Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Quale di questi dispositivi degni di un film di fantascienza ma già esistenti vorresti avere?
Erascan: un cancellino per lavagne bianche in grado di effettuare una scansione con OCR di tutto ciò che cancella.
Tamaggo Ibi: una videocamera con lente circolare in grado di scattare foto a 360 gradi.
No More Woof: legge le onde cerebrali dei cani e traduce i pensieri in linguaggio umano.
Il drone per le consegne Amazon Prime Air: consegnerà i pacchi volando, rendendo obsoleti i corrieri.
WAT: la lampada alimentata ad acqua.
Transparent TV: grazie alla tecnologia TOLED (LED Organici Trasparenti) è dotato di uno schermo praticamente invisibile.
Electrolux Wirio, la cucina trasportabile composta da quattro diversi elementi, per cucinare e tenere in caldo i cibi.
Touch Hear, per toccare con un dito una parola stampata e ascoltare la pronuncia e il significato.
Immersed Senses, una maschera per sub che estrae ossigeno dall'acqua ed è dotata di schermo per mostrare informazioni utili.
La maniglia che si sterilizza da sola grazie a una lampada integrata a raggi ultravioletti.
Heart Rate Monitor Earphone, gli auricolari che rilevano il battito cardiaco e il consumo di ossigeno.
Voyce, il collare per cani che misura il battito cardiaco e il ritrmo respiratorio, conta le calorie e indica se l'animale non fa abbastanza esercizio.
Makerbot Z18, una stampante 3D che funge da replicatore per oggetti voluminosi.

Mostra i risultati (1076 voti)
Settembre 2014
Chiude Italia.it, costato 60 milioni di euro
Il software-spia usato dai governi contro dissidenti e giornalisti
Velocizzare le ricerche dei file
Windows 9, le prime immagini e un video
Telecom Italia aumenta il canone e raddoppia le tariffe
Gmail, pubblicate le password di 5 milioni di account
10 segnali negativi in un colloquio di lavoro
Guarda Facebook guidando e causa la morte di una donna
Chiavi stampate 3D, un business per i topi d'appartamento
Eee PC, Asus ci riprova
Le false antenne cellulari che intercettano chiamate e messaggi
Sfondare le reti Wi-Fi al primo tentativo
Come disinstallare definitivamente il software
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Tutti gli Arretrati

Il primo virus per OpenOffice

I ricercatori del Kaspersky Lab hanno individuato il primo macro virus scritto per la nota suite open source.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-06-2006]

Foto di Bruno Neves
Foto di Bruno Neves

Secondo Viruslist.com, sito gestito dall'azienda produttrice di antivirus Kasperky, ci troviamo di fronte al primo virus per OpenOffice e StarOffice, battezzato Virus.StarOffice.Stardust.a.

Tecnicamente si tratta di un macro virus: è scritto in Star Basic e programmato per scaricare da Internet un'immagine "per adulti" che successivamente apre in un nuovo documento; può infettare i documenti .sxw e i modelli .stw creati con Writer, il word processor di StarOffice e OpenOffice; a breve dovrebbero essere disponibili ulteriori informazioni.

Il virus è, per ora, soltanto quello che si definisce un "proof-of-concept"; è cioè la dimostrazione che scrivere virus per OpenOffice è possibile, per quanto finora non sia mai stato fatto: il bersaglio preferito, infatti, è sempre stato Microsoft Office. Stardust non è ancora il protagonista di un attacco, e forse non lo sarà mai.

Che utilità può avere quindi per l'utente conoscerne l'esistenza, oltre alla semplice curiosità? Può servire a ricordare che, non esistendo un programma inattaccabile, è dall'utente stesso che la sicurezza dipende.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)


franz
graz ;) p.s. daccordo sugno Leggi tutto
5-6-2006 21:12


Gateo
F.U.D. Leggi tutto
5-6-2006 15:39


franz
io chiedevo cosa intendesse per "mafiasoft" Leggi tutto
3-6-2006 19:46

giberg
In pratica è stata scoperta l'acqua calda. Leggi tutto
3-6-2006 19:09


franz
perdona la mia limitatezza Leggi tutto
2-6-2006 20:15

Leggi gli altri 2 commenti nel forum Sicurezza
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics