Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Quasi la metà delle famiglie italiane (nel 2012 erano il 45,5% secondo Confindustria Digitale) non possiede ancora un collegamento a Internet. Qual è secondo te il principale motivo?
La connessione a banda larga non è disponibile.
Motivi di privacy e sicurezza.
Mancanza di skill e capacità d'uso.
Alto costo del collegamento.
Alto costo degli strumenti.
Internet non è utile.
Accedono a Internet da altro luogo.

Mostra i risultati (2514 voti)
Luglio 2014
Mega oscurato in Italia, ecco come accedere
La super fibra ottica è disordinata e made in Italy
Attacchi DDoS in aumento, cosa fare per difendersi
Sat-Fi trasforma lo smartphone in satellitare
Ma chi sono i terroristi?
Il ginecologo che fotografava le donne nude
L'uomo-wiki
BeppeGrillo.it e i macachi di Modena
Gli italiani telefonano di meno, è proprio crisi
Android L aumenta drasticamente la vita della batteria
Tim e Vodafone, gli avvisi diventano a pagamento
La tassa sull'equo compenso e il governo Renzi
Gmail, eliminare la posta già spedita
La Guardia di Finanza oscura DDLStorage
Mondiali di calcio in streaming su Internet
Tutti gli Arretrati

Chrome, Internet Explorer 8, Opera 9.6 e Firefox 3.1

Google, Microsoft, Mozilla e Opera Software: tutti offrono più velocità e sicurezza per conquistare il maggior numero di utenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-09-2008]

A riaprire la guerra dei browser è stato Firefox 3, che con otto milioni di download in 24 ore ha stabilito un nuovo record e ha iniziato il confronto diretto con Opera 9.5, il browser norvegese che fa di velocità e sicurezza i propri punti di forza. La sfida continua con le prossime versioni di Firefox, la 3.1, e di Opera, la 9.6.

Microsoft non è rimasta a guardare: con Internet Explorer 8 ha iniziato a rispettare gli standard rilasciando una prima beta interessante e una seconda beta che protegge meglio la privacy.

Ultima è arrivata Google, che con la prima beta di Chrome ha sconvolto il panorama innanzitutto su Windows, stupendo gli utenti per la velocità ma facendoli anche preoccupare per la propria privacy e per i bug relativi alla sicurezza.

Leggi gli altri Focus.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (4)


Gugol
per ora ho disattivato il completamento automatico. certo per una versione che voleva garantire di più la privacy....anche se devo dire che è l'unica pecca che ho trovato finora, assieme alla scocciatura di dover usare la modalità "vista compatibilità" per molti siti e di dover aggiustare il Norton 360 che non configura il... Leggi tutto
3-11-2008 22:19


ciotolino
Anche a me IE crea lo stesso problema, cancella ogni cosa ma nel completamento automatico resta ogni cosa dei siti visitati .Si possono cancellare solo manualmentema si rischia anche di cancellare i siti che stanno nei preferiti.E' un bel problema se non si vuole far vedere la nostra navigazione.
3-11-2008 18:28


Gugol
INTERNET EXPLORER 8 ED IL COMPLETAMENTO AUTOMATICO! Leggi tutto
25-10-2008 09:48


mda
kmeleon ?? Leggi tutto
23-9-2008 11:37

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics