Telecom Italia, da Ruggiero a Caio

Sono sempre più forti le voci di un uscita di scena di Ruggiero. Potrebbe sostituirlo Caio, l'artefice del successo di Vodafone.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-12-2006]

Era stato Roberto Colaninno a dare la guida di Telecom Italia a Riccardo Ruggiero, che aveva voluto portare via a Infostrada, suo principale concorrente. Riccardo Ruggiero poi ha "regnato" su Telecom nei cinque anni della gestione Tronchetti Provera, anche grazie all'essere il figlio dell'ambasciatore Renato Ruggiero, in quota centrodestra essendo stato il ministro degli Esteri del governo Berlusconi, che iniziava la sua vita contemporaneamente all'ingresso di Tronchetti in Telecom Italia.

Dopo l'avvento del governo di centrosinistra, è iniziata la crisi dei rapporti tra Telecom e i nuovi governanti: il litigio Prodi-Tronchetti, lo scandalo delle intercettazioni e le dimissioni di Tronchetti da presidente, a cui è subentrato Guido Rossi, molto più vicino (se non organico) al centrosinistra e ai Ds.

Ora sembrerebbe che a uscire di scena debba essere Ruggiero; il più papabile a subentrargli sembra essere Francesco Caio, considerato uno degli artefici del successo di Vodafone (quando ancora era Omnitel), attualmente capoazienda di Cable & Wireless, una delle maggiori multinazionali del mondo in campo telefonico.

Anche Caio è molto più vicino al centrosinistra: prima di andare a Londra presso Cable & Wireless, il suo ultimo incarico italiano è stato la guida della Merloni elettrodomestici; oggi Maria Paola Merloni, deputato della Margherita, erede di questa famiglia industriale, è la responsabile per l'innovazione della Margherita stessa.

L'esigenza di avere uomini più compatibili con il nuovo assetto politico e governativo guida probabilmente la scelta di sostituire Ruggiero da parte sempre di Tronchetti, rimasto principale azionista di riferimento della Telecom, in un momento in cui il governo Prodi (in testa con i ministri Gentiloni, Nicolais e Lanzilotta) annuncia il lancio di un piano nazionale per la banda larga, in cui si dovrebbero cablare e coprire con il WiMax anche tante realtà di provincia oggi "sconnesse" e in cui il governo intende metterci più di un milardo di euro, un piano in cui Telecom Italia potrebbe fare la parte del leone.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Il governo si prepara a entrare in Telecom Italia

Commenti all'articolo (1)

{Giulio Cesare Augusto}
Dopo Tizio Leggi tutto
22-12-2006 16:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanti cellulari hai cambiato negli ultimi cinque anni?
Nessuno, ho sempre lo stesso
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque
Tra sei e dieci
Pi di dieci

Mostra i risultati (2689 voti)
Luglio 2017
Fareit: il password stealer più pericoloso
Gli autovelox non possono rilevare i veicoli della corsia opposta
TIM chiude il data center di Bari
Addio, Windows Phone 8.1
Usare il font sbagliato può costare il posto. O mandare in carcere
Nascosto ma non troppo: la minaccia occulta della steganografia
Come riconoscere una foto falsa
Buran: gli Shuttle sovietici ripresi di nascosto
Autovelox, via tutte le segnalazioni e gli avvisi
Cosa devono fare gli utenti al più presto
Autovelox, 16 cose che è bene sapere
Wikileaks: così la Cia violava Linux
Ransomware, Windows 10 ora mette i dati sotto chiave
Giugno 2017
Il cannone laser che abbatte le zanzare
Petya, oltre al danno la beffa: i dati non si recuperano
Tutti gli Arretrati


web metrics