto
5-4-2006 15:04

Leggi gli altri 2 commenti nel forum Telefonia Fissa
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics