Un Pin per evitare i dialer

Telecom Italia introdurrà un codice per abilitare dai fissi le numerazioni a pagamento 899 e simili.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-04-2006]

Bancomat di Emiglia :)

Il contenzioso di Telecom Italia con milioni di utenti a proposito di chiamate vere, o mai fatte, o fatte fare in modo truffaldino, con software che si inseriscono all'insaputa dell'utente durante la navigazione Internet è uno dei problemi che più affliggono il vertice aziendale per i problemi di immagine, chiamate ai call center, recupero crediti connessi.

Finora l'unica risposta era stata l'offerta di un servizio di disabilitazione temporanea, con chiave numerica e a pagamento, per tutte le chiamate non urbane: quindi anche per i servizi "a valore aggiunto" come i famigerati 144, 166, 899, 0878 e via dicendo; e poi c'è la disabilitazione permanente gratuita, su richiesta dell'abbonato, per 166 e 899.

Entro la fine dell'anno Telecom intende introdurre un codice Pin a 4 cifre, che verrà distribuito a tutti gli abbonati: una volta digitato, consentirà di chiamare i servizi a valore aggiunto. A questo punto, in caso di chiamate effettuate da quell'utenza, la responsabilità dovrebbe ricadere solo sul titolare dell'utenza, senza possibilità di contestazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

{Davide}
Chiarimenti sul PIN Leggi tutto
28-6-2006 21:29

serve il modem analogico Leggi tutto
12-5-2006 13:39

Impazzisco con gli addebiti non dovuti su bolletta Telecom Leggi tutto
12-5-2006 09:38

Beh, avranno chi incolpare... 8) Leggi tutto
5-4-2006 16:36

{utente anonimo}
A me non succederà ma considerando la media... Leggi tutto
5-4-2006 15:04

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai cambiato fornitore di banda larga (ADSL o fibra ottica) negli ultimi 5 anni?
Sì, una volta
Sì, più di una volta
No, ma lo farò nei prossimi 12 mesi
No, e non lo voglio fare

Mostra i risultati (599 voti)
Maggio 2017
Blue Whale, mito di morte pericolosamente gonfiato
Wannacry una settimana dopo: il punto della situazione
1250 modelli di telecamere di sicurezza vulnerabili da remoto
Come rubare le credenziali di Windows usando Chrome
Ma è credibile tutto questo?
Cosa posso fare per difendermi?
Il keylogger nascosto nei portatili di HP
Mozilla scarica Thunderbird
Prende l'iPhone per rispondere e gli esplode in mano
Google svela l'interfaccia di Fuchsia, il successore di Android
Tablet, sempre meno vendite: faranno la fine dei netbook?
Il viaggio nel tempo è matematicamente possibile
Arriva Windows 10 S, il sistema operativo per studenti
Regno Unito, 10 anni di galera ai pirati
Microsoft: non installate il Creators Update
Tutti gli Arretrati


web metrics